Love Actually - L'amore davvero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Love Actually - L'amore davvero
Titolo originale Love Actually
Paese di produzione Regno Unito, Stati Uniti d'America
Anno 2003
Durata 135 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia romantica
Regia Richard Curtis
Sceneggiatura Richard Curtis
Produttore Tim Bevan, Eric Fellner, Duncan Kenworthy
Casa di produzione Universal, StudioCanal, Working Title Films, DNA Films
Fotografia Michael Coulter
Montaggio Nick Moore
Effetti speciali Richard Conway, Nigel Wilkinson
Musiche Craig Armstrong, Craig Braginsky, Reg Presley, Diane Warren
Scenografia Jim Clay
Costumi Joanna Johnston
Trucco Suzanne Belcher
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi

Love Actually - L'amore davvero (Love Actually) è un film corale del 2003 scritto e diretto da Richard Curtis, con un ricco cast che vede Hugh Grant, Colin Firth, Emma Thompson, Sienna Guillory, Liam Neeson, Alan Rickman, Bill Nighy, Keira Knightley, Martin Freeman, Andrew Lincoln, Laura Linney, Rowan Atkinson e Thomas Sangster.

La trama è un intreccio di relazioni e di amori: dieci storie, con protagonisti inglesi molto diversi tra loro, accumunate dal fatto di svolgersi contemporaneamente e di iniziare 5 settimane prima di Natale.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Billy Mack[modifica | modifica sorgente]

Billy Mack, una vecchia leggenda del rock and roll, con l'aiuto del suo grasso manager di una vita, Joe, registra una canzone natalizia dei The Troggs, la famosa hit Love Is All Around (la stessa canzone era stata usata nel primo film di Curtis, Quattro matrimoni e un funerale, lì eseguita da Wet Wet Wet). Billy "lancia" il suo nuovo singolo nonostante nel film continui a ripetere che è assolutamente spazzatura.

Alla notizia che la reinterpretazione sta scalando le classifiche, Billy promette che la suonerà in televisione nudo come un verme se riuscirà a battere i Blue arrivando alla numero 1 delle chart inglesi. La reinterpretazione di Billy riesce a diventare, proprio la sera della vigilia di Natale, la Numero 1 di Natale. Invece di festeggiare la sua vittoria ai numerosi party mondani (tra cui quello di Sir Elton John, al quale era stato invitato), va a trovare il suo manager, Joe, nel suo appartamento per festeggiare.

All'esterrefatto amico spiega che Natale è un giorno che va passato con le persone che ami veramente, e Joe è praticamente tutto l'amore che ha. Alla fine del discorso, Billy suggerisce di passare la serata sbronzandosi e guardando porno. Manterrà fede alla sua promessa, e suonerà Christmas Is All Around in televisione indossando solo un paio di stivali e una chitarra strategicamente posizionata

Juliet, Peter e Mark[modifica | modifica sorgente]

Juliet e Peter si sono appena sposati. Mark, testimone di nozze e migliore amico di Peter, organizza una splendida sorpresa ai novelli sposini, con un coro che canta, subito dopo la cerimonia nuziale, All You Need Is Love dei Beatles. Quando il video del fotografo si rivela essere un orrore tremendo, Juliet contatta Mark, cercando di farsi dare il suo video, nonostante lui sia sempre stato molto freddo nei suoi confronti.

Ma visionando la cassetta, scopre che il video fatto dal giovane non è altro che una carrellata di suoi primi piani, capendo così che Mark è innamorato di lei. Lui ammette che il suo essere apparentemente freddo e distaccato non è altro che una posa per difendersi dai suoi sentimenti per lei.

La vigilia di Natale, Mark si presenta alla porta della casa dei due sposi, e facendo finta di essere un cantante di strada, mostra a Juliet in gran segreto una serie di cartelli per dirle i suoi veri sentimenti, perché "a Natale si dice la verità" e "per me sei perfetta". Dopo queste confessioni, Juliet segue in strada Mark e lo bacia, prima di ritornare da Peter. Mark, incamminandosi verso casa, mormora "Basta, adesso basta", capendo che è arrivato il momento di andare avanti.

Jamie e Aurélia[modifica | modifica sorgente]

Jamie, uno scrittore, esce di casa per andare al matrimonio di Juliet e Peter, lasciando un po' preoccupato la sua ragazza a letto con una bella influenza. Tornato in fretta e furia per assicurarsi della sua salute, la scopre in procinto di avere un rapporto sessuale con suo fratello. Sconsolato e solo, Jamie si immerge nella scrittura in un piccolo cottage nelle colline francesi intorno a Marsiglia.

Là, conosce la domestica che si occuperà della casa: Aurélia, che parla soltanto portoghese. Nonostante non riescano a scambiare neanche una parola a causa delle barriere linguistiche, trovano lo stesso il modo per comunicare. Tra loro si sviluppa amicizia, poi affetto e infine un silenzioso amore, che sboccia nel momento in cui Aurelia bacia teneramente Jamie prima che lui ritorni in Inghilterra, mentre lei rimane a Marsiglia.

La vigilia di Natale, Jamie si avvia tristemente a passare la sera con la famiglia, ma, preso da un'improvvisa avventatezza, molla famiglia e bagagli e vola in Francia e raggiunge il luogo in cui Aurelia lavora, accompagnato dalla famiglia e dai conoscenti di lei. Con il suo portoghese imparato da poco, Jamie le chiede di sposarlo, e Aurelia, con il suo inglese imparato da poco, accetta con gioia.

Harry, Karen e Mia[modifica | modifica sorgente]

Harry è il manager di un'agenzia di design, e alle sue dipendenze c'è Mia, la provocante e giovane segretaria che è chiaramente attratta da lui. Cercando di contrastare la monotonia e una possibile crisi di mezza età, Harry inizia ad accettare i suoi tentativi di attirare l'attenzione, comprandole infine una costosa collana d'oro dal gioielliere Rufus come regalo di Natale. Intanto la moglie Karen è troppo occupata per accorgersene, immersa nei preparativi per il Natale: cerca di vedere suo fratello David, neo-primo ministro, prepara i figli alla recita sulla Natività, e aiuta il suo amico Daniel che è distrutto per la perdita della moglie.

Karen scopre la costosa collana in una tasca del cappotto di Harry e pensa con felicità che sia un regalo per lei. Quando arriva il momento di scartare i regali, Karen apre un pacchetto simile a quello della collana, che in realtà contiene un cd di Joni Mitchell. Questo ferisce terribilmente Karen, ma finge che vada tutto bene davanti ai bambini, eccitati perché è il momento di partecipare alla recita. Dopo la rappresentazione, Karen affronta Harry, che ammette con sconforto di essere stato "il classico idiota". Il film finisce con Karen e i bambini che aspettano Harry al terminal dell'aeroporto, suggerendo che, nonostante siano ancora in termini abbastanza freddi, siano intenzionati a dare al loro matrimonio un'altra possibilità.

David e Natalie[modifica | modifica sorgente]

David, fratello di Karen, è stato recentemente eletto primo ministro. È giovane, bello e single. Natalie è una delle domestiche della casa, e regolarmente gli porta tè e biscotti al cioccolato. Tra i due sembra subito esserci un qualche tipo di legame fin dal primo imbarazzante incontro, dove Natalie si lascia sfuggire una parolaccia dopo l'altra. David prova qualche tentativo di flirt, ma tutto va a rotoli quando il Presidente degli Stati Uniti visita il paese, innervosendo il governo con il suo atteggiamento conservatore, e rifiutando di lasciare qualsiasi libertà di decisione all'Inghilterra.

Ma è solo dopo che David scopre il Presidente mentre tenta di sedurre Natalie, che il giovane Primo Ministro decide di difendere il suo paese. Pronuncia un discorso davanti ai giornalisti dove ricorda che l'Inghilterra è la patria di William Shakespeare, Harry Potter, il piede destro di David Beckham e il piede sinistro di David Beckham, e infine mette in imbarazzo il Presidente dicendo nella conferenza stampa trasmessa in tutta Inghilterra che "un amico che fa il prepotente con noi non è più un amico" e tutto questo lo fa diventare l'eroe del giorno sia per la stampa nazionale che per il popolo inglese.

Rendendosi conto che il suo affetto per Natalie sta compromettendo il suo giudizio politico, David chiede e ottiene che la ragazza venga "ridistribuita". La sera della veglia di Natale, mentre sfoglia alcuni biglietti di auguri, David trova un'affettuosa lettera di Natalie, firmata "Sono davvero tua, con amore Natalie". Incoraggiato da questo David esce e inizia a cercarla. Sa la via dove abita, ma non il numero, e suona con meticolosa azione di un venditore ambulante campanello per campanello, incappando pure in Mia.

David alla fine trova Natalie a casa della sua famiglia. Per poter passare del tempo con lei, si offre di accompagnarla alla vicina scuola per la recita della Natività (la stessa dove ci sono anche i figli di Karen). I due guardano lo spettacolo da dietro le quinte, per cercare di non dare nell'occhio, e al momento cruciale dello spettacolo, quando il grande sipario viene alzato, tutta la platea vede David e Natalie che si scambiano un caloroso bacio. Alla scena finale nel terminal dell'aeroporto, Natalie, con una fede al dito, accoglie David di ritorno da un viaggio saltandogli addosso con affetto.

Daniel, Sam e Joanna[modifica | modifica sorgente]

Daniel ha appena perso sua moglie Joanna per una grave malattia, lasciandolo con il figliastro undicenne Sam. Daniel deve convivere con questa improvvisa responsabilità, e anche con l'evidente fine della sua vita amorosa ("È finita tanto tempo fa", dice a Sam, "a meno che, ovviamente, Claudia Schiffer non arrivi, in quel caso ti sbatterei subito fuori di casa, marmocchietto senza madre"). Anche Sam è molto sottosopra riguardo a qualcosa, e alla fine rivela che è innamorato di una sua coetanea, una cantante e una stupenda ragazza che si chiama Joanna, che, come Sam crede, non sa nemmeno della sua esistenza.

Seguendo i consigli di Daniel, Sam decide di improvvisarsi batterista per fare colpo su Joanna, riuscendo a ottenere un posto nella band che la accompagna nella recita natalizia (in cui sono presenti quasi tutti i personaggi) mentre canta All I Want for Christmas Is You di Mariah Carey. Sfortunatamente Sam non riesce a parlarle, e, aiutato da Daniel, la insegue fino all'aeroporto, dove sta per prendere l'aereo per tornare negli Stati Uniti.

Grazie alla ingenua goffaggine del già nominato gioielliere Rufus, e anche al fatto che quasi tutto lo staff dell'aeroporto è impegnato a guardare Billy Mack che suona nudo, Sam riesce ad arrivare fino al check-in per confessare il suo amore a Joanna. Intanto, prima di partire verso l'aeroporto, Daniel si scontra con la mamma di un amico di Sam, Carol. Tra i due subito c'è il classico colpo di fulmine, e nella scena finale al terminal dell'aeroporto, mentre stanno aspettando che Joanna arrivi dall'America, i due si tengono per mano.

Sarah e Karl[modifica | modifica sorgente]

Sarah è un'altra delle invitate al matrimonio di Juliet e Peter, seduta accando a Jamie. La sua storia non emerge fino a che non viene presentato Karl che, insieme a Sarah, lavora nell'agenzia di design di Harry. Sarah è stata non poi così segretamente innamorata di Karl dal primo momento in cui l'ha conosciuto. Harry la implora di dirgli qualcosa, considerando che è Natale e che probabilmente lui sapeva già tutto. Però Sarah ha un fratello affetto da malattie mentali che la chiama al cellulare incessantemente.

Sarah si sente molto responsabile verso lui, e mette qualunque altra cosa in secondo piano per poterlo aiutare e confortare. L'insperata occasione con Karl arriva alla festa natalizia offerta dall'ufficio, che si tiene nella galleria d'arte di Mark, ma quando i due giovani sono già mezzi nudi a letto, il fratello di Sarah la chiama chiedendole di andare da lui. La scena finale mostra Karl che mormora "Buon Natale" a Sarah prima di lasciare l'ufficio, anche se è chiaro che vuole dire molto di più. Sarah scoppia in lacrime, e poi prende il cellulare e chiama suo fratello. La vigilia, comunque, è accanto a suo fratello, e si scambiano regali con affetto, abbracciandosi.

Colin[modifica | modifica sorgente]

Colin Frissell è un fattorino (effettua consegne anche nell'ufficio di Harry, e fa da cameriere al matrimonio di Peter e Juliet) che si crede incredibilmente attraente, e prova a sedurre ogni ragazza che incontra per strada, ottenendo sempre e solo disastri. Un giorno informa il suo amico Tony che andrà in America (Milwaukee, Wisconsin) a cercare amore, poco, e sesso, tanto. Questa idea nasce da una sua intuizione per cui gli Stati Uniti sono pieni di donne bellissime che lo ameranno all'istante per via del suo "fantastico accento inglese".

In una sequela di eventi abbastanza improbabili, Colin trova, nel primo, comunissimo bar in cui entra, tre fantastiche amiche che subito impazziscono per il suo accento, e lo invitano a passare la notte nella loro casa, o meglio, nel loro letto. Nella scena finale al terminal torna dal Wisconsin con una quarta amica, Harriet, e una bellissima ragazza, Carla, per il suo incredulo amico Tony.

John e Judy[modifica | modifica sorgente]

John e Judy sono due giovani che lavorano come controfigure per le scene "di letto" in un film. Tony (l'amico di Colin) fa parte dello staff, e dice loro cosa devono simulare e come farlo, così che il regista possa controllare gli effetti per luci e cose del genere. Nonostante tutto i due, mentre mimano azioni sessuali, molto spesso nudi, cercano di imbastire timide conversazioni su argomenti come il traffico, o i loro precedenti lavori. Sono entrambi due ragazzi timidi, ma entrano cautamente in rapporto, e iniziano una relazione. Sebbene quasi tutti i giorni John la veda nuda, quando finalmente riesce a trovare il coraggio per un appuntamento, va praticamente in estasi al momento in cui si scambiano un veloce, tenerissimo bacio.

Colonna sonora[modifica | modifica sorgente]

La colonna sonora originale è stata composta da Craig Armstrong. È entrata nella Top 40 della classifica americana di Billboard 200. Ha ricevuto il disco d'oro in Australia e Messico.

Le canzoni del film sono:

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema