Louise Bryant

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Louise Bryant attorno al 1917.

Louise Bryant, nata Anna Louisa Mohan (San Francisco, 5 dicembre 1885Sèvres, 6 gennaio 1936), è stata una giornalista e scrittrice statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Di idee marxiste e anarchiche, è nota per i suoi saggi radicali e femministi. Pubblicò articoli in vari giornali della sinistra radicale, tra cui The Blast di Alexander Berkman. Nel 1917, a Pietrogrado, fu testimone insieme al marito John Reed[1] della Rivoluzione d'Ottobre, che descrisse nel libro Six Red Months in Russia (1918)[2].

Morì nel 1936 di emorragia cerebrale in Francia e fu sepolta al Cimetière des Gonards a Versailles.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Il rapporto tra Bryant e Reed è descritto nel film del 1981 di Warren Beatty Reds, in cui Louise Bryant è interpretata da Diane Keaton. Cfr. Michael Munk, The Portland Years of John Reed & Louise Bryant, in Marxist.org. URL consultato in data 04-12-2012.
  2. ^ (EN) Versione integrale online su Marxists.org.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Mary V. Dearborn, Queen of Bohemia. Boston, Houghton Mifflin, 1996. Pp. 365, ISBN 0-395-68396-3
  • (EN) Virginia Gardner, Friend and Lover: The Life of Louise Bryant. New York, Horizon Press, 1982
  • (EN) Eric Homberger, John Reed. Manchester, Manchester University Press, 1990
  • (EN) Louise Bryant, Six Red Months in Russia. New York, George H. Doran Company, 1918 (Powells.com, 2002)
  • (EN) Louise Bryant, Mirrors of Moscow. Hyperion Books, 1973
  • (EN) Antoinette Nora Claypoole, Watersongs Project, introduction to the upcoming book Bronzed Flower Revival: the Auto/Biography of Louise Bryant

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 67275550 LCCN: n50055881