Louise Abbéma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Autoritratto, (1895)
Ritratto di Sarah Bernhardt (1875)

Louise Abbéma (Étampes, 30 ottobre 1853Parigi, 10 luglio 1927) è stata una pittrice francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Pittrice "accademica" della Belle Époque, fu allieva di Charles Chaplin, Jean-Jacques Henner e di Carolus-Duran. Divenne famosa assai presto per aver ritratto Sarah Bernhardt ventiduenne, sua intima amica. In seguito espose le sue opere regolarmente al "Salone degli artisti francesi" sino al 1926. Nel 1881 ricevette dal "Salone" una Menzione d'onore e fu altresì decorata con la Legion d'Honneur nel 1906.

Lavorò anche per diverse riviste d'arte e illustrò "Il Mare" di René Maizeroy. All'inizio del nuovo secolo iniziò a frequentare il salotto di Madame Lemaire dove conobbe l'eccentrico dandy Robert de Montesquiou con il quale, forse, tentò di avere una relazione, nonostante avesse la fama di non nutrire particolare interesse per gli uomini.

È soprattutto nota per i suoi ritratti di dame dell'alta società. Il suo stile è del tutto convenzionale, ma assai piacevole e pacato. Louise Abbéma, peraltro, sembra non aver mai preso in considerazione nessuna delle grandi correnti innovatrici che caratterizzarono la sua epoca e che furono invece il fondamento dell'arte contemporanea.

Alcune opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Ritratto di Sarah Bernhardt (1876)
  • Ritratto di Ferdinand de Lesseps
  • Ritratto di Jeanne Samary (1880) (famosa attrice della "Comédie Française" ritratta spesso da Renoir).
  • Ritratto di Carolus-Duran
  • Ritratto di Dom Pedro
  • Ritratto di Charles Garnier
  • Le stagioni (1883)
  • Mattino d'aprile
  • Nei fiori
  • Flora








Galleria[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 27114053 LCCN: nr89015712