Louis Trolle Hjelmslev

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Louis Trolle Hjelmslev (pronuncia danese [ˈjelʔmsleu])[1] (Copenaghen, 3 ottobre 1899Copenaghen, 30 maggio 1965) è stato un linguista e filosofo danese, rappresentante dello strutturalismo europeo, fondatore del circolo linguistico di Copenhagen. Il proposito di Hjelmslev era di approfondire l'analisi linguistica a livello intralinguistico evitando il più possibile di far ricorso a punti di vista extralinguistici.

Le teorie[modifica | modifica sorgente]

La teoria di Hjelmslev si proponeva di proseguire gli studi di Ferdinand de Saussure sulla teoria dei segni. Il segno è rappresentato da un rapporto segnico (o funzione segnica) tra due livelli, quello dell'espressione e quello del contenuto. Se si scambiano le due unità su un unico livello, si avrà essenzialmente un'unica differenza nell'altro. Su ogni livello le unità vengono contraddistinte dai loro rapporti sintagmatici e paradigmatici con altre unità. In ogni livello tali rapporti danno vita ad una forma (una struttura di relazioni tra unità linguistiche), indipendenti dalla proiezione sulle differenze di sostanza. Le relazioni sintagmatiche sono in questo caso relazioni tra elementi che costituiscono una parte della stessa forma, come ad esempio win in winter o il rapporto tra soggetto e verbo in Luca scrive. I rapporti semantici paradigmatici sono i rapporti tra le unità sostituibili reciprocamente, come ad esempio i sinonimi e gli antonimi.

Hjelmslev definì la sua teoria "glossematica". La sua posizione scientifica ricorda quella della grammatica generativa trasformazionale.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Duden Aussprachewörterbuch, 6a edizione, Mannheim, Bibliographisches Institut & F.A. Brockhaus AG, 2006.

Opere[modifica | modifica sorgente]

  • Principes de grammaire générale, Copenaghen: Høst, 1928
  • Études baltiques, Copenaghen: Levin & Munksgaard, 1932
  • An outline of glossematics, Copenaghen: Levin og Munksgaard, 1936
  • Mélanges linguistiques offerts à M. Holger Pedersen à l'occasion de son soixante-dixième anniversaire 7 avril 1937, Århus: Universitetsforl., 1937
  • Omkring sprogteoriens grundlaeggelse, 1943; Copenhagen: Akademisk forlag, 1976
    • Prolegomena to a theory of language, Madison, University of Wisconsin, 1969
    • Prolegomena zu einer Sprachtheorie, Monaco di Baviera, Hueber, 1974
    • I fondamenti della teoria del linguaggio, introduzione di Giulio C. Lepschy, Torino: Einaudi, 1968; 19802 ISBN 88-06-59848-1
  • Sur l'indépendance de l'épithète, Copenaghen: Munksgaard, 1956
  • Sproget. En introduktion, Copenaghen: Berlingske, 1963
    • Die Sprache: eine Einführung, Darmstadt, Wissenschaftliche Buchgesellschaft, 1968
    • Le langage: une introduction, trad. Michel Olsen, prefazione di Algirdas Julien Greimas, Paris: Minuit, 1969
    • Il linguaggio, a cura di Giulio C. Lepschy, trad. Anna Benedetti Woolf, Torino: Einaudi, 1970 ISBN 88-06-29751-1
  • La catégorie des cas: étude de grammaire générale, Monaco di Baviera: Fink, 1972 (Prima edizione in due volumi 1935-1937)
    • La categoria dei casi: studio di grammatica generale. Parte prima, a cura di Romeo Galassi, Lecce: Argo, 1999 ISBN 88-8234-006-6
  • Essais linguistiques, Copenaghen: Nordisk Sprog, 1959
  • Résumé of a theory of language, Copenaghen, Nordisk Sprog- og Kulturvorl, 1975
    • Résumé: teoria del linguaggio, a cura di Romeo Galassi e Cristina Zorzella, Vicenza: Terra ferma, 2009 ISBN 978-88-89846-83-4

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Cosimo Caputo, Il segno di Giano. Studi su Louis Hjelmslev, Milano: Unicopli, 1986 ISBN 88-400-0048-8
  • Cosimo Caputo, Su Hjelmslev. La nuvola di Amleto: segno, senso e filosofia del linguaggio, Pisa: ESI, 1993 ISBN 88-7104-690-0
  • Pelz, Linguistik (1996), n. 4.6, p. 66
  • Peter H. Matthews, Oxford Concise Dictionary of Linguistics, Oxford University Press, Oxford 2005 ISBN 0-19-861050-5
  • Hjelmslev, Greimas. Paesaggio, soggetto, mondo sensibile, a cura di Gian Paolo Caprettini, in Semiotiche, n. 1, 2003
  • Cosimo Caputo, Hjelmslev e la semiotica, Roma: Carocci, 2010 ISBN 978-88-430-5281-3

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 24619550 LCCN: n79053992