Louis Le Chatelier

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Louis Le Chatelier (Parigi, 20 febbraio 1815Parigi, 10 novembre 1873) è stato un ingegnere francese.

Specialista di ingegneria mineraria, fu anche un progettista attivo negli ambiti della siderurgia e nella tecnologia ferroviaria. Partecipò al dibattito chimico della prima metà dell'Ottocento.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Studi[modifica | modifica sorgente]

Tra il 1834 e il 1836 fu allievo dell'École polytechnique, dove conseguì il titolo di ingegnere minerario.

Attività scientifica[modifica | modifica sorgente]

Partecipò al dibattito che, all'inizio del XIX secolo, oppose gli "equivalentisti", di cui fece parte, ai sostenitori della realtà dell'atomo.

Attività professionali[modifica | modifica sorgente]

Inventò dei metodi per l'individuazione del grisou e tra essi una lampada che porta il suo nome.

Contribuì a mettere a punto un procedimento per l'estrazione dell'alluminio dalla bauxite.

Favorì l'introduzione del procedimento Martin-Siemens nella siderurgia.

Amico e collaboratore di Eugène Flachat, fu uno dei primi realizzatori della rete ferroviaria francese. Inventò la frenatura a controvapore, che fu largamente utilizzata nelle locomotive e vapore.

Lavorò agli impianti igienico-sanitari di diverse città e particolarmente alla depurazione delle acque reflue.

Tra i suoi figli si distinsero il chimico Henry Le Chatelier, l'esploratore Alfred Le Chatelier e l'ingegnere e industriale Louis Le Chatelier (1853-1928).

Omaggi[modifica | modifica sorgente]

Pubblicazioni[modifica | modifica sorgente]

  • Mémoire sur les eaux corrosives employées dans les chaudières à vapeur (1842)
  • Chemins de fer d'Allemagne, description statistique, système d'exécution, tracé, voie de fer (1845)
  • Recherches expérimentales sur les machines locomotives, avec Ernest Goüin (1845)
  • Études sur la stabilité des machines locomotives en mouvement (1849)
  • Guide du mécanicien constructeur et conducteur de machines locomotives, avec Eugène Flachat, Jules Pétiet et Camille Polonceau (2 volumes, 1851)
  • Chemins de fer d'Angleterre en 1851. Matériel fixe, matériel roulant, exploitation et administration, législation et statistique (1852)
  • Chemins de fer. Mémoire sur la marche à contre-vapeur des machines locomotives, notice historique (1869)
  • Chemins de fer. Supplément au mémoire sur la marche à contre-vapeur des machines locomotives (1869)
  • Assainissement, note sur l'épuration des eaux d'égout (1872)

Fonti biografiche[modifica | modifica sorgente]