Louis Jouvet

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jules Eugène Louis Jouvet

Jules Eugène Louis Jouvet (Crozon, 24 dicembre 1887Parigi, 16 agosto 1951) è stato un attore francese, una delle figure più importanti del cinema e del teatro francese.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Il teatro Athénée-Jouvet

Dopo aver compiuto gli studi in farmacia, debutta a Parigi nel 1907 in una compagnia amatoriale.

Nel 1913, all'età di 26 anni, lavora per la prima volta nel cinema con il ruolo di Shylock (protagonista de Il mercante di Venezia di William Shakespeare).

Nello stesso anno, insieme a Charles Dullin, si unisce al gruppo di Jacques Copeau per fondare il Théâtre du Vieux-Colombier, dove è regista, decoratore, assistente e infine attore. A quel tempo maschera la sua balbuzie con una dizione sincopata che nel tempo lo renderà famoso.

Nel 1922 fonda la sua compagnia teatrale al Théâtre des Champs-Élysées dove ottiene il suo primo grande successo l'anno seguente con Knock, ou le triomphe de la médecine di Jules Romains. Nel 1927 incontra il drammaturgo Jean Giraudoux di cui rappresenterà molte opere. A partire dal 1935 dirige l'Athénée.

Da Don Giovanni all'Arnolfo de La scuola delle mogli, da Tartufo all'Alcesti de Il malato immaginario, inizia quella che verrà definita la "via" critica all'interpretazione di Molière. Di Giraudoux, dopo l'allestimento di Siegfried nel 1928, Jouvet mette in scena praticamente tutti i testi, da Anfitrione '38 (1929) a Judith (1931), da La guerra di Troia non si farà (1935) a Elettra (1937), da Ondine (1939) a La pazza di Chaillot (1945).

Dal giugno 1940 al giugno 1941 assume il controllo dei grandi teatri nazionali, e intraprende una tournée con la sua compagnia in America latina, accompagnato per un certo periodo da Charlotte Delbo. Non tornerà in Francia che alla fine del 1944 e riprenderà la direzione del Théâtre de l’Athénée, che ha poi preso il suo nome.

Il suo vero debutto sul grande schermo avviene invece nel 1932, nel film Topaze di Louis Gasnier. Il successo arriva con Knock, ou le triomphe de la médicine (1933), di cui fu anche co-regista. Memorabili interpretazioni furono il frate di La kermesse eroica (1935) e il giocatore aristocratico in Verso la vita di Jean Renoir.

Tra il 1936 e il 1940 i suoi film più notevoli furono Mademoiselle Docteur (1937) di Georg Wilhelm Pabst, Lo strano dramma del dottor Molyneux (1937) di Marcel Carné, Carnet di ballo (1937) e I prigionieri del sogno (1939) di Julien Duvivier.

Nel secondo dopoguerra interpretò l'ispettore Antoine in Legittima difesa (1947) di Henri-Georges Clouzot, considerato uno dei capolavori del cinema francese di tutti i tempi.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Attore[modifica | modifica sorgente]

Regista[modifica | modifica sorgente]

Scenografo[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Daniela Pecchioni, Louis Jouvet, un uomo di teatro nel cinema, introduzione di Sandro Bernardi e Claudio G. Fava, Manduria, Pasquale Barbieri Editore, 2000.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


Controllo di autorità VIAF: 41841996 LCCN: n82044934