Louis George Gregory

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Louis George Gregory, (6 giugno 1874, Charleston – 30 luglio 1951, Eliot, Maine), fu un eminente membro e insegnante della fede bahai, la religione fondata da Bahá'u'lláh, nominato postumo, nel 1951, Mano della Causa da Shoghi Effendi.

Gregory studiò legge alla Howard University di Washington D.C., presso cui si diplomò nel marzo 1902. Dopo una breve esperienza professionale come avvocato, iniziò, nel 1906 a lavorare per Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti, attività che tuttavia abbandonò nel 1909 per tornare alla professione di avvocato.

Bahai[modifica | modifica sorgente]

Ebbe le prime notizie della fede bahai dall'amico Thomas H. Gibbs, un non bahai, e successivamente approfondì questo tema religioso con l'aiuto di Lua Getsinger, una bahai, e degli altri bahai che via via conobbe.

Confermatosi nella fede, di cui si dichiarò aderente nel 1909, iniziò a viaggiare e a organizzare incontri dedicati all'insegnamento della religione bahai e dei suoi principi sull'unità del genere umano[1]. Entrò in contatto epistolare con `Abdu'l-Bahá, che lo spronò, manifestandogli di avere grandi aspettative sulla sua attività missionaria.

Nel 1910 si recò a Richmond, Virginia, Durham, North Carolina, Charleston, South Carolina e Macon (Georgia) per insegnare i principi della fede bahai.

Partecipò alla prima amministrazione bahai e nel febbraio 1911 fu eletto al comitato di lavoro dell'Assemblea spirituale bahai di Washington, il primo afroamericano a ricoprire questa carica[2].

Il 25 marzo 1911, su suggerimento di `Abdu'l-Bahá, Gregory si recò, via New York ed Europe, in Egitto e in Palestina per compiere il Pellegrinaggio bahai.

In Palestina, Gregory incontrò `Abdu'l-Bahá e Shoghi Effendi, visitò il Mausoleo di Bahá'u'lláh e quello del Bab.

Dopo la Palestina, si recò in Germania, quindi rientrò negli USA dove continuò i suoi viaggi d'insegnamento bahai, specie negli stati del sud, illustrando, assieme agli altri, i principi bahai sull'unità razziale.

Sposò Louisa Matthew, una bahai bianca, con cui costituì la prima coppia bahai interazziale.

Nel 1912, durante la visita di `Abdu'l-Bahá negli Stati Uniti, organizzò per lui degli incontri presso la Howard University.

Il 30 aprile 1912 fu il primo afroamericano a essere eletto membro della prima organizzazione amministrativa bahai americana, e, successivamente, fu ancora il primo afroamericano a essere eletto membro dell'Assemblea spirituale nazionale d'America e Canada, nella quale fu ancora eletto negli anni 1922, 1924, 1927, 1932, 1934 e 1946.

Durante questi anni si recò in Africa e a Haiti, sempre diffondendo la religione bahai.

Louis George Gregory morì il 30 luglio 1951, fu sepolto nel Green Acre la scuola bahai di Eliot. Fu nominato, postumo, Mano della Causa da Shoghi Effendi.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Richard Walter Thomas, Lights of the spirit: historical portraits of Black Bahá'ís in North America, US Baha'i Publishing Trust, 2006, pp. 32–33, ISBN 9781931847261.
  2. ^ Ibidem
Bahai Portale Bahai: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Bahai