Louis Fréchette

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Louis-Honore Frechette

Louis-Honoré Fréchette (Lévis, 16 novembre 183931 maggio 1908) è stato un poeta, scrittore e politico canadese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver seguito dal 1854 al 1860 studi classici, arrivò all'Università Laval. Diventato avvocato fonda due giornali: Le drapeau de Lévis e La Tribune de Levis. Ad un certo punto decise di abbandonare tutto e di recarsi a Chicago, dove scrisse La voix d'un exilé.

Nel 1874 divenne membro del parlamento ad Ottawa, e dopo il 1878 si legò al partito liberale del Canada; in seguito, non venendo rieletto, rinnegò l'attività politica tornando a scrivere. Divenne poi amico di Oscar Wilde.

Fu il primo abitante del Québec a ricevere una borsa di studio, chiamata premio Montyon dell'accademia francese grazie alla sua raccolta di poesie. Esiste una scuola a Canada a lui dedicata.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Molte delle sue opere sono andate perse durante il grande incendio di Chicago.

  • 1866 - La voix d'un exilé
  • 1873 - La découverte du Mississippi
  • 1877 - Pêle-mêle
  • 1877 - La Légende d'un peuple
  • 1879 - Poésies choisies
  • 1879 - Les Fleurs boréales, les oiseaux de neige

Controllo di autorità VIAF: 19677544 LCCN: n50025451

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie