Louis Faidherbe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Louis Faidherbe (Lilla, 3 giugno 1818Parigi, 29 settembre 1889) è stato un generale e politico francese, governatore del Senegal dal 1854 al 1861 e tra i principali fautori dell'impero coloniale francese in Africa[1].

Louis Faidherbe
Louis Léon César Faidherbe portrait.jpg
3 giugno 1818 - 29 settembre 1889
Nato a Lilla
Morto a Parigi
Dati militari
Paese servito Francia Secondo Impero francese
Forza armata Armée française
Arma Armée de terre
Grado Generale di divisione
Guerre Guerra franco-prussiana
Battaglie Battaglia dell'Hallue
Battaglia di Bapaume
Battaglia di Saint-Quentin
Decorazioni Legion Honneur GO ribbon.svg Grand'Ufficiale della Legion d'onore
Altro lavoro politico

[senza fonte]

voci di militari presenti su Wikipedia

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Infanzia e formazione[modifica | modifica wikitesto]

Francobollo francese con Faidherbe

Dopo essersi diplomato all'École polytechnique, Faidherbe entrò nel genio militare nel 1840, e tre anni dopo fu inviato in Algeria dove rimase fino al 1846. Un anno dopo fu inviato a Guadalupa, dove il suo carattere e i non nascosti sentimenti repubblicani gli misero contro i coloni e gli ufficiali superiori, tanto che nel 1849 fu rimandato in Algeria. Qui, dopo aver ottenuto il suo primo comando indipendente, ricevette elogi e la nomina a cavaliere della Legion d'Onore dopo un periodo di servizio a Kabylie.

Il 1852 segnò il trasferimento in Senegal in qualità di direttore del genio. Due anni dopo arrivò la promozione a maggiore e la nomina a governatore della colonia. Si mostrò subito preoccupato per la crescente potenza del leader islamico ʿUmar Tal, che minacciava i confini, pertanto passò all'offensiva: una serie di campagne vittoriose (alcune delle quali condotte senza l'approvazione del governo a Parigi) gli permise di sconfiggere le tribù moresche del nord e di spingere 'Umar Tal oltre il fiume Senegal, assicurandosi inoltre il controllo di parte dell'attuale Gambia. Grazie a tutto ciò, nel 1861 il Senegal era il centro dell'Africa Occidentale Francese[1].

Politiche coloniali[modifica | modifica wikitesto]

Faidherbe guardò con rispetto e ammirazione la popolazione africana e la sua tradizione. Contrario ad ogni forma di schiavismo, cercò di migliorare le tribù locali senza distruggerle per dare alla Francia autentici cittadini.

Il suo scopo finale era quello di fare del Senegal il centro dell'Impero coloniale francese in grado di spodestare il Raj Britannico dai commerci; fondò Dakar, incoraggiò lo sviluppo delle fattorie e pose le basi di un avamposto diventato oggi Kaolack.

Dopo un altro periodo passato in Algeria, Faidherbe ritornò a governare il Senegal nel 1863. Propose al governo centrale di autorizzare spedizioni militari ad est del fiume Niger fino a Timbuctu e oltre, ma non arrivò mai l'approvazione a causa dei costi elevati dell'impresa[1].

Il ritorno in Francia[modifica | modifica wikitesto]

Il governatore lasciò il Senegal nel 1865 per far ritorno in Algeria. Dato l'andamento sfavorevole della guerra franco-prussiana, fu richiamato in patria e gli venne affidato il comando dell'esercito "del Nord" nel dicembre 1870. Faidherbe capì che ormai la situazione era disperata, ma servì comunque la neonata terza Repubblica francese combattendo la battaglia dell'Hallue, di Saint-Quentin e di Bapaume.

A guerra finita, nel 1871, i dipartimenti francesi Passo di Calais, Somme e Nord lo elessero all'Assemblée nationale, ma egli si dimise quasi subito a causa del modus operandi antirepubblicano applicato dalla stessa. Nel 1876 fu sconfitto alle elezioni senatorie ma riuscì a divenire senatore per il distretto del Nord nel 1879 (un anno dopo arrivò la nomina a Grand'Ufficiale della Legion d'onore), carica che mantenne sino al 1888.

Le fatiche passate in Algeria e nel Senegal, dove tra l'altro mantenne alcuni affari continuando ad esercitare una certa influenza, unite a quelle della campagna contro la Prussia (perse la vista da un occhio) lo accompagnarono sino alla morte, avvenuta il 29 settembre 1889 a Parigi[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Louis Faidherbe in britannica.com. URL consultato il 19 ago 2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 71511780 LCCN: nr91005701