Lotus E20

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lotus E20
Kimi Raikkonen 2012 Malaysia FP2.jpg
Descrizione generale
Costruttore bandiera  Lotus F1 Team
Squadra Lotus F1 Team
Progettata da James Allison
Sostituisce Renault R31
Sostituita da Lotus E21
Descrizione tecnica
Meccanica
Telaio Monoscocca in fibra di carbonio
Motore Renault RS27-2012, V8 2.4 aspirato
Trasmissione Cambio sequenziale a 7 rapporti + retromarcia
Dimensioni e pesi
Peso 640 kg
Altro
Carburante Total
Pneumatici Pirelli
Avversarie Vetture di Formula 1 2012
Risultati sportivi
Debutto Gran Premio d'Australia 2012
Piloti 9. Finlandia Kimi Räikkönen
10. Francia Romain Grosjean
10. Belgio Jérôme d'Ambrosio
Palmares
Corse Vittorie Pole Giri veloci
20 1 0 3
Campionati costruttori 4º posto

La Lotus E20 è un'automobile monoposto sportiva di Formula 1 costruita dal Lotus F1 Team, per partecipare al Campionato mondiale di Formula 1 2012.

La vettura è stata presentata il 5 febbraio 2012 a Enstone, Inghilterra, tramite un video diffuso su internet.[1] Il nome E20 si riferisce al fatto che questa è la ventesima vettura costruita nello stabilimento inglese di Enstone (da qui la "E" del nome), contando anche le monoposto realizzate da Toleman, Benetton e Renault F1.

La vettura è stata realizzata sotto la direzione tecnica di James Allison e del team principal Éric Boullier. È la prima vettura del team dopo il cambio di nome da Renault F1 a Lotus F1 Team, avvenuto alla fine del 2011. La vettura è motorizzata Renault e verrà guidata dall' ex campione del mondo Kimi Raikkonen[2], che torna nella massima serie dopo due stagioni, e dal francese Romain Grosjean, campione nel 2011 della GP2 Series;[3] inoltre è stato designato come terzo pilota il belga Jérôme d'Ambrosio.[4]

Livrea e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

La livrea è la stessa dell'anno precedente, quella storica della JPS Lotus: nero con una fascia color oro. Nella carrozzeria della vettura spiccano i loghi della Lotus e della Renault, mentre le parti esterne dei due alettoni e degli specchietti prendono il colore rosso dallo sponsor Total.[5]

In occasione dei 500 Gran Premi della scuderia che, nel corso delle stagioni, ha assunto i nomi di Toleman, Benetton, Renault e, dalla stagione 2012, Lotus, la scuderia presenta una livrea speciale ispirata ad Angry Birds.

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Campionato mondiale di Formula 1 2012#Modifiche al regolamento.

Per via del cambio di regolamento introdotto dal 2012 la scuderia, che nella stagione precedente aveva portato in pista una vettura caratterizzata da scarichi posizionati nella parte anteriore delle fiancate, è stata costretta a tornare ad una soluzione più convenzionale, posizionando i tubi di scarico nella parte posteriore della vettura. La scelta fu comunque anche giustificata dal sostanziale fallimento della soluzione sperimentata nel 2011.[6] Sempre a causa dei nuovi regolamenti, che prevedono una riduzione dell'altezza massima consentita per il musetto, la vettura è caratterizzata da un evidente scalino nella parte anteriore, caratterizzato da una forma piuttosto scavata nella parte centrale.

La Lotus E20 fu sviluppata inizialmente con il sistema di correttori d'assetto; dopo due anni di studio tale sistema fece il debutto ai Young Driver Test 2011 sul Circuito di Yas. Il sistema utilizzava dei cilindri idraulici posti nel sistema frenante e nelle sospensioni, che consentono di fare degli aggiustamenti sull'altezza della vettura dal suolo durante la gara, offrendo stabilità maggiore in frenata.[7]

La Federazione inizialmente considerò legale tale accorgimento, tanto che altri team come la Ferrari e la Williams inviarono loro proposte per l'inserimento sulle loro vetture di tale meccanismo, prima che lo stesso venisse bandito dalla FIA solo una settimana dopo.[8]

La FIA affermò che il sistema violava l'articolo 3.15 del regolamento tecnico, che afferma che "nessun effetto aerodinamico può essere creato dal sistema delle sospensioni se non in maniera incidentale rispetto alla sua funzione primaria" e che "ogni elemento che influenza l'aerodinamica della vettura deve rimanere fisso rispetto al corpo della stessa".[9]

La macchina è stata ulteriormente modificata dopo la seconda sessione di test a Barcellona, dopo che il team ha riscontrato anomalie nel comportamento della sospensione anteriore[10].

Caratteristiche tecniche - Lotus E20
Kimi Raikkonen 2012 Malaysia FP2.jpg
Configurazione
Carrozzeria: monoposto Posizione motore: posteriore Trazione: posteriore
Dimensioni e pesi
Ingombri (lungh.×largh.×alt. in mm): 5038 × 1800 × 950 Diametro minimo sterzata:
Posti totali: 1 Bagagliaio: Serbatoio:
Masse / in ordine di marcia: 640 kg
Meccanica
Tipo motore: Renault RS27-2012 8 cilindri con configurazione 2.41 a V di 90º, 32 valvole Cilindrata: 2400 cm³
Distribuzione: pneumatica Alimentazione: iniezione elettronica in Kevlar rinforzata con celle a combustibile in gomma da ATL
Prestazioni motore Potenza: 750 CV
Accensione: elettronica Impianto elettrico:
Frizione: multidisco a secco Cambio: longitudinale 7 marce + RM, comando semiautomatico sequenziale a controllo elettronico con sistema "Quickshift" a cambiata veloce.
Telaio
Corpo vettura monoscocca in materiale composito a nido d'ape
Freni anteriori: a disco autoventilanti in carbonio / posteriori: a disco autoventilanti in carbonio
Pneumatici Pirelli PZero / Cerchi: OZ
Altro
Olio Total
Benzina Total

Piloti[modifica | modifica wikitesto]

Piloti ufficiali
Nazione Nome Numero
Finlandia Kimi Räikkönen 9
Francia Romain Grosjean 10
Collaudatori
Nazione Nome
Belgio Jérôme d'Ambrosio
Estonia Kevin Korjus

Stagione 2012[modifica | modifica wikitesto]

Test[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Test F1 2011-2012.

Lo shakedown della monoposto è avvenuto il 6 febbraio presso il Circuito di Jerez, con Kimi Räikkönen.[11]

Campionato[modifica | modifica wikitesto]

Nelle qualifiche del Gran Premio inaugurale in Australia Grosjean ottiene il terzo tempo, ma in gara sarà costretto al ritiro nel corso del primo giro per un incidente, mentre per il campione del mondo 2007 Räikkönen, al ritorno in Formula 1 dopo tre stagioni, il Gran Premio inizia male con l'eliminazione nella prima manche delle qualifiche, ma in gara rimonterà 11 posizioni portando a casa 6 punti.

In Malesia Räikkönen effettua il 5º tempo ma verrà arretrato di 5 posizioni per aver sostituito il cambio sulla sua vettura. In gara è autore di un'altra rimonta che lo porta dalla 10ª alla 5ª posizione, mentre Grosjean sconta il secondo ritiro di fila questa volta per un testacoda.

In Cina Grosjean si aggiudica i primi punti in carriera giungendo 6º e battagliando con Fernando Alonso fino alle ultime tornate, mentre Räikkönen, dopo essersi ritrovato 2° alle spalle di Nico Rosberg dopo appena due giri si ritrova 14º a causa di problemi alle gomme.

In Bahrain è la volta del primo podio con entrambe le macchine della scuderia inglese: Räikkönen, giunto 2º, effettua l'ennessima rimonta partendo dall'11ª posizione mentre Grosjean, giunto 3º alle spalle del compagno di squadra, effettua anche lui una rimonta recuperando 4 posizioni in gara.

Le gare successive hanno un buon andamento, in quanto vengono conquistati 7 podi (5 a opera di Raikkonen e due per Grosjean). Ad Abu Dhabi la Lotus e Räikkönen ottengono la prima ed unica vittoria stagionale. La Lotus termina la sua prima stagione in Formula 1 al 4º posto con 303 punti davanti alla Mercedes conquistando una vittoria e 10 podi.

Risultati F1[modifica | modifica wikitesto]

(Legenda) (I risultati in Grassetto indicano una pole position; i risultati in Corsivo indicano un giro più veloce)

Anno Team Motore Gomme Piloti Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of the People's Republic of China.svg Flag of Bahrain.svg Flag of Spain.svg Flag of Monaco.svg Flag of Canada.svg Flag of Europe.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Singapore.svg Flag of Japan.svg Flag of South Korea.svg Flag of India.svg Flag of the United Arab Emirates.svg Flag of the United States.svg Flag of Brazil.svg Punti Pos.
2012 Lotus F1 Team Renault RS27 2.4 V8 P Finlandia Räikkönen 7 5 14 2 3 9 8 2 5 3 2 3 5 6 6 5 7 1 6 10 303
Francia Grosjean Rit Rit 6 3 4 Rit 2 Rit 6 18 3 Rit ES 7 19 7 9 Rit 7 Rit
Belgio d'Ambrosio 13

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lotus E20 caratteristiche tecniche e foto della monoposto in eco dello sport, 5-2-2012. URL consultato il 5-2-2012.
  2. ^ Raikkonen trova posto alla Lotus, ex Renault in italiaracing.net, 29-11-2011. URL consultato il 1-12-2011.
  3. ^ (EN) Romain Grosjean to race alongside Kimi Räikkönen in 2012 in lotusrenaultgp.com, 09-12-2011. URL consultato il 09-12-2011.
  4. ^ D'Ambrosio: «Sarò terzo pilota alla Lotus» in corrieredellosport.it, 25-1-2012. URL consultato il 30-1-2012.
  5. ^ Lotus E20, svelata a Enstone la nuova monoposto in quattroruote.it, 5-2-2012. URL consultato il 5-2-2012.
  6. ^ (EN) Renault - R31 a 'bold failure' in skysports.com. URL consultato il 10-07-2012.
  7. ^ (EN) James Allen, Has Lotus Renault found this year’s must-have gizmo? in James Allen on F1, 10-1-2012. URL consultato il 21-1-2012.
  8. ^ (EN) James Allen, FIA sends note to teams: Reactive suspension system is not legal in James Allen on F1, 21-1-2012. URL consultato il 21-1-2012.
  9. ^ (EN) Andrew Benson, FIA ban new technical innovation developed by Lotus and Ferrari in news.bbc.co.uk, BBC, 21-1-2012. URL consultato il 21-1-2012.
  10. ^ Lotus ko: la sospensione non regge le curve di Barcellona. Cancellati i test, F1WEB.it. URL consultato il 10-03-2012.
  11. ^ Lotus E20: shakedown a Jerez con Raikkonen in f1grandprix.motorionline.com, 6-2-2012. URL consultato il 7-2-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1