Lost in Space - Perduti nello spazio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lost in Space - Perduti nello spazio
Titolo originale Lost in Space
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1998
Durata 130 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere fantascienza
Regia Stephen Hopkins
Soggetto Irwin Allen
Sceneggiatura Akiva Goldsman
Fotografia Peter Levy
Montaggio Ray Lovejoy
Effetti speciali Nick Allder, Carmila Gittens, Robert Schofield
Musiche Bruce Broughton, Ken Jordan, Scott Kirkland
Scenografia Norman Garwood
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
Doppiatori italiani
Premi

Lost in Space - Perduti nello spazio è un film di fantascienza del 1998 diretto da Stephen Hopkins e interpretato da William Hurt e Gary Oldman, adattamento cinematografico della serie televisiva Lost in Space del 1965.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il pianeta Terra è ormai al collasso. L'aria in pochi anni sarà irrespirabile, nonostante le nuove tecnologie per il riciclaggio e l'energia pulita. Dopo la scoperta di un pianeta abitabile del tutto simile alla Terra, sono iniziati i lavori (ostacolati da continui attentati terroristici) per la costruzione di un portale per teletrasportare l'intera popolazione su questa nuova colonia. Ma per costruire la porta di destinazione è necessario che qualcuno viaggi in ibernazione fino al pianeta e dia il via ai lavori.

Per questo compito viene scelta la famiglia Robinson, composta da dottori e professori, che conosce nei minimi dettagli la missione. Ma sull'astronave che li condurrà dall'altra parte della galassia si nasconde un terrorista che ha il compito di sabotare la missione arrivando all'omicidio dell'intero equipaggio. Per fortuna, i Robinson riescono a svegliarsi in tempo per riprendere il comando della nave, anche se, nel tentativo di fuggire dalla forza di gravità del Sole, fanno un salto nell'iperspazio alla cieca, perdendosi di conseguenza nello spazio. Attraverseranno una serie di avventure nello sforzo di raggiungere la loro meta.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]