Loropéni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Loropéni
dipartimento
Localizzazione
Stato Burkina Faso Burkina Faso
Regione Sud-Ovest
Provincia Poni
Territorio
Coordinate 10°17′N 3°31′W / 10.283333°N 3.516667°W10.283333; -3.516667 (Loropéni)Coordinate: 10°17′N 3°31′W / 10.283333°N 3.516667°W10.283333; -3.516667 (Loropéni)
Abitanti 45 297[1] (2006)
Altre informazioni
Fuso orario UTC+0
Cartografia
Mappa di localizzazione: Burkina Faso
Loropéni
Flag of UNESCO.svg Bene protetto dall'UNESCO
UNESCO World Heritage Site logo.svg Patrimonio dell'umanità
Rovine di Loropéni
(EN) The Ruins of Loropéni
Tipo Culturali
Criterio (iii)
Pericolo Non in pericolo
Riconosciuto dal 2009
Scheda UNESCO (EN) Scheda
(FR) Scheda

Loropéni è un dipartimento del Burkina Faso classificato come comune, situato nella Provincia di Poni, facente parte della Regione del Sud-Ovest.

Il dipartimento si compone del capoluogo e di altri 69 villaggi: Bakénao, Barkoura, Barryèra, Békora-Kpantionao, Bonkolou, Bopta, Dakoura, Dimolo, Dipéo, Djégbanao, Djégonao, Dougasso, Dountéla, Filandé, Foutara, Hobikoko, Inguilbo, Irina, Kabaniora, Kassita, Koro, Kpanlou, Kpantionao, Kparryèra, Kpèra, Kpidara, Kpossara, Lakar, Laura, Lerbi, Lerbira, Lokosso-Dioula, Lokosso-Gan, Minièra, Nakanhoura, Nambi, Nantira, Niantana, Niofrèra, N'tonkira, Obiré, Ollongo, Parkoura, Pokarana, Pourtionao, Sagué, Sandokoro, Sarandaye, Silapinéra, Silara, Sinara, Soronkina, Soukèra, Tako, Tako-Yoyora, Tangourbi, Tapira, Tiéfindougou, Tikéra, Tinkira, Tiogagara, Tiopanao, Tiosséra, Toimbi, Toumpéna, Trimbio, Yérifoula-Dioula, Yérifoula–Gan e Zono.

Rovine di Loropéni[modifica | modifica wikitesto]

Le rovine di Loropéni sono un sito archeologico situato nel dipartimento omonimo del Burkina Faso. Nel giugno del 2009 il sito è stato incluso fra i patrimoni dell'umanità dell'UNESCO per il suo valore culturale[2] (la richiesta di inserimento era stata presentata il 9 marzo 2009).[3] Il sito è attualmente l'unica area del Burkina Faso a essere stata dichiarata patrimonio dell'umanità.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

L'area dichiarata patrimonio dell'umanità UNESCO copre 1.113 ettari situati nell'area di Lobi, nei pressi dei confini del Burkina Faso con Costa d'Avorio, Ghana e Togo. Le rovine sono i resti delle mura in pietra di un imponente fortilizio che viene datato intorno alla fine del I millennio d.C. e che testimonia la presenza di una fiorente civiltà, probabilmente connessa al commercio trans-sahariano di oro. Tali mura costituiscono la parte meglio conservata di un più ampio complesso che comprendeva altre 9 fortezze e circa un centinaio di strutture minori in muratura.

Questa zona, tra il XIV secolo ed il XVII secolo, era abitata da popolazioni che estraevano e lavoravano l'oro, Koulango e Lokron. Buona parte è ancora da scavare.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Dati preliminari del censimento 2006 dal sito dell'Institut National de la Statistique e de la Démographie (PDF). URL consultato il 20-2-2012.
  2. ^ whc.unesco.org - Descrizione
  3. ^ whc.unesco.org - Assistance


patrimoni dell'umanità Portale Patrimoni dell'umanità: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di patrimoni dell'umanità