Loris Kessel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Loris Kessel
Dati biografici
Nazionalità Svizzera Svizzera
Automobilismo Casco Kubica BMW.svg
Dati agonistici
Categoria Formula 1
Carriera
Carriera in Formula 1
Stagioni 1976-1977
Scuderie Brabham, Apollon
GP disputati 6 (3 partenze)
GP vinti 0
Podi 0
Pole position 0
Giri veloci 0
Statistiche aggiornate al Gran Premio d'Italia 1977

Loris Kessel (Lugano, 1º aprile 1950Montagnola, 15 maggio 2010) è stato un pilota automobilistico svizzero.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Partecipò ad alcune gare in Formula 1 nel 1976 con una Brabham del team RAM ottenendo come miglior risultato un dodicesimo posto in Belgio. L'anno successivo tentò senza riuscirvi la qualificazione al Gran Premio d'Italia con la sua Apollon.

Ha in seguito gestito con successo nella sua città un'importante concessionaria di auto di lusso, che si occupa della vendita di auto supersportive come Ferrari e Maserati, nonché dell'organizzazione di campionati di corse, dedicate agli appassionati del genere.

La squadra da lui fondata si chiama Loris Kessel Racing Team, ed è una delle più importanti della Svizzera. Nel palmares della Scuderia risultano numerose vittorie nel Ferrari Challenge Serie Europa e la conquista di due Titoli Piloti nella Coppa Shell e come Team nel 2006. Nel 2002 Alex Caffi e Max Cattori si aggiudicano il Titolo nel Gt Francese a bordo di una Ferrari 360 Gt. Loris Kessel e Andrea Chiesa nel Gt Italiano hanno portato a casa due titoli di categoria nel 2003 e 2004 a bordo di una Ferrari 360 Gtc.

Nel 2005 debuttano nel Gt Italia con la Ferrari 575 Gtc. Nel 2006 sempre nel gt Italiano conquistano una vittoria ad Imola e Kessel si piazza secondo in Campionato dietro alla Maserati Mc12. Sempre nel 2006 la Kessel Racing ha debuttato nel Fia Gt3 con tre Ferrari F430 Gt3. Nel 2007 la Kessel Racing ha rinnovato l'impegno nel Ferrari Challenge serie Europa, partecipa inoltre a tutta la stagione del Fia Gt3 con tre Ferrari F430; a tal proposito la factory di Grancia è scesa in pista i primi di febbraio con il nuovo Kit di trasformazione, messo a punto con JMB Racing. Altro impegno del 2007 la partecipazione al neo-nato Adac Gt3 sempre con le F430, la partecipazione fino ad ora sarà solamente per le gare che si svolgeranno in Germania, non è escluso l'impegno per tutta la serie.

La stagione 2007 è iniziata nel migliore dei modi con la conquista della testa della classifica nel Fia Gt3 con Moser-Vannelet vincitori di entrambi le gare a Silverstone e sempre la testa della classifica con Coldani-Capelli nel Gt Italia (GT Italia) dopo due appuntamenti (quattro gare). Henri Moser si conferma anche nel Ferrari Challenge con la prima vittoria della stagione.

Malato da tempo, si è spento all'età di 60 anni nella sua abitazione di Montagnola il 15 maggio 2010[1] per una leucemia che lo indeboliva da due anni.

Risultati in F1[modifica | modifica wikitesto]

1976 Scuderia Vettura Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of South Africa 1928-1994.svg Flag of the United States.svg Flag of Spain (1945 - 1977).svg Flag of Belgium.svg Flag of Monaco.svg Flag of Sweden.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of Canada.svg Flag of the United States.svg Flag of Japan.svg Punti Pos.
Brabham BT44B NQ 12 Rit NQ NC 0
1977 Scuderia Vettura Flag of Argentina.svg Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of South Africa 1928-1994.svg Flag of the United States.svg Flag of Spain (1977 - 1981).svg Flag of Monaco.svg Flag of Belgium.svg Flag of Sweden.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of the United States.svg Flag of Canada.svg Flag of Japan.svg Punti Pos.
Apollon Fly NQ 0
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Solo prove/Terzo pilota Non qualificato Ritirato/Non class. Squalificato Non partito

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Morto Loris Kessel