Lorenzo Ruiz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Lorenzo Ruiz
SanLaurentiusRuizdeManilaProtoMartirodeFilipinasPublication.jpg

Martire

Nascita 1600
Morte 29 settembre 1637
Venerato da Chiesa cattolica
Beatificazione 18 febbraio 1981
Canonizzazione 18 ottobre 1987
Ricorrenza 28 settembre

Lorenzo Ruiz (Binondo, 1600 circa – Nagasaki, 29 settembre 1637) fu ucciso in Giappone con quindici compagni di fede (in gran parte frati domenicani); nel 1987 è stato proclamato santo da papa Giovanni Paolo II.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Padre di famiglia, Lorenzo Ruiz si unì ad un gruppo di missionari domenicani della provincia del Santo Rosario (Filippine) e svolse il suo apostolato presso vari paesi asiatici (Taiwan, Giappone).

Il gruppo (nove sacerdoti, due frati e tre terziarie, tutti dell'Ordine dei Predicatori, e tre laici, tra cui Lorenzo) venne arrestato a Nagasaki e, dopo essere stati sottoposti a vari tormenti, vennero messi a morte (in vari periodi, tra il 1633 ed il 1637): calati a testa in giù in una fossa piena di rifiuti, vennero lasciati spegnersi lentamente.

Papa Giovanni Paolo II ha beatificato Lorenzo Ruiz ed i suoi compagni il 18 febbraio 1981 a Manila e li ha iscritti nel catalogo dei santi il 18 ottobre 1987.

Memoria liturgica il 28 settembre.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 77708168