Lordi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il generale italiano, vedi Roberto Lordi.
Lordi
I Lordi in concerto a Barcellona nel 2009
I Lordi in concerto a Barcellona nel 2009
Paese d'origine Finlandia Finlandia
Genere Heavy metal[1]
Hard rock[1]
Shock rock
Periodo di attività 1992 – in attività
Album pubblicati 10
Studio 7
Raccolte 3
Sito web
Logo de Lordi.png

I Lordi sono un gruppo heavy metal finlandese, noto per la teatralità ispirata al cinema horror che costituisce il tema principale dell'immagine del gruppo e dei testi delle canzoni. Il nome del gruppo deriva dal soprannome del cantante, Mr. Lordi. Ogni membro è mascherato da mostro e ha un proprio soprannome; per questa ragione i Lordi non vengono mai fotografati senza i costumi di scena. Musicalmente e visivamente, il gruppo è particolarmente ispirato ad un heavy metal anni ottanta di artisti come Alice Cooper, W.A.S.P. e Twisted Sister dal punto di vista scenico.[2]

I Lordi sono diventati famosi a livello mondiale grazie alla loro vittoria all'Eurovision Song Contest 2006 come rappresentanti della Finlandia. La vicenda ha sollevato varie critiche sia da parte di alcuni finlandesi, che avrebbero preferito essere rappresentati da un cantante folk[3], sia da alcuni greci che non avrebbero voluto la band ad Atene[4]. A dispetto di ciò i Lordi sono riusciti a vincere con un ampio scarto la finale del 20 maggio 2006 con la canzone Hard Rock Hallelujah. I Lordi sono stati stati la prima (e finora l'unica) band hard rock a vincere il concorso, dal momento che l'Eurovision è normalmente associato con la musica pop e Schlager. Questa è stata la prima vittoria della Finlandia in 45 anni di partecipazione. Sempre nello stesso anno si sono esibiti come artisti di chiusura agli MTV Europe Music Award.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo cominciò la sua attività nel 1992, con l'uscita del primo demo. I Lordi erano una one man band, dato che l'unico componente era Mr. Lordi che eseguiva il materiale con l'aiuto di un computer nell'attesa di trovare nuovi musicisti. Precedentemente Mr. Lordi suonava in un gruppo orientato all'heavy metal, ma decise di abbandonarlo perché i membri della band volevano indirizzarsi al thrash metal in stile Pantera.

Fino al 1997 il gruppo si consolidò musicalmente e visivamente, completando maschere e costumi. I Lordi dovettero aspettare alcuni anni per trovare un contratto con una casa discografica, ma nel 2002 firmarono per la BMG Finland che li fece esordire con il loro primo singolo, Would You Love a Monsterman? (in italiano "Ameresti un mostro?"), e al primo album intitolato Get Heavy.

Sia l'album che il singolo ebbero un ottimo successo: il primo restò al primo posto per sei settimane nella classifica finlandese e il secondo vinse il disco di platino a sole due settimane dall'uscita.

Nel 2004 uscì il secondo album, The Monsterican Dream. Il disco, come il primo, venne distribuito dentro i confini della Finlandia, situazione che ebbe fine nel 2005 quando la casa discografica decise di creare una compilation di canzoni dai primi due album per saggiare il mercato europeo. Le tracce selezionate dalla Sanctuary Records per il Regno Unito formarono così The Monster Show (in italiano: "Lo spettacolo dei mostri").

Impronte nel cemento lasciate dai Lordi

Nel 2006 uscì The Arockalypse, neologismo che sta per "apocalisse rock", contenente il brano vincitore dell'Eurovision Song Contest 2006. Quell'anno, a Rovaniemi, la piazza Sampo-aukio venne rinominata in Lordin Aukio ("piazza dei Lordi"), dove i membri della band hanno affondato le loro mani nel cemento e hanno lasciato le impronte di quest'ultime e successivamente firmato sempre nel cemento.

Nel 2007, come tradizione aprirono la finale dell'Eurovision Song Contest con il brano vincitore.

I giochi pirotecnici sono un elemento abituale dei concerti dei Lordi

Nel 2008 uscì il quarto album, Deadache.

Il 15 settembre 2010 venne pubblicato in Europa, Giappone e USA un nuovo album intitolato Babez for Breakfast (in italiano "Bambole per colazione", in questo caso "Bambole" riferito alle donne). Il 9 agosto 2010 uscì il primo singolo dell'album, ovvero This Is Heavy Metal. Il 4 ottobre dello stesso anno venne annunciato sul loro sito ufficiale che Kita, il batterista, non avrebbe più fatto parte della band, poiché quest'ultimo aveva deciso di intraprendere una carriera musicale senza il costume, cosa che la band non poteva accettare. Il 26 ottobre viene presentato il nuovo batterista Otus, che in finlandese significa "creatura".[5]

Il 15 febbraio 2012, tramite il proprio sito ufficiale, il gruppo ha annunciato la prematura morte del batterista Otus.[6]

Il 25 luglio 2012 i Lordi annunciano tramite il loro sito ufficiale che la tastierista Awa non farà più parte della band, facendo la sua ultima apparizione in pubblico nello show del 10 agosto dello stesso anno, in occasione del loro decimo anniversario. Il nuovo album in studio, programmato per l'inizio del 2013, sarà quindi registrato dal nuovo componente della band, che sarà comunque rivelato, insieme al batterista, subito dopo l'uscita dell'album.[7]

Il 3 settembre 2012 esce Bend Over and Pray the Lord album di inediti registrato nel 1997.

Il 17 dicembre 2012 i Lordi tramite il loro sito ufficiale annunciano i nuovi membri della band, Mana come batterista e Hella come tastierista. L'album To Beast or Not to Beast viene pubblicato il 1º marzo.[8]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Esiste una demo non ufficiale prodotta nel 1993 sotto il nome Lordi chiamata Napal Market, questa contiene 5 tracce di cui una è il prototipo di Would You Love a Monsterman? intitolata I would do it all for you
  • Prima di Get Heavy i Lordi provarono a pubblicare un album chiamato Bend Over and Pray the Lord, che non fu mai pubblicato poiché la casa discografica fallì poco prima della pubblicazione dell'album.
  • Il videoclip di Blood Red Sandman è ispirato al film La casa del 1981.
  • L'ex componente Sampsa Astala, ha formato una nuova band, in seguito al suo abbandono, chiamata Stala & So nella quale milita come bassista anche l'ex bassista, Kalma.
  • La città di Rovaniemi ha dedicato al gruppo finlandese una piazza, che ora porta il loro nome.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Attuale[modifica | modifica wikitesto]

Ex componenti[modifica | modifica wikitesto]

  • G-Stealer (Sami Keinänen) - basso (1996-1999)
  • Magnum (Sami Wolking) - basso (1999-2002)
  • Kalma (Niko Hurme) - basso (2002-2005)
  • Enary (Erna Siikavirta) - tastiere (1997-2005)
  • Kita (Sampsa Astala) - batteria (2000-2010)
  • Otus (Tonmi Lillman) - batteria (2010-2012)
  • Awa (Leena Peisa) - tastiere (2005-2012)

Timeline della formazione[modifica | modifica wikitesto]


Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

Raccolte[modifica | modifica wikitesto]

Demo[modifica | modifica wikitesto]

  • 1993 – Napalm Market
  • 1997 – Bend Over and Pray the Lord

EP[modifica | modifica wikitesto]

  • 2004 – Blood Red Sandman

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • 2002 – Would You Love a Monsterman?
  • 2003 – Devil Is a Loser
  • 2004 – My Heaven Is Your Hell
  • 2006 – Hard Rock Hallelujah
  • 2006 – Who's Your Daddy?
  • 2006 – It Snows in Hell
  • 2007 – They Only Come Out at Night
  • 2008 – Beast Loose in Paradise
  • 2008 – Bite It Like a Bulldog
  • 2008 – Deadache
  • 2010 – This Is Heavy Metal
  • 2010 – Rock Police
  • 2013 – The Riff
  • 2014 – Nailed by the Hammer of Frankenstein

Video[modifica | modifica wikitesto]

  • 2002 – Would You Love a Monsterman?
  • 2003 – Devil Is a Loser
  • 2004 – Blood Red Sandman
  • 2006 – Hard Rock Hallelujah
  • 2006 – Who's Your Daddy?
  • 2006 – It Snows in Hell
  • 2007 – Hard Rock Hallelujah Eurovision Edition
  • 2008 – Bite It Like a Bulldog
  • 2010 – This Is Heavy Metal
  • 2013 – The Riff

DVD[modifica | modifica wikitesto]

  • 2005 – The Monster Show (Promo)
  • 2006 – Market Square Massacre
  • 2007 – It Snows in Hell
  • 2007 – Bringing Back the Balls to Stockholm

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Lordi in Allmusic, All Media Network.
  2. ^ (EN) The Arockalypse in Allmusic, All Media Network.
  3. ^ Helsingin Sanomat
  4. ^ New York Times
  5. ^ Lordi's new drummer called Otus
  6. ^ Our drummer Otus, Mr. Tonmi Lillman, has sadly passed away
  7. ^ Lordi’s keyboardist Awa will leave the band | Lordi
  8. ^ Album release dates | Lordi

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]