Lord sindaco della City di Londra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fiona Woolf CBE
Stemma della Città di Londra

Stemma della Città di Londra


Lord Mayor of London
Durata mandato dal 2013
Predecessore Sir Roger Gifford
Successore in carica
L'ex Lord Mayor of London, Sir John Stuttard,
durante la parata dell'11 novembre 2006

The Right Honourable Lord Mayor of London è il titolo che viene attribuito al « Mayor » (Sindaco e Capo) della Corporazione della Città di Londra.

Il Lord Mayor of the City of London deve essere distinto dal Mayor of London. Il primo è Sindaco della Città di Londra, mentre il secondo è Sindaco della Metropoli di Londra e governa un'area molto più estesa. Nella City, il « Lord Mayor » ha precedenza su tutti e gode di diritti e privilegi.

Nel 2006 la Corporazione di Londra ha lievemente modificato il proprio nome. Contemporaneamente il titolo comunemente usato di Lord Mayor of London è divenuto Lord Mayor of the City of London anche per evitare confusioni con il Mayor of London.

Nel corso dei secoli, il ruolo del Lord Mayor è stato quello di rappresentare, promuovere e sviluppare gli affari ed i cittadini della City of London. Oggi questi affari sono principalmente incentrati nel settore della finanza. Come capo della Corporation of the City of London, il Lord Mayor è il portavoce della città nei confronti delle autorità oltre ad avere importanti incarichi cerimoniali e sociali. Egli è apolitico (non rappresenta alcun partito o movimento) bensì un plutocrate, e questo fatto gli dona una credibilità molto importante, sia all'interno che all'estero, nel campo della finanza. Egli tiene più di 800 discorsi l'anno e trascorre più di 100 giorni all'estero in oltre 22 paesi stranieri.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'ufficio venne istituito nel 1189; il primo ad esserne investito fu Henry Fitz-Ailwin de Londonestone. Il sindaco della City of London veniva eletto dalla City, piuttosto che nominato dal sovrano a mezzo in un editto reale come quello emesso da re Giovanni nel 1215. Il titolo Lord Mayor venne usato dopo il 1354, quando venne attribuito a Thomas Legge (poi confermato per altri due mandati) da Edoardo II.

I Lord Mayors sono eletti per un periodo di un anno e di norma non non lo sono per più anni consecutivi, almeno ai giorni nostri. Molti Mayor hanno svolto più mandati ma soltanto uno, Hamo de Chigwell, ne ha svolti sei (1319, 1321, 1322, 1323, 1325 e 1327). Quattro mandati hanno avuto Nicholas de Farndone (1308, 1313, 1320 e 1323), Richard ('Dick') Whittington (1397, 1398, 1406 e 1419) e John de Pulteney (1330, 1331, 1333 e 1336).

Mary, Baroness Donaldson of Lymington, eletta nel 1983, è stata la prima donna che sia stata eletta a questo incarico, seguita da Fiona Woolf nel 2013.

Titoli ed onori[modifica | modifica wikitesto]

Ritratto del Lord Mayor of London, William McArthur, ad opera di Leslie Ward, 1881

Delle 66 grandi città del Regno Unito, la City of London è tra le 30 a disporre di un Lord Mayor (o in Scozia, Lords Provost). Il Lord Mayor ha il titolo di Right Honourable, egual privilegio esteso anche ai Lord Mayors di York, Cardiff e Belfast, ed ai Lords Provost di Edimburgo e Glasgow.

Le donne ammesse a ricoprire questo incarico ottengono la carica di Lord Mayor, mentre la moglie di un Lord Mayor in carica è conosciuta come Lady Mayoress, sebbene questa non goda dei medesimi privilegi del marito.

E tradizione creare cavaliere un Lord Mayor dopo che abbia preso l'incarico e baronetto al suo ritiro, ad ogni modo questo non viene sempre fatto in quanto le nomine sono e rimangono a discrezione del monarca regnante. Questa tradizione è stata mantenuta sistematicamente tra il XVI ed il XIX secolo, mentre attualmente (in particolar modo dopo la cessazione della creazione di baronettìe ereditarie), i Lord Mayors vengono perlopiù insigniti del ruolo di Cavaliere/Dama di Gran Croce dell'Ordine dell'Impero Britannico. In ogni caso, quando capi di stato stranieri si recano in visita nel Regno Unito, possono conferire onorificenze al Lord Mayor. Per esempio nel 2001, Sir David Howard venne creato Gran Cordone dell'Ordine dell'Indipendenza di Giordania a seguito della visita di stato del re Abdullah II di Giordania.

Elezione[modifica | modifica wikitesto]

Il Lord Mayor mentre porta la sua mazza durante un'incoronazione.

Il Lord Mayor viene eletto dalla Common Hall la quale viene convocata dal Lord Mayor in carica nella Guildhall il giorno di San Michele (29 settembre) o nel giorno settimanale più vicino. Votando per alzata di mano, successivamente, l'elezione viene poi approvata dal consiglio.

Sino al 1385 l'elezione a Sceriffo era obbligatoria all'elezione a Lord Mayor. Il giorno della sua elezione, dopo un discorso, il nuovo sindaco riceve le insegne del suo potere: il sigillo, la borsa, la spada e la mazza cerimoniale.

Lord Mayor's Show[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1747, il Lord Mayor si recava a Westminster Hall con una cerimonia navale sul Tamigi.

Il giorno della propria elezione ufficiale, il Lord Mayor partecipa ad una processione che si svolge nella città di Londra e che si pone come meta del percorso la Royal Courts of Justice nella City of Westminster, dove il Lord Mayor giura fedeltà alla corona. Questa processione è comunemente conosciuta come "Lord Mayor's Show" ed è uno degli eventi più lunghi e pomposi che annualmente si svolgono a Londra. Il Lord Mayor viaggia sulla carrozza di stato che venne costruita nel 1757 col costo di £1,065.0s.3d. Alla sera di norma si tengono i fuochi d'artificio.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Londra Portale Londra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Londra