Lonnie Mayne

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lonnie "Moondog" Mayne
Nome Ronald Doyle Mayne
Ring name Lonnie Mayne
Lonnie "Moondog" Mayne
The Blond Bomber
Mad Dog Mayne
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Nascita Fairfax, California
12 settembre 1944
Morte San Bernardino, California
13 agosto 1978
Altezza 1.83 cm
Peso 125 kg
Allenatore Ken Mayne
Jules Strongbow
Debutto 1967
Progetto Wrestling

Ronald Doyle Mayne, conosciuto anche con il nome di Lonnie Mayne (Fairfax, 12 settembre 1944San Bernardino, 13 agosto 1978), è stato un wrestler statunitense che ha combattuto nella NWA e nella WWWF sotto il nome di Moondog Mayne negli anni sessanta e settanta. Morì prematuramente nel 1978 a causa di un incidente d'auto[1].

Inizi[modifica | modifica sorgente]

Nato a Fairfax, California, Mayne crebbe a Salt Lake City, e si diplomò al College of Southern Utah dove militava nella squadra di football americano della scuola. Il padre di Lonnie, Ken, era un wrestler professionista, e il figlio decise quindi di seguire le orme del padre tentando la carriera nel mondo della lotta.[2][3][4][5][6]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Lonnie vinse il primo dei suoi titoli NWA United States Heavyweight Championship (San Francisco version) sconfiggendo l'allora campione in carica Pat Patterson il 29 dicembre 1973 a San Francisco. All'epoca, Lonnie interpretava la parte del "cattivo" e Patterson invece era il favorito del pubblico. Sebbene i due abbiano avuto un lungo feud, arrivarono asnche a combattere in coppia vincendo le cinture di campioni NWA (San Francisco version) tag team. Ciò accadde l'8 agosto 1975 a San Francisco quando i due sconfissero gli Invaders.

Mayne impersonava il classico personaggio "heel" fuori di testa, selvaggio ed incontrollabile, che talvolta ululava alla Luna. Spesso mangiava vetri durante le interviste in TV, gettava il contenuto di lattine di birra in faccia agli avversari (anni prima che lo facesse anche Stone Cold Steve Austin), e non si sapeva mai bene cosa aspettarsi da lui. Il personaggio interpretato da Mayne sarà preso a modello in seguito per la creazione della stable dei Moondogs.

Dopo vari scontri titolati con Pedro Morales all'inizio degli anni settanta in WWWF, nei quali non riuscì però mai a prevalere, Moondog Mayne incappò in pesanti infortuni che ne minarono la carriera sul ring. Durante il periodo trascorso nell'Oregon, Apache Bull Ramos ruppe un braccio a Mayne, causandogli la fuoriuscita di un osso dalla pelle.[7]

Morte[modifica | modifica sorgente]

Mayne morì in un incidente d'auto il 13 agosto 1978 nel sud della California. All'epoca del decesso era il campione in carica NWA United States Heavyweight Champion (San Francisco version), cintura che aveva vinto per la terza volta.

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Loonie Mayne profile, Online World of Wrestling. URL consultato il 5 settembre 2009.
  2. ^ OWW: Mayne Bio. URL consultato il 15 maggio 2007.
  3. ^ Kayfabe Memories. URL consultato l'11 maggio 2007.
  4. ^ Bodyslam Bio. URL consultato il 15 maggio 2007.
  5. ^ Moondog Spot, Joey Rossi Remembered. URL consultato il 15 maggio 2007 (archiviato dall'url originale il 27 settembre 2007).
  6. ^ Royal Duncan & Gary Will, Wrestling Title Histories, Archeus Communications, 4th Edition 2006, ISBN 0-9698161-5-4.
  7. ^ Oliver, Greg, "Apache" Bull Ramos still battling, SLAM! Wrestling, 13 ottobre 2004. URL consultato il 31 agosto 2008.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]