Long Cold Winter

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Long Cold Winter
Artista Cinderella
Tipo album Studio
Pubblicazione 1988
Durata 43 min : 51 s
Dischi 1
Tracce 11
Genere Pop metal
Hair metal
Heavy metal
Hard rock
Etichetta Mercury Records
Produttore Andy Johns
Certificazioni
Dischi d'oro 0
Dischi di platino 3
Cinderella - cronologia
Album precedente
(1986)
Album successivo
(1990)

Long Cold Winter è il secondo album dei Cinderella, uscito nel 1988 per l'Etichetta Mercury Records.

Il Disco[modifica | modifica wikitesto]

Due anni dopo il folgorante esordio della band, viene pubblicato il secondo album Long Cold Winter, da molti considerato il migliore, in cui emerge chiaramente la personalità blues della band. Conferma le vendite del precedente e sarà certificato doppio platino già nel novembre 1988 e triplo platino il 23 gennaio 1997).

È un album di transizione tra i toni pop metal di Night Songs e il blues-rock dei lavori successivi. Tom Keifer, autore di tutti i brani, cita, infatti, fra le sue principali influenze Muddy Waters, B.B. King e Steve Marriott degli Humble Pie. I singoli Don't Know What You Got (Till It's Gone) e Coming Home fanno di quest'album il più grande successo commerciale dei Cinderella, successo confermato nel tour mondiale omonimo con ben 254 spettacoli. La versione VHS Tales From The Gypsy Road con video ed interviste sarà certificato oro ii 5 giugno 1990.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Seamstress Blues,Fallin' Apart At The Seams
  2. Gypsy Road
  3. Don't Know What You Got (Till It's Gone)
  4. The Last Mile
  5. Second Wind
  6. Long Cold Winter
  7. If You Don't Like It
  8. Coming Home
  9. Fire And Ice
  10. Take Me Back

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Altri musicisti[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • Gypsy Road
  • Coming Home
  • Last Mile
  • Don't Know What You Got
Metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Metal