Lone Ranger (serie animata)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lone Ranger
serie TV cartone
No immagini.png
Titolo originale The Lone Ranger
Autori
Disegni
Animazione
Direzione artistica Bob Kline
Studio Filmation
Musiche
Episodi 14 (completa)
Durata 30 min
Durata ep. 30 min
Rete italiana Cultoon
Genere Western
Cronologia
  1. The Lone Ranger (serie animata)
  2. Lone Ranger
« Chi è quell'uomo mascherato? »
« Forza, Silver, vai!!! »


Lone Ranger è una serie televisiva a disegni animati western statunitense, prodotta nel 1980 dalla Filmation in coproduzione con la "Lone Ranger Television, inc", si compone di 14 episodi. Questa serie si basa sui personaggi creati da George W. Trendle nel 1933, ispirati al mito di Zorro e Robin Hood.

I protagonisti sono Lone Ranger, ranger solitario, e il suo amico Tonto, un silenzioso nativo americano, impegnati a far rispettare la legge nei territori anarchici del selvaggio west.

Sinossi[modifica | modifica sorgente]

Questo cartone narra le avventure di Lone Ranger, il ranger solitario, un cowboy dal viso coperto da una maschera, e del suo amico Tonto, che cavalcano vagabondando per il selvaggio west, raddrizzando i torti e consegnando i colpevoli alla giustizia. Le loro avventure si svolgono nel periodo cosiddetto "era della ricostruzione", un'era di industrializzazione, un periodo di pace ma anche di anarchia, pieno di lestofanti, caporioni e sfruttatori. Lone Ranger e Tonto riportano la giustizia per ogni dove passano, facendo uso solo di armi come intuito, astuzia e della loro perizia nella vita di frontiera, ricorrendo alle pistole e altre armi da fuoco soltanto nelle situazioni ineludiubili.

Al termine dell'avventura, prima di andarsene via sul suo cavallo Silver, il ranger regala una pallottola d'argento a quegli uomini coraggiosi che hanno lottato al suo fianco, che soltanto ora, mentre se ne sta andando, si domandano quale fosse il nome di quell'eroe.

La colonna sonora si costituisce di alcuni brani musicali composti appositamente, oltre a quello che è il classico motivo delle apparizioni televisive di Lone Ranger, la carica della cavalleria tratta dall'opera di Gioachino Rossini: Guglielmo Tell. Anche questa serie Filmation ha inserite delle morali all'epilogo, nelle quali Lone Ranger, o Tonto, parla, delle innovazioni tecniche e sociali di cui è stato testimone nel corso della puntata.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

animazione Portale Animazione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di animazione