London Aquatics Centre

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
London Aquatics Centre
London Aquatics Centre, 16 April 2012.jpg
Informazioni
Stato Regno Unito Regno Unito
   Inghilterra Inghilterra
Ubicazione Stratford, Londra
Inizio lavori 2008
Inaugurazione 2012
Dim. vasca 50 metri[1]
Proprietario Giochi della XXX Olimpiade
Progetto Zaha Hadid
Costruttore Balfour Beatty
Uso e beneficiari
Nuoto
Capienza
Posti a sedere 17 500 (2 500 dopo i giochi olimpici)[1]
 

Il London Aquatics Centre è una struttura coperta con due vasche di 50 metri per il nuoto e una piscina di 25 metri per i tuffi, situata a Londra.

È stata una delle sedi principali delle Olimpiadi e delle Paralimpiadi estive di Londra 2012.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Progettazione[modifica | modifica wikitesto]

Il centro è stato progettato dal architetto Zaha Hadid e si trova nel Parco olimpico di Stratford nella zona est di Londra. Con la sua architettura particolare e il tetto curvo, sarà la prima sede che i visitatori vedranno entrando nel Parco Olimpico. La struttura è alta 45 metri, 160 metri di lunghezza e 80 metri di larghezza.

Costruzione[modifica | modifica wikitesto]

Il contratto del Aquatics Centre è stato assegnato alla Balfour Beatty nel mese di aprile 2008[1]. Allo stesso tempo è stato segnalato che il centro sarebbe costato circa tre volte rispetto a quello originariamente previsto. Gli aumenti dei costi sono stati attribuiti all’aumenta dell'IVA, e dal fatto che vi è incluso anche il costo stimato per convertire l'impianto ad uso pubblico dopo le Olimpiadi e le Paraolimpiadi[2]. Il tetto è anche stato ridotto da 3.300 metri quadrati 1.040 metri quadrati. La costruzione è iniziata nel luglio 2008 ed è stata completata nel luglio 2011. La copertura del tetto in alluminio è stato fornito da Kalzip[3]. La struttura in acciaio è stata costruita in collaborazione con la Rowecord Ingegnering. Il soffitto è stato costruito con 30.000 sezioni di legno e le tre piscine contengono circa 10 milioni di litri di acqua. le piscine e le zone attigue sono state ricoperte con piastrelle ceramiche italiane della azienda Klinker Sire, che ha provveduto a sviluppare prodotti con caratteristiche tecniche e colori come da indicazione dell'architetto Hadid.

Sito[modifica | modifica wikitesto]

Il centro sarà utilizzato per gli eventi olimpici di nuoto, tuffi e nuoto sincronizzato, e per gli eventi paralimpici di nuoto. Durante i giochi avrà una capacità di 17.500, che sarà ridotta a 2.500 dopo i Giochi[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d London 2012 News - Top Stories, Videos & Photos | Olympic.org
  2. ^ BBC NEWS | UK | England | London | Cost of 2012 Olympic pool triples
  3. ^ Kalzip metal standing seam roof and wall cladding systems - Home

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]