Lolium multiflorum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Loiessa
Italiaans raaigras Lolium multiflorum.jpg
Lolium multiflorum
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Liliopsida
Ordine Cyperales
Famiglia Poaceae
Genere Lolium
Specie L. multiflorum
Classificazione APG
Regno Plantae
(clade) Commelinids
Ordine Poales
Famiglia Poaceae
Nomenclatura binomiale
Lolium multiflorum
Lam., 1779

La Loiessa (Lolium multiflorum Lam., 1799) è una pianta della famiglia delle Gramineae, di tipo prativo, detta anche "loglio" o "loietto italico", adatta per erbai monofiti autunno-primaverile.

Varietà[modifica | modifica sorgente]

Esistono varietà annuali come la var. westervoldicum tipiche da erbaio e varietà biennali e triennali come ad esempio Lolium multiflorum var. italicum a cui appartengono i loietti delle marcite lombarde. I primi sono idonei per erbai, mentre i secondi si ritrovano nei miscugli adoperati nei prati polifiti poliannuali. La semina non presenta difficoltà e si effettua in epoca autunnale (settembre-inizio ottobre). Alcune varietà sono sensibili al gelo. L'erbaio in purezza necessita di concimazioni azotate di 50 kg/ha all’impianto (+ 100-150 in copertura).

Usi[modifica | modifica sorgente]

Particolare della spiga della loiessa

È una essenza tipicamente da sfalcio: il primo sfalcio avviene a metà maggio, poi ogni 5 settimane (rifiorente). Il foraggio di loiessa, di buona qualità, può essere consumato fresco, affienato o insilato. La coltura inoltre, viene utilizzata, soprattutto in centro Europa, per il pascolo.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica