Locomotiva DR E 19

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
DR E 19
dal 1968 DB 119
Locomotiva elettrica
Locomotiva E 19 01
Locomotiva E 19 01
Anni di costruzione 1938
Anni di esercizio 1938-1978
Quantità prodotta 4
Costruttore AEG (E 19.0)
Henschel-SSW (E 19.1)
Scartamento 1.435 mm
Massa in servizio 110,7 t
Rodiggio 1'Do'1'
Velocità massima omologata 180 km/h
poi 140 km/h
Alimentazione elettrica da linea aerea
15 kV ca, 16 2/3 Hz

Le locomotive E 19 della Deutsche Reichsbahn erano una piccola serie di locomotive elettriche progettate per il traino di convogli passeggeri ad alta velocità.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Nel 1937 la Deutsche Reichsbahn ordinò una serie di locomotive elettriche destinate al traino di convogli passeggeri veloci sulla tratta da Berlino a Monaco di Baviera; le locomotive avrebbero dovuto avere alta velocità massima (180 km/h) ed elevata potenza, così da poter percorrere a 60 km/h le rampe della Frankenwaldbahn.

Complessivamente vennero costruite quattro unità, tutte consegnate nel 1938: la AEG realizzò la serie E 19.0 (E 19 01 e 02),la Henschel (con parte elettrica SSW) la serie E 19.1 (E 19 11 e 12). Entrambe le serie si basavano sulla struttura delle precedenti E 18.

Le quattro macchine vennero provate nel 1939-40 in vista di una produzione di grande serie, ma il prolungarsi della seconda guerra mondiale bloccò il progetto.

Al termine del conflitto, le E 19 pervennero alla Deutsche Bundesbahn, fondata nel 1949 nel territorio della RFT. Esse vennero assegnate al deposito locomotive di Norimberga e utilizzate per i treni verso Ratisbona e Probstzella, ma con velocità massima limitata a 140 km/h. Restarono comunque le macchine più potenti del parco DB fino all'arrivo delle moderne E 03.

Nel 1968, con l'introduzione del nuovo sistema di classificazione dei rotabili, le E 19 vennero riclassificate nel gruppo 119. Vennero ritirate dal servizio dal 1975 al 1978.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Hans Dieter Andreas, Helge Hufschläger, Ellok-Baureihen E04-E18-E18²-E19, Wolfgang Zeunert, Gifhorn 1976. ISBN 3-921237-30-0
  • Walter Abriel, Manfred Traube, Horst Troche e.a., Deutsche Altbauellok 1. Teil., in "Eisenbahn-Kurier Special" n. 28, EK-Verlag, Friburgo in Brisgovia, 1993.
  • Dieter Bäzold, Horst J. Obermayer, Die E 18 und E 19, in "Eisenbahn-Journal Sonderausgabe", n. IV/92, Hermann Merker Verlag. ISBN 3-922404-38-3

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti