Lockheed AC-130

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lockheed AC-130H Spectre
Una cannoniera volante AC-130H Spectre mentre lancia i flare
Una cannoniera volante AC-130H Spectre mentre lancia i flare
Descrizione
Tipo Cannoniera volante
Equipaggio 13
Costruttore Stati Uniti Lockheed Corporation
Data primo volo 1966 (AC-130H)
Data entrata in servizio 1972 (AC-130H)
Utilizzatore principale Stati Uniti Stati Uniti
Esemplari 43
Costo unitario 190.000.000 $ (2001)
Sviluppato dal Lockheed C-130 Hercules
Dimensioni e pesi
Lunghezza 29,8 m
Apertura alare 40,4 m
Altezza 11,7 m
Superficie alare 162,1
Peso max al decollo 69.750 kg
Propulsione
Motore 4 turboelica Allison T56-A-15
Potenza 4.910 sHP
Prestazioni
Velocità max 480 km/h
Autonomia 4.070 km
Tangenza 9.100 m
Armamento
Mitragliatrici una GAU-12/U da 25 mm a canne rotanti
Cannoni un L60 da 40 mm e un Obice M102 da 105 mm

Nationalmuseum.mil

voci di aerei militari presenti su Wikipedia

Il Lockheed AC-130 è quadrimotore a turboelica impiegato come cannoniera volante pesantemente armata per l’attacco al suolo, in servizio presso l'United States Air Force dalla fine degli anni sessanta fino ai giorni nostri. L’aereo è una variante del C-130 da trasporto costruito dalla Lockheed e viene convertito dalla Boeing in cannoniera.[1]

Il velivolo è in dotazione solo all’USAF che lo ha impiegato nella guerra del Vietnam e nella guerra del Golfo, dove peraltro uno di questi aerei è stato abbattuto.

Attualmente sono in servizio due versioni denominate AC-130H Spectre e AC-130U Spooky. Gli armamenti di bordo sono di diverso tipo e variano da un cannone Gatling da 20 mm fino a un obice da 105 mm. L’equipaggio è composto da dodici o tredici persone, tra cui 5 sono ufficiali (due piloti, navigatore, ufficiale addetto alla guerra elettronica e direttore del tiro) affiancati da altri membri dell’equipaggio che ricoprono i ruoli di tecnico di bordo, operatori alle console elettroniche e armieri.

Le cannoniere AC-130 vengono utilizzate per il Close Air Support (CAS), l’interdizione aerea e per la protezione delle forze. Il ruolo CAS consiste nel supporto alle forze di terra, scorta ai convogli e operazioni nelle aree urbane. Le missioni di interdizione aerea sono condotte contro obiettivi pre pianificati in profondità o contro bersagli di opportunità. Le missioni di “force protection” includono la difesa delle basi aeree e di altre installazioni. Le squadriglie di AC 130 sono basate a Hurlburt Field nel nord-ovest della Florida e sono parte dell’Air Force Special Operations Command (AFSOC), parte dello Special Operations Command (SOCOM).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

AC-130H Spectre Hurlburt Field, Florida
AC-130U Spooky. È visibile il fumo del cannone a canne rotanti durante un'azione al crepuscolo.

Durante la Guerra del Vietnam, fu selezionato il C-130 Hercules per rimpiazzare l’AC-47 Gunship I (derivato dal C-47 Skytrain e noto come Spooky o Puff the Magic Dragon) grazie alla sua maggiore autonomia e capacità di trasportare munizioni.[2]

Nel 1967, il velivolo JC-130A USAF 54-1626 fu selezionato per la conversione al prototipo di cannoniera AC-130A. Le modifiche vennero introdotte in quell’anno presso la Wright-Patterson Air Force Base, dalla Aeronautical Systems Division. Venne installato al portellone anteriore un sistema a visione diretta night vision telescope, un precursore dei moderni forward looking infrared (FLIR) nella parte anteriore del carrello sinistro e sul lato sinistro alcuni cannoni Gatling fissi puntati verso il basso e all’indietro. Il Wing Commander dell'USAF realizzò manualmente presso il laboratorio avionico della base, un prototipo del sistema di calcolo e controllo analogico per il tiro. Le prove in volo con il prototipo si svolsero inizialmente presso la base Eglin Air Force Base, seguite da ulteriori modifiche e campagne di prova. Nel mese di settembre 1967, l’aereo venne certificato “pronto al combattimento” e inviato in volo alla base Nha Trang Air Base, nel Vietnam del sud, per seguire un programma di test per 90 giorni.[2] In seguito ai successi registrati durante le prove, venne costruito un piccolo numero di AC-130A equipaggiati in modo similare e con un sistema di controllo del tiro prodotto in serie. La cannoniera 54-1626 originale è esposta al museo dell’ USAF.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Boeing AC-130U Gunship page
  2. ^ a b c USAF National Museum AC-130A fact sheet

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]