Lo smemorato di Tapiola

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lo smemorato di Tapiola
Titolo originale Elämä lyhyt, Rytkönen pytkä
Autore Arto Paasilinna
1ª ed. originale 1991
1ª ed. italiana 2001
Genere Romanzo
Lingua originale finlandese
Ambientazione Ostrobotnia
Protagonisti Seppo Sorjonen
Coprotagonisti Taavetti Rytkönen

Lo smemorato di Tapiola è una novella dello scrittore finlandese Arto Paasilinna. Libro edito nel 1991 a Helsinki per conto della casa editrice WSOY; in Italia ha la sua prima edizione per i tipi dell'editore Iperborea nel 2001 (nel 2008 la stessa casa editrice è arrivata alla quinta edizione).

Trama[modifica | modifica sorgente]

I protagonisti di questa novella sono Seppo Sorjonen, un taxista, e Taavetti Rytkönen, un consigliere agrimensore ormai in pensione da anni. Il testo comincia con l'incontro tra i due nella cittadina di Tapiola. Taavetti soffre di un inizio di demenza senile, incontra il tassista Seppo in mezzo alla strada e non in senso allegorico: Sorjonen è costretto ad arrestare il suo veicolo nel mezzo di una delle strade più trafficate della città perché "ostruita" dalla figura di Rytkönen, intento quest'ultimo ad annodarsi la cravatta.

I due cominceranno insieme una lunga avventura che ripercorre gran parte dell'Ostrobotnia, conoscendo svariati personaggi e assaporando a tratti scorci del passato del consigliere agrimensore.

La comicità del romanzo giunge a culminazione quando sul cammino dei protagonisti compare un vecchio compagno d'armi di Taavetti, Heikki Mäkialo, agricoltore e allevatore intento a distruggere la sua fattoria.

Non sono solo questi i personaggi che caratterizzano la novella, il tutto è infatti colorito dalla presenza di un gruppo di turiste francesi facenti parte di una cerchia di estremiste del vegetarianesimo, costrette per loro volere a sopravvivere nella foresta dell'Ostrobotnia.

Il testo è completamente volto al senso dell'amicizia e del rispetto per il mondo che ci circonda.