Lo sguardo di Ulisse

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lo sguardo di Ulisse
Titolo originale Το Βλέμμα του Οδυσσέα
Paese di produzione Grecia, Francia, Italia, Germania, Regno Unito, Jugoslavia, Bosnia ed Erzegovina, Albania
Anno 1995
Durata 176 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,66 : 1
Genere drammatico
Regia Theo Angelopoulos
Soggetto Omero (reinterpretazione del poema epico Odissea)
Sceneggiatura Theo Angelopoulos, Tonino Guerra, Petros Markaris, Giorgio Silvagni
Produttore Theo Angelopoulos, Eric Heumann, Dragan Ivanovic, Herbert G. Kloiber, Saimir Kumbaro, Piro Milkani, Ivan Milovanovic, Amedeo Pagani, Lucian Pricop, Giorgio Silvagni
Produttore esecutivo Phoebe Economopoulos
Fotografia Giorgos Arvanitis, Andreas Sinanos
Montaggio Yannis Tsitsopoulos
Musiche Eleni Karaindrou
Scenografia Miodrag Nikolić, Giorgos Patsas, Yorgos Patsas
Costumi Giorgos Ziakas
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi

Lo sguardo di Ulisse è un film del 1995 diretto da Theo Angelopoulos, vincitore del Grand Prix Speciale della Giuria al 48º Festival di Cannes.[1]

Il film venne dedicato a Gian Maria Volontè che morì per infarto durante le riprese e venne sostituito da Erland Josephson.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Un regista greco in esilio ritorna a casa ed inizia un viaggio epico per i Balcani in cerca di tre bobine cinematografiche, date per perdute, dei fratelli Manakis, i fotografi pionieri che introdussero il cinema nei Balcani all'inizio del '900. Durante questa ricerca attraversa numerose nazioni balcaniche, che devono affrontare i problemi interni causati dalla caduta del comunismo; dalla Bulgaria alla nascente Repubblica di Macedonia, per finire le sue peripezie a Sarajevo durante la guerra di Bosnia-Erzegovina in una Iugoslavia che si sta disintegrando. Arriva a Sarajevo durante l'assedio, dove riesce a trovare le preziose bobine, conservate da un vecchio proiezionista, che cerca di preservare il patrimonio cinematografico del suo paese in disfacimento.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Awards 1995, festival-cannes.fr. URL consultato il 1º luglio 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema