Live/Dead

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Live/Dead
Artista Grateful Dead
Tipo album Live
Pubblicazione 10 novembre 1969
Durata 75 min : 44 s (LP originale)
79 min: 30 sec (riedizione su CD)
Dischi 2 sull'LP originale, disco singolo sull'edizione CD
Tracce 7 + 2 ghost track
Genere Rock psichedelico
Etichetta Warner Bros.
Produttore Grateful Dead, Bob Matthews, Betty Cantor
Registrazione all'Avalon Ballroom e al Fillmore West a San Francisco, rispettivamente il 26 gennaio e il 27 febbraio 1969
Grateful Dead - cronologia
Album precedente
(1969)
Album successivo
(1970)

Live/Dead fu il primo album live in doppio LP pubblicato dai californiani Grateful Dead.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo, che verrà poi ricordato per le leggendarie performance dal vivo e per le lunghe jam session[1], intese come forma di improvvisazione corale capace di travalicare i confini della canzone, non aveva ancora mai inciso un album live. Le registrazioni provengono da concerti svoltisi nel 1969. Solo un brano viene ripreso dagli album precedenti, Saint Stephen, tratto da Aoxomoxoa, mentre Dark Star, che con i suoi 23 minuti occupa tutta la prima facciata del disco, era già stata pubblicata come singolo nel 1968: è riconosciuta come il manifesto del pensiero della band e simbolo di tutta una stagione musicale.[1]

In una lista dei 500 migliori album pubblicata dalla rivista Rolling Stone nel 2003, Live/Dead compare alla posizione numero 244.[2]

Copertina[modifica | modifica wikitesto]

La copertina del disco originale, disegnata da R.D. Thomas, ha stampato su un lato "Live" mentre sul retro ha "Dead" in caratteri cubitali divisi in modo che la parte superiore della parola possa essere letta come "acid".

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Disco 1[modifica | modifica wikitesto]

Lato A[modifica | modifica wikitesto]

  1. Dark Star - 23:19

Lato B[modifica | modifica wikitesto]

  1. Saint Stephen - 6:32
  2. The Eleven - 9:19

Disco 2[modifica | modifica wikitesto]

Lato A[modifica | modifica wikitesto]

  1. Turn on Your Lovelight - 15:05

Lato B[modifica | modifica wikitesto]

  1. Death Don't Have No Mercy - 10:28
  2. Feedback - 7:49
  3. And We Bid You Goodnight - 0:37

Presenti sulla riedizione in CD del 2001[modifica | modifica wikitesto]

  1. Dark Star - 2:44 (studio edition; ghost track)
  2. WB commercial - 1:00 (pubblicità dell'epoca per il disco; ghost track)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Piero Scaruffi, Scheda sui Grateful Dead.
  2. ^ 500 Greatest Albums: Live Dead - Grateful Dead | Rolling Stone
Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock