Lituo (antichità)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gaio Cassio Longino e Lentulo Spinther. Denario: Libertà dx. // vaso e lituo.

Il lituo (in latino Lituus, da litàre, offrire sacrifici agli dei per ottenere auspici favorevoli) era uno strumento di culto nell'antica Roma, già in uso presso popoli come gli etruschi e i latini. Era costituito da un bastone ricurvo in cima. La forma era simile a quella del pastorale, il bastone curvo del Vescovo.

Antica Roma[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Storia romana.

Era usato dagli Auguri per marcare uno spazio rituale nel cielo, creando così un templum. Il passaggio degli uccelli attraverso questo tempio indicava se una determinata azione era gradita agli Dei (fas o nefas).

Il lituo era anche usato come simbolo dell'ufficio per il collegio degli Auguri per identificarli come un gruppo sacerdotale.

Era anche il nome di una tromba della cavalleria romana dalla forma ricurva.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Roma antica Portale Roma antica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Roma antica