Little Man Popwell

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Julius Oral Popwell, conosciuto come "Little Man" Popwell (1º giugno 191219 maggio 1966), è stato un giocatore di poker statunitense.

Non ha mai giocato le World Series of Poker (nate nel 1970, dopo la sua morte) ma "Little Man" Popwell è stato ammesso nel Poker Hall of Fame a trent'anni di distanza dalla sua morte. Considerato uno dei più importanti giocatori di poker di sempre[1][2][3], era specializzato nel 5 card stud e giocava regolarmente con giocatori del calibro di Johnny Moss[3].

Nonostante il soprannome "Little Man" (in italiano: "piccoletto") Popwell era obeso e superava i 130 kg[1]. Deve il soprannome al periodo in cui, da giocatore adolescente di biliardo, era solito battere giocatori più grandi di lui e con molti più anni di esperienza di gioco alle spalle[1].

La sua propensione al gioco d'azzardo lo portò ad organizzare frequenti tornei di carte e lotterie, spesso sospesi dall'intervento dell'autorità. Aprì persino un club da gioco presso la sua abitazione di Birmingham in Alabama[2]. Fu arrestato nel 1954 con l'accusa di evasione fiscale, e condannato ad un anno di carcere e al pagamento di $250[1].

Morì nel 1966 a causa di un cancro[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Little Man Popwell profile, unknownpoker.com. URL consultato il 3-3-2011.
  2. ^ a b c (EN) JULIUS ORAL POPWELL 1913-1966, pokerplayer.co.uk. URL consultato il 3-3-2011.
  3. ^ a b Poker Hall of Fame, pokertexano.com. URL consultato il 3-3-2011.