Lista di concept album

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Questa lista è suscettibile di variazioni e potrebbe non essere aggiornata.

Questa lista di concept album indica alcuni esempi di concept album della musica pop e rock di tutti i tempi, ordinati alfabeticamente per autore.

Indice
0 - 9 A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z ?


A[modifica | modifica wikitesto]

  • The Alan Parsons Project, The Turn of a Friendly Card (1980). Narra la vita di un uomo di mezz'età che diviene insofferente e sfida la fortuna andando al casinò e giocandosi tutto perdendo, infine, tutto ciò che possiede.[1][2]
  • Al Bano e Romina Power, Corriere di Natale (1991). L'album è impostato come un quotidiano uscito il giorno di Natale, in cui ogni brano rappresenta un articolo giornalistico dei generi più svariati (dagli esteri agli spettacoli alla cronaca nera), mantenendo comunque sempre le festività natalizie come tema di fondo.[3]
  • Alizée, Une Enfant du Siècle (2010). L'album ruota attorno alla vita e alla carriera della modella di Andy Warhol Edie Sedgwick.[4]
  • Alter Bridge, AB III (2010). Focalizza sulla consapevolezza che tutto quello in cui una volta si credeva potrebbe non esistere.[5]
  • Tori Amos, Scarlet's Walk (2002). L'album racconta il viaggio attraverso gli Stati Uniti di una ragazza di nome Scarlet.[6]
  • Ian Anderson, Thick as a Brick 2 (2012). L'album presenta cinque divergenti storie di vita ipotetiche per il protagonista del racconto Gerald Bostock: un avido banchiere, un omosessuale senza fissa dimora, un soldato della guerra in Afghanistan, un predicatore evangelista ipocrita, un "uomo comune" che (sposato e senza figli) gestisce un negozio all'angolo. Alla fine del racconto, però, tutte e cinque le possibilità sembrano convergere in una simile conclusione di cupa o pietosa solitudine.[7]
  • Ian Anderson, Homo Erraticus (2014). Il disco racconta le strane fantasie successive la visita del protagonista Gerald Bostock all'Old Library Bookshop nel villaggio di Linwell, in cui si imbatte in un polveroso manoscritto inedito, scritto dallo storico dilettante locale Ernest T. Parritt (1873 -1928) dal titolo Homo Erraticus. Nel manoscritto Ernest T. Parritt esamina gli eventi chiave della storia britannica, con una serie di profezie che si estendono fino ai giorni nostri e verso il futuro, con visioni, causate dal delirio della malaria, di vite passate dei diversi personaggi protagonisti: un nomade del neolitico, un fabbro dell'età del ferro, un monaco cristiano, un oste del ristorante lungo un'autostrada ed il Principe Alberto[8].
  • Jon Anderson, Olias of Sunhillow (1976). Racconto fantasy su un popolo che costruisce col canto.[senza fonte]
  • Jon Anderson, Promise Ring (1997). La narrazione di un sogno sull'Irlanda del futuro.[senza fonte]
  • Jon Anderson, Toltec (1996). Gli insegnamenti filosofici del nativo americano Longwalker.[senza fonte]
  • Angra, Temple of Shadows (2004). Il concept album si concentra sulla storia di un crociato di nome Shadow Hunter ed è ambientato cronologicamente nell'XI secolo.[9]
  • Aphrodite's Child, 666 (1970). Reinterpretazione in chiave progressive dell'Apocalisse.[10]
  • Avantasia, The Metal Opera - Part I (2000). Narra la prima parte dell'avventura, ambientata in parte nella Germania d'inizio Seicento ed in parte nel reame fatato di Avantasia, del novizio domenicano Gabriel Laymann, che per salvare sua sorella Anna accusata di stregoneria si ritrova coinvolto in una lotta tra il bene ed il male.[11]
  • Avantasia, The Metal Opera - Part II (2002). Narra la conclusione della storia di Gabriel Laymann, cominciata in The Metal Opera - Part I.[11]
  • Ayreon, The Final Experiment (1995). L'album racconta la storia di Ayreon, un menestrello cieco, che percepisce in sogno un messaggio spedito dal futuro sulla fine del mondo.[senza fonte]
  • Ayreon, Into the Electric Castle (1999). L'album racconta il viaggio fantascientifico di otto personaggi provenienti da otto luoghi diversi della terra e viventi in diverse epoche alla ricerca di un misterioso castello.[12]
  • Ayreon, Universal Migrator Part 1 e Part2 (2000). I due album narrano la storia dell'ultimo essere umano sopravvissuto, emigrato in una colonia su Marte.[13]
  • Ayreon, The Human Equation (2004). L'album racconta i venti giorni di coma di un uomo che lotta tra la vita e la morte, ritrovandosi a tu per tu con i suoi sentimenti che gli invadono la mente cercando di sopraffarlo.[14]
  • Ayreon, 01011001 (2008). L'album racconta il declino di una civiltà aliena, la venuta sulla terra e il confronto con gli umani. Durante la storia vengono rievocati e completati i precedenti album dello stesso artista.[15]

B[modifica | modifica wikitesto]

C[modifica | modifica wikitesto]

D[modifica | modifica wikitesto]

E[modifica | modifica wikitesto]

F[modifica | modifica wikitesto]

G[modifica | modifica wikitesto]

H[modifica | modifica wikitesto]

I[modifica | modifica wikitesto]

J[modifica | modifica wikitesto]

K[modifica | modifica wikitesto]

L[modifica | modifica wikitesto]

M[modifica | modifica wikitesto]

N[modifica | modifica wikitesto]

O[modifica | modifica wikitesto]

P[modifica | modifica wikitesto]

Q[modifica | modifica wikitesto]

  • Queensrÿche, Operation: Mindcrime (1988). In un futuro remoto, un uomo cui hanno fatto il lavaggio del cervello viene costretto a compiere delitti politici; in seguito all'omicidio di una suora che amava, torna sé stesso.[134][135]
  • Queensrÿche, Operation: Mindcrime II (2006). Dopo aver scontato 18 anni di reclusione per i delitti commessi, il protagonista medita e realizza la sua personale vendetta contro i suoi ex-mandanti.[135]

R[modifica | modifica wikitesto]

S[modifica | modifica wikitesto]

T[modifica | modifica wikitesto]

V[modifica | modifica wikitesto]

W[modifica | modifica wikitesto]

Y[modifica | modifica wikitesto]

Z[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) AllMusic: The Turn of a Friendly Card. URL consultato il 30 settembre 2014.
  2. ^ Rockline: The Turn of a Friendly Card. URL consultato il 30 settembre 2014.
  3. ^ Al Bano & Romina Power - Corriere di Natale - Orrore a 33 giri. URL consultato il 26 febbraio 2014.
  4. ^ Une Enfant du Siècle - Alizée - AllMusic. URL consultato il 26 febbraio 2014.
  5. ^ Alterbridge.It - Italian Fan Site Since 2004. URL consultato il 26 febbraio 2014.
  6. ^ Tori Amos - Scarlet's Walk - Ondarock. URL consultato il 25 febbraio 2014.
  7. ^ Thick As A Brick 2, j-tull.com, 2012. URL consultato il 1º febbraio 2012.
  8. ^ Homo Erraticus in uscita il 14/04/2014, jethrotull.com, 2014. URL consultato il 31 gennaio 2014.
  9. ^ Recensione - Temple Of Shadows - TrueMetal.it. URL consultato il 26 febbraio 2014.
  10. ^ Paul Simpson, The Rough Guide to Cult Pop, Rough Guides, 2003, p. 46.
  11. ^ a b metal.it>>Articoli>>Into the the Concept: Avantasia - "The Metal Opera". URL consultato il 26 febbraio 2014.
  12. ^ Recensione - Into the Electric Castle - TrueMetal.it. URL consultato il 26 febbraio 2014.
  13. ^ Ayreon – The Universal Migrator (parts 1 and 2) - Arjen Lucassen. URL consultato il 26 febbraio 2014.
  14. ^ Recensione - The Human Equation - TrueMetal.it. URL consultato il 26 febbraio 2014.
  15. ^ Ayreon - "01011001" (CD) Review - Metal Underground. URL consultato il 26 febbraio 2014.
  16. ^ Progressive & Underground, pag. 167
  17. ^ Bandabardò - Ottavio :: Le recensioni di Ondarock. URL consultato il 26 febbraio 2014.
  18. ^ a b Enzo Guaitamacchi, 1000 canzoni che ci hanno cambiato la vita, Rizzoli, 2011, [1], [2].
  19. ^ Franco Battiato - biografia, recensioni - Ondarock. URL consultato il 26 febbraio 2014.
  20. ^ Franco Battiato Official Website - Gilgamesh. URL consultato il 27 febbraio 2014.
  21. ^ Paolo Giaccio, Per voi giovani, Radio Rai, 03/07 01 1972.
  22. ^ Beatles - Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band - Le pietre miliari di Ondarock. URL consultato il 27 febbraio 2014.
  23. ^ a b c d Edoardo Bennato - biografia, recensioni - Ondarock. URL consultato il 27 febbraio 2014.
  24. ^ a b c d e Enrico Deregibus, Dizionario completo della Canzone Italiana, Giunti, 2010, pp. 56, 89-90.
  25. ^ Amy C. Beal, Carla Bley, University of Illinois Press, 2011, p. 42.
  26. ^ Brian J. Robb, Paul Simpson, Middle-earth Envisioned: The Hobbit and The Lord of the Rings: On Screen, On Stage, and Beyond, Race Point Publishing, 2013, p. 185.
  27. ^ Eddy Cilìa, Rock 500 dischi fondamentali, Giunti, 2002, p. 57.
  28. ^ David Bowie - biografia, recensioni - Ondarock. URL consultato il 27 febbraio 2014.
  29. ^ Angelo Branduardi - biografia, recensioni - Ondarock. URL consultato il 27 febbraio 2014.
  30. ^ Top Five Video-Game Concept Albums - houstonpress. URL consultato il 27 febbraio 2014.
  31. ^ Richard Buskin. URL consultato il 27 febbraio 2014.
  32. ^ a b Giuseppe Rausa, Dizionario della musica rock: Europa, USA, Canada e Australia, Bur, 2005, [3][4], [5].
  33. ^ Le dimensioni del mio caos - Caparezza - AllMusic. URL consultato il 27 febbraio 2014.
  34. ^ (EN) Novel Concepts: Coheed And Cambria Surprisingly Accessible 'Year Of The Black Rainbow' in Billboard, pag. 37, 9 gennaio 2010.
  35. ^ a b c Gianni Della Cioppa, Heavy metal. i contemporanei, Giunti, 2011, pp. 25, 87.
  36. ^ Florence Charrier, Le procès de l'excès chez Queneau et Bataille, Editions L'Harmattan, 2012, pp. 83, 121.
  37. ^ a b Gianni della Cioppa, HM - Il grande libro Heavy Metal, Giunti, 2011, pp. 45, 190.
  38. ^ Hank Wagner, Christopher Golden, Stephen R. Bissette, Prince of Stories: The Many Worlds of Neil Gaiman, Macmillan, 2008, pp. 252-254.
  39. ^ Nino Borsellino, Lucio Felici, Il Novecento: scenari di fine secolo, Volume 1, Garzanti, 2001, p. 485.
  40. ^ Recensione - The Diarist - Dark Lunacy - TrueMetal.it. URL consultato il 27 febbraio 2014.
  41. ^ fabrizio de andré: commentodischi. URL consultato il 27 febbraio 2014.
  42. ^ a b Riccardo Bertoncelli, Belìn, sei sicuro? Storia e canzoni di Fabrizio De André, Giunti, 2003, pp. 55,56.
  43. ^ Stefano Giannini, Storia di un impiegato di Fabrizio De André, La Riflessione, 2005, pp. 11-16.
  44. ^ Devil Doll - Interview with Mr.Doctor (Burrn). URL consultato il 27 febbraio 2014.
  45. ^ The Legend. URL consultato il 27 febbraio 2014.
  46. ^ DREAM EVIL – Parola a Gus G., l’Ammazzadraghi - MetalItalia. URL consultato il 27 febbraio 2014.
  47. ^ Andrew Mueller, Rock and Hard Places, Soft Skull Press, 2010, [6].
  48. ^ Edge of Sanity - Crimson - reviews - Metalarchives.com. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  49. ^ Intervista ad Elisa. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  50. ^ Elisa, Lotus - Scanner.it. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  51. ^ ELISA: il nuovo concept album/dvd IVY esce il 30 novembre. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  52. ^ Progressive & Underground, pag. 33
  53. ^ ENDSTILLE – Neve e sangue. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  54. ^ iTunes - Music - Brian Eno. URL consultato il 9 gennaio 2014.
  55. ^ Rob Young, Fairport Convention and Electric Folk: Faber Forty-Fives: 1967-1970, Faber & Faber, 2012, [7].
  56. ^ Genesis News Com: Peter Gabriel OVO The Millennium Show CD review. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  57. ^ Progressive & Underground, pag. 39
  58. ^ Progressive & Underground, pag. 42
  59. ^ Massimo Cotto, We will rock you: Segreti e bugie - 709 canzoni come non le avete mai sentite, Bur, 2009, [8].
  60. ^ Progressive & Underground, pag. 44
  61. ^ a b c d Edward Macan, Rocking the Classics: English Progressive Rock and the Counterculture, Oxford University Press, 1997, pp. 74, 80, 203-204.
  62. ^ Goblin - biografia, recensioni, discografia, foto :: OndaRock. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  63. ^ Progressive & Underground, pag. 47
  64. ^ a b c Progressive & Underground, pag. 46
  65. ^ Planet Gong Bazaar: Books: Shapeshifter. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  66. ^ Zero to Infinity - Gong - AllMusic. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  67. ^ M. Keith Booker, Blue-Collar Pop Culture, ABC-CLIO, 2010, pp. 270-271.
  68. ^ (EN) Mitchell Peters, Green Day Returns With A Rock Opera Trashtastic Enough For It's Old Fans - And New Ones in Billboard, pag. 16-18, 9 maggio 2009.
  69. ^ a b Peter Buckley, The Rough Guide to Rock, Rough Guides, 2003, pp. 478, 560.
  70. ^ Husker Du - Zen Arcade :: Le pietre miliari di OndaRock. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  71. ^ The Dark Saga - Iced Earth: The Official Website. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  72. ^ Horror Show - Iced Earth: The Official Website. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  73. ^ The Glorious Burden - Iced Earth: The Official Website. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  74. ^ Subterranea - IQ: Songs, Review by AllMusic. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  75. ^ Seventh Son of a Seventh Son. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  76. ^ Il Teatro degli Orrori: "Il Mondo Nuovo" è il prossimo disco che esce il 31 gennaio 2012
  77. ^ John Vignola, Il teatro degli orrori/Combat rock - Il mondo nuovo/Il teatro degli orrori in Audio Review #330, pag. 104, febbraio 2012.
  78. ^ Sebbene il leader del gruppo Ian Anderson abbia dichiarato che l'album non è un concept, critica e pubblico gli hanno attribuito quella definizione (Progressive & Underground, pag. 59).
  79. ^ Jethro Tull's album 'A Passion Play' - The Ministry of Information. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  80. ^ Scott Allen Nollen, Jethro Tull: A History of the Band, 1968-2001, McFarland, 2001, pp. 113-118.
  81. ^ Claude Bernardin, Rocket Man: Elton John from A-Z, Greenwood Publishing Group, 1996, p. 126.
  82. ^ (EN) CT, Reviews - Spotlights - Singles - Elton John: The Bridge in Billboard, pag. 67, 2 settembre 2006.
  83. ^ (EN) Nichola Browne, The Future's Is So Bright in Billboard, pag. 51, 21 giugno 2008.
  84. ^ Kamelot - Epica review -Metalstorm. URL consultato il 1º marzo 2014.
  85. ^ The Black Halo - Kamelot - AllMusic. URL consultato il 1º marzo 2014.
  86. ^ Kinks - The Village Green Preservation Society - Le pietre miliari di Ondarock. URL consultato il 1º marzo 2014.
  87. ^ Ray Davies, Americana: The Kinks, the Road and the Perfect Riff, Random House, 2013, pp. 106-107.
  88. ^ Eric Weisbard, This is Pop: In Search of the Elusive at Experience Music Project, Harvard University Press, 2004, p. 137.
  89. ^ Kinks - biografia, recensioni - Ondarock. URL consultato il 1º marzo 2014.
  90. ^ Low Budget - The Kinks - AllMusic. URL consultato il 1º marzo 2014.
  91. ^ (EN) Chuck Cloysterman, I'm Gonna Lose My Job in SPIN, ott 2003.
  92. ^ Richard King, How Soon is Now?: The Madmen and Mavericks who made Independent Music 1975-2005, Faber and Faber Rock Music, 2012, p. 392.
  93. ^ Pascal Bussy, Kraftwerk: Man, Machine and Music, SAF Publishing Ltd, 2004, pp. 112-113.
  94. ^ Recensione: Sons Of Thunder (Labyrinth). URL consultato il 1º marzo 2014.
  95. ^ (EN) Linkin Park Cooking Up Genre-Busting Album for 2010, RollingStone.com, 26 maggio 2009. URL consultato il 19 agosto 2010.
  96. ^ Harold Schechter, The Serial Killer Files: The Who, What, Where, How, and Why of the World's Most Terrifying Murderers, Random House LLC, 2003, p. 386.
  97. ^ Magma - biografia, recensioni, discografia, foto :: OndaRock. URL consultato il 1º marzo 2014.
  98. ^ Gods of War - Manowar. URL consultato il 1º marzo 2014.
  99. ^ Recensione - Nightwing [reissue] - Marduk - TrueMetal.it. URL consultato il 1º marzo 2014.
  100. ^ Metroactive Music: Marylin Manson. URL consultato il 1º marzo 2014.
  101. ^ Misplaced Childhood - Marillion: Songs, Reviews, Credits, Awards - AllMusic. URL consultato il 1º marzo 2014.
  102. ^ marillion.com | The Official Marillion Website | Racket Records Online Shop
  103. ^ Guido Mariani, Millennium Rock, Edizioni Berther, 2010, p. 50.
  104. ^ Mars Volta - biografia, recensioni, discografia, foto :: OndaRock. URL consultato il 1º marzo 2014.
  105. ^ Mars Volta - Amputechture :: Le recensioni di OndaRock. URL consultato il 1º marzo 2014.
  106. ^ Mars Volta To Release 'The Record That Did Not Want To Be Born' Prog-rockers blame Ouija-like game for bad-luck spell, album delay.. URL consultato il 1º marzo 2014.
  107. ^ Meganoidi - And Then We Met Impero - RockLine. URL consultato il 1º marzo 2014.
  108. ^ MovimentiPROG :: recensione METAMORFOSI - Inferno. URL consultato il 4 marzo 2014.
  109. ^ Intervista ai Ministri - The Great Complotto Radio. URL consultato il 4 marzo 2014.
  110. ^ Ministri - Tempi Bui :: Le recensioni di OndaRock. URL consultato il 4 marzo 2014.
  111. ^ Modena City Ramblers per cantare e pensare - Il Quotidiano della Basilicata. URL consultato il 4 marzo 2014.
  112. ^ a b Luca Sofri, Playlist. La musica è cambiata, Bur, 2008, [9], [10].
  113. ^ (EN) Andy Greenwald, Like a Bat out of Hell in SPIN, pag. 95, nov 2006.
  114. ^ Gianna Nannini - Le Corna da "Pia Come La Canto Io" (2007). URL consultato il 4 marzo 2014.
  115. ^ Recensione - Draculea - Necrodeath - TrueMetal.it. URL consultato il 4 marzo 2014.
  116. ^ Luca Signorelli, Heavy metal: I moderni, Giunti, 2000, p. 84.
  117. ^ Karen Collins, Playing with Sound: A Theory of Interacting with Sound and Music in Video Games, MIT, 2013, p. 83.
  118. ^ a b Progressive & Underground, pag. 173
  119. ^ "Interview with Mikael Åkerfeldt". - Metalupdate. URL consultato il 4 marzo 2014.
  120. ^ Progressive & Underground, pag. 176
  121. ^ One Hour by the Concrete Lake - AllMusic. URL consultato il 4 marzo 2014.
  122. ^ Be - AllMusic. URL consultato il 4 marzo 2014.
  123. ^ Nightlife - AllMusic. URL consultato il 4 marzo 2014.
  124. ^ Cesare Rizzi, Enciclopedia rock anni '70 (volume 3), Arcana, 2002, p. 411.
  125. ^ Classic Albums: The Making of The Dark Side of the Moon (DVD), Eagle Rock Entertainment.
  126. ^ Progressive & Underground, pag. 78
  127. ^ Ahmed Nàgi, Rogers e la Via del Drago divorato dal Sole, Editrice il Sirente, 2010, p. 114.
  128. ^ Maggots: The Record - AllMusic. URL consultato il 5 marzo 2014.
  129. ^ POOH: Memorie - iPooh.it - Una canzone lunga una vita. URL consultato il 5 marzo 2014.
  130. ^ POOH: Pinocchio - iPooh.it - Una canzone lunga una vita. URL consultato il 5 marzo 2014.
  131. ^ Progressive & Underground, pag. 179
  132. ^ PFM - biografia, recensioni, discografia, foto :: OndaRock. URL consultato il 5 marzo 2014.
  133. ^ Dracula Opera Rock - Official Website. URL consultato il 5 marzo 2014.
  134. ^ Operation Mindcrime - AllMusic. URL consultato il 5 marzo 2014.
  135. ^ a b Operation Mindcrime II. URL consultato il 5 marzo 2014.
  136. ^ Progressive & Underground, pag. 180
  137. ^ Radiohead - Kid A / Amnesiac :: Le pietre miliari di OndaRock. URL consultato il 5 marzo 2014.
  138. ^ Chris Roberts, Lou Reed: Walk on the Wild Side: The Stories Behind the Songs, Taschen, 2004, p. 132.
  139. ^ The History of Rock Music. Residents. URL consultato l'8 marzo 2014.
  140. ^ Cesare Rizzi, Enciclopedia rock anni '80 (volume 3), Arcana, 2002, pp. 429-430.
  141. ^ Donatella Rettore - Ondarock. URL consultato l'11 marzo 2014.
  142. ^ Bill Martin, Listening to the Future: The Time of Progressive Rock, 1968-1978, Open Court Publishing, 1998, p. 43.
  143. ^ Ad Alassio anteprima del tour di Enrico Ruggeri - IVG.it. URL consultato il 5 marzo 2014.
  144. ^ Recensione - Carolus Rex - Sabaton - TrueMetal.it. URL consultato il 5 marzo 2014.
  145. ^ Sepultura - Dante X X I :: Le recensioni di OndaRock. URL consultato il 5 marzo 2014.
  146. ^ Recensione - Tyranny - Shadow Gallery - TrueMetal.it. URL consultato il 5 marzo 2014.
  147. ^ Shadow Gallery (Gary Wehrkamp, guitars/keyboards). URL consultato il 5 marzo 2014.
  148. ^ Black for Death: An Icelandic Odyssey, Pt. 2. URL consultato il 5 marzo 2014.
  149. ^ Recensione - Snow - Spock's Beard - TrueMetal.it. URL consultato il 5 marzo 2014.
  150. ^ Thomas Harrison, Music of the 1990s, ABC-CLIO, 2011, p. 79.
  151. ^ House of Gold & Bones, Pt. 1. URL consultato il 5 marzo 2014.
  152. ^ Anna Tatangelo, Ragazza di periferia, Mondadori, 2011, p. 85.
  153. ^ Timoria, 'Viaggio Senza Vento' : Rolling Stone Italia. URL consultato il 6 marzo 2014.
  154. ^ Secret of the Runes : Megatherion - The official Therion website. URL consultato il 6 marzo 2014.
  155. ^ Recensione - Caronte - The Trip - TrueMetal.it. URL consultato il 6 marzo 2014.
  156. ^ (EN) Jess Redmon, 30 Seconds To Mars: Welcome To Their Universe, Shoutweb.com, 10 maggio 2002. URL consultato il 10 maggio 2011.
  157. ^ (EN) James Montgomery, 30 Seconds To Mars Get Deep, Dirty On This Is War, MTV (MTV Networks), 8 dicembre 2009. URL consultato il 10 maggio 2011.
  158. ^ Recensione - Brakebein - TrueMetal.it. URL consultato il 6 marzo 2014.
  159. ^ Recensione - The Perfect Machine - Vision Divine - TrueMetal.it. URL consultato il 6 marzo 2014.
  160. ^ a b Recensione - The 25th Hour - Vision Divine - TrueMetal.it. URL consultato il 6 marzo 2014.
  161. ^ a b Progressive & Underground, pag. 93
  162. ^ 1984 - AllMusic. URL consultato il 6 marzo 2014.
  163. ^ Broken China - AllMusic. URL consultato il 6 marzo 2014.
  164. ^ Hugh Fielder, Pink Floyd: Behind the Wall, Race Point Publishing, 2013, p. 158.
  165. ^ Mark Blake, Comfortably Numb: The Inside Story of Pink Floyd, Da Capo Press, 2008, [11].
  166. ^ Amused to Death - AllMusic. URL consultato il 6 marzo 2014.
  167. ^ Tommy - MYmovies. URL consultato il 6 marzo 2014.
  168. ^ Guido Michelone, Imagine: il rock-film tra nuovo cinema e musica giovanile, Effata Editrice IT, 2003, pp. 321-322.
  169. ^ The Crimson Idol. URL consultato il 6 marzo 2014.
  170. ^ YMCK takes ‘chiptune’ revolution major - The Japan Times. URL consultato il 9 gennaio 2014.
  171. ^ Progressive & Underground, pag. 99
  172. ^ Frank Zappa - Freak Out! :: Le pietre miliari di OndaRock. URL consultato il 6 marzo 2014.
  173. ^ Jonathan C. Friedman, The Routledge History of Social Protest in Popular Music, Routledge, 2013, [12].

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica