Conflitti della Terra di Mezzo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Lista di battaglie di Arda)

Questa è una lista di guerre e battaglie di Arda, l'universo immaginario fantasy ideato dallo scrittore inglese John Ronald Reuel Tolkien.

Anni dei Valar[modifica | modifica wikitesto]

  • 1-1500 — La Prima Guerra
Melkor assale i Valar: viene sconvolta la configurazione dei mari e delle terre ostacolando l'opera dei Valar per plasmare il mondo; la guerra si conclude con l'arrivo del Vala Tulkas, che fa fuggire Melkor nel Vuoto oltre Arda.

Anni delle Lampade[modifica | modifica wikitesto]

Melkor, rientrato di nascosto, abbatte le Lampade: Almaren viene distrutta, la simmetria di Arda infranta.
Risvegliatisi gli Elfi, i Valar attaccano Melkor per proteggerli, assediano Utumno, che distruggono, e imprigionano Melkor per tre Ere (300 anni dei Valar).

Anni degli Alberi[modifica | modifica wikitesto]

I Noldor guidati da Fëanor assaltano i Teleri di Alqualondë per impossessarsi delle loro navi.
Morgoth arriva ad Angband e tenta di prendere il controllo del Beleriand. Denethor dei Laiquendi è ucciso e i Porti delle Falas vengono assediati.

Prima Era[modifica | modifica wikitesto]

La Battaglia sotto le Stelle: Fëanor viene massacrato dai Balrog in vista di Angband.
La Battaglia Gloriosa: i Noldor condotti da Fingolfin intraprendono l'assedio di Angband.
La Battaglia della Fiamma Improvvisa: Morgoth rompe l'assedio di Angband e uccide Fingolfin in duello.
La Battaglia delle Innumerevoli Lacrime: Huor è ucciso nelle Paludi di Serech, Húrin viene catturato da Morgoth; cade anche Fingon.
Il Doriath viene saccheggiato dai Nani di Nogrod, Thingol è ucciso, Beren, i Laiquendi e gli Ent annientano gli invasori.
Il Doriath è devastato dai figli di Fëanor, Dior, Nimloth e i loro figli vengono uccisi, Celegorm, Curufin e Caranthir cadono; Elwing fugge attraverso le Bocche del Sirion con il Silmaril.
Gondolin viene tradita da Maeglin e saccheggiata dalle truppe di Morgoth; Ecthelion uccide Gothmog, Signore dei Balrog; Glorfindel sconfigge un Balrog sugli Echoriath e viene egli stesso ucciso.
  • ca. 580 — Terzo Fratricidio
I superstiti figli di Fëanor aggrediscono le genti delle Bocche del Sirion avanzando pretese sul Silmaril; Amrod e Amras sono uccisi, Elwing si getta in mare, ma Ulmo la porta fino a Eärendil, che fa rotta verso Valinor per implorare soccorso dai Valar.
I Valar intervengono nel Beleriand: Morgoth è sconfitto e scagliato nel Vuoto, ma gran parte del Beleriand scompare tra i flutti (il Mare di Helcar si riversa nel Grande Golfo, i pianori di Mordor, Khand e Rhûn sorgono dal letto del mare); i restanti due Silmaril vengono rubati da Maedhros e Maglor dei quali il primo perisce gettandosi in una fossa insieme al suo Silmaril, e il secondo getterà il suo nel grande mare. Il suo destino è ignoto.

Seconda Era[modifica | modifica wikitesto]

Negli anni precedenti, Sauron aveva finto di collaborare con gli Elfi per la forgiatura degli Anelli del Potere, ma in segreto aveva forgiato l'Unico Anello per dominare gli altri; Celebrimbor scopre il suo intento e viene ucciso; i Tre Anelli degli Elfi vengono nascosti; Sauron invade l'Eriador e l'Eregion è distrutto, Gran Burrone e il Lindon sono assediati. Solo l'arrivo dei Númenoreani di Tar-Minastir risolve la guerra con la cacciata di Sauron.
Pentimento di Tar-Palantír: è guerra civile tra i Fedeli al re e gli altri Númenoreani.
  • 3262 — Cattura di Sauron
Ar-Pharazôn il Dorato salpa per la Terra di Mezzo; Sauron è sconfitto e portato prigioniero a Númenor.
Ar-Pharazôn assalta Aman per conquistarne l'immortalità: i Valar si rivolgono a Ilúvatar che cambia la disposizione del mondo (Númenor viene sommersa, Valinor e Tol Eressëa rimossi da Arda, che diventa sferico).
  • 3429 — Ritorno di Sauron
Sauron attacca Gondor, conquista Minas Ithil e brucia l'Albero Bianco, Isildur scappa verso Arnor mentre Anárion difende Osgiliath.
Sauron viene sconfitto dall'Ultima Alleanza tra gli Elfi e gli Uomini; Barad-dûr viene cinto d'assedio.
  • 3434-3441 — Assedio di Barad-dûr
Sauron è sconfitto e scompare con i Nazgûl; Isildur si impossessa dell'Unico Anello; Anárion, Elendil e Gil-galad muoiono in battaglia.

Terza Era[modifica | modifica wikitesto]

  • 2 — Battaglia dei Campi Iridati
Isildur viene attaccato dagli Orchi e cade; l'Anello è disperso.
  • 490-500 — Prima invasione di Gondor
Gli Esterling invadono Gondor e vengono sconfitti da Rómendacil I.
  • 541-ca. 550 — Seconda invasione di Gondor
Gli Esterling invadono nuovamente Gondor e uccidono Rómendacil I; sono poi sconfitti da Turambar I.
  • 933 — Conquista di Umbar
Eärnil I conquista Umbar, che diventa una fortezza di Gondor.
  • 1015 — Assedio di Umbar
Umbar cade, Ciryandil I viene ucciso.
  • 1050 — Guerra tra Gondor e Harad
Hyarmendacil I sconfigge gli Haradrim.
  • 1248 — Terza invasione di Gondor
Gli Esterling si alleano con gli Uomini del Nord ma vengono sconfitti dal Sovrintendente Minalcar (futuro Rómendacil II).
Il Rhudaur invade l'Arthedain e ne uccide il re Argeleb I.
  • 1409 — Invasione di Arnor
L'Arnor viene invaso dal Re Stregone di Angmar e il re Arveleg I è ucciso; viene intrapresa la difesa di Fornost e di Tyrn Gorthad, la Torre di Amon Sûl è distrutta.
  • 1432-1437 — Lotta delle Stirpi
A Gondor muore il re Valacar senza eredi e scoppia la guerra civile per il suo successore; Osgiliath è bruciata e il Palantír perduto; Castamir usurpa il trono, mentre Eldacar fugge nel Rhovanion e suo figlio Ornendil viene assassinato.
  • 1447-1448 — Battaglia dei Guadi dell'Erui
Eldacar sconfigge Castamir, Pelargir viene cinta d'assedio; i figli di Castamir assediano Umbar con la flotta di Gondor e divengono noti come i Corsari di Umbar.
  • 1540-1551 — Alleanza tra i Corsari di Umbar e gli Haradrim
Corsari di Umbar e Haradrim invadono nuovamente Gondor; Aldamir I è sconfitto e ucciso; Hyarmendacil II sconfigge poi gli Haradrim.
  • 1634 — Attacco dei Corsari di Umbar
I Corsari di Umbar radono al suolo Pelargir e uccidono Minardil I.
  • 1810 — Riconquista di Umbar
Telumehtar I riconquista Umbar e respinge i Corsari acquistando così il nome di Umbardacil.
  • 1851-1899 — Attacco dei Carrieri
Una nuova popolazione di Esterling, i Carrieri, conquista i territori orientali di Gondor e uccide il re Narmacil II; Calimehtar I li sconfigge poi a Dagorlad.
  • 1944 — Secondo attacco dei Carrieri
I Carrieri alleati degli Haradrim invadono Gondor e uccidono Ondoher I, che cade senza lasciare eredi: Arvedui di Arthedain reclama la corona di Gondor; Eärnil II sconfigge i nemici e viene incoronato re l'anno dopo.
  • 1974 — Fine del Regno del Nord
Il Re Stregone di Angmar conquista l'Arthedain, Arvedui muore in mare l'anno dopo disperdendo con sé i Palantír di Annúminas e di Amon Sûl.
  • 1975 — Battaglia di Fornost
Gondor distrugge Angmar, il Re Stregone scappa e svanisce dal Nord.
I Nazgûl escono da Mordor e assediano Minas Ithil, che diventa Minas Morgul; il palantír è catturato.
  • 2475 — Nuovo attacco a Gondor
Osgiliath cade in rovina.
  • 2510 — Battaglia del Campo di Celebrant
Orchi ed Esterling invadono il Calenardhon: Eorl il Giovane li sconfigge nel Campo di Celebrant e ottiene da Gondor la provincia del Calenardhon, che diventa regno di Rohan.
  • 2545 — Battaglia della Landa
Eorl il Giovane cade combattendo contro gli Esterling.
  • 2747 — Battaglia di Terreverdi
Brandobras Tuc detto Ruggibrante sconfigge una banda di Orchi che aveva invaso il Decumano Nord (anno 1147 nel Calendario della Contea).
  • 2758-2759 — Guerra tra Dunland e Rohan
I Dunlandiani invadono Rohan e Wulf assedia Edoras, mentre Helm I si rifugia al Fosso di Helm; contemporaneamente i Corsari di Umbar attaccano Gondor; è il Lungo Inverno; Helm Mandimartello muore, suo nipote Fréaláf Hildeson sconfigge Wulf e diventa Re di Rohan.
Il drago Smaug conquista Erebor e distrugge Dale.
Nel 2790 Thrór era stato ucciso da un Orco a Moria e i Nani dichiarano guerra per vendetta, la quale si conclude con la sanguinosa battaglia di Nanduhirion, presso la Porta Orientale di Moria (Azanulbizar nella lingua dei Nani).
  • 2885 — Battaglia dei Guadi del Poros
Gli Haradrim, incitati dagli emissari di Sauron, attaccano Gondor; Fastred e Folcred figli gemelli del re Folcwine di Rohan vengono uccisi.
Nani, Elfi e Uomini contro Orchi e Lupi si scontrano presso Erebor, vincono i primi con l'aiuto di Beorn e delle Aquile; cadono Thorin Scudodiquercia, Fili e Kili, mentre Dáin dei Colli Ferrosi diventa Re sotto la Montagna come Dáin II. Contemporaneamente il Bianco Consiglio attacca Dol Guldur dove si nasconde Sauron, che fugge e torna in segreto a Mordor l'anno dopo.
  • 2989-2994 — Riconquista di Moria
Un gruppo di Nani guidati da Balin tenta di ripopolare Moria ma viene attaccato dagli Orchi e annientato.
25 febbraio: Prima Battaglia dei Guadi dell'Isen, muore Théodred figlio di re Théoden di Rohan;
2 marzo: Seconda Battaglia dei Guadi dell'Isen, Erkenbrand viene sconfitto;
3 marzo: Battaglia del Fosso di Helm, Rohan resiste all'attacco di Saruman, che nel frattempo viene assediato e sconfitto dagli Ent;
11 marzo: Primo assalto a Lórien e invasione di Rohan, respinta dagli Ent;
14-15 marzo: Battaglia dei Campi del Pelennor, Minas Tirith esce vittoriosa dall'attacco delle forze di Sauron; i Capitani dell'Ovest muovono all'assedio del Morannon;
15 marzo: Secondo assalto a Lórien e Battaglia di Bosco Atro, Thranduil respinge le schiere di Dol Guldur;
17 marzo: Battaglia della Valle, i re Brand della Valle e Dáin sotto la Montagna cadono, Nani e Uomini vengono assediati in Erebor, riuscendo a sconfiggere il nemico solo il 27 marzo;
22 marzo: Terzo assalto a Lórien;
25 marzo: Battaglia del Morannon, gli Uomini vengono circondati, ma contemporaneamente Frodo Baggins distrugge l'Unico Anello e Sauron viene definitivamente sconfitto;
3 novembre: Battaglia di Lungacque, gli Hobbit si ribellano alla dominazione della Contea, Saruman viene ucciso.

Fine del Mondo[modifica | modifica wikitesto]

L'Ultima Battaglia, profetizzata da Mandos.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Tolkien Portale Tolkien: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Tolkien