Composizioni di Georg Friedrich Händel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Georg Friedrich Händel.

La seguente è una lista delle composizioni di Georg Friedrich Händel, ordinate secondo il catalogo convenzionale Händel-Werke-Verzeichnis.

Opera[modifica | modifica wikitesto]

HWV Titolo Prima Luogo Note Testo
1 Almira 8 gennaio 1705 Opera di Amburgo, Amburgo
2 Nero 25 febbraio 1705 Opera di Amburgo, Amburgo Musica andata perduta
3 Der beglückte Florindo 1708 Opera di Amburgo, Amburgo Musica andata perduta
4 Die verwandelte Daphne 1708 Opera di Amburgo, Amburgo Musica andata perduta
5 Rodrigo 1707 Teatro del Cocomero, Firenze Musica parzialmente perduta libretto
6 Agrippina fine 1709/inizio 1710 Teatro San Giovanni Grisostomo, Venezia
7a/b Rinaldo 24 febbraio 1711 Queen's Theatre, Londra Seconda versione: 1731 libretto
8a/b/c Il pastor fido 22 novembre 1712 Queen's Theatre, Londra Seconda e terza versione: 1734 8b libretto,

8c libretto

9 Teseo 10 gennaio 1713 Queen's Theatre, Londra libretto
10 Lucio Cornelio Silla giugno 1713? Londra? Musica riutilizzata in Amadigi libretto
11 Amadigi 25 maggio 1715 King's Theatre, Londra libretto
12a/b Radamisto 27 aprile 1720 King's Theatre, Londra libretto
13 Muzio Scevola 15 aprile 1721 King's Theatre, Londra Pasticcio (solo il terzo atto di Händel) libretto
14 Floridante 9 dicembre 1721 King's Theatre, Londra libretto
15 Ottone 12 gennaio 1723 King's Theatre, Londra libretto
16 Flavio 14 maggio 1723 King's Theatre, Londra libretto
17 Giulio Cesare 20 febbraio 1724 King's Theatre, Londra Seconda versione: 1725; terza versione: 1730 libretto
18 Tamerlano 31 ottobre 1724 King's Theatre, Londra libretto
19 Rodelinda 13 febbraio 1725 King's Theatre, Londra libretto
20 Scipione 12 marzo 1726 King's Theatre, Londra libretto
21 Alessandro 5 maggio 1726 King's Theatre, Londra libretto
22 Admeto 31 gennaio 1727 King's Theatre, Londra libretto
23 Riccardo Primo 11 novembre 1727 King's Theatre, Londra libretto
24 Siroe 17 febbraio 1728 King's Theatre, Londra libretto
25 Tolomeo 30 aprile 1728 King's Theatre, Londra libretto
26 Lotario 2 dicembre 1729 King's Theatre, Londra libretto
27 Partenope 24 febbraio 1730 King's Theatre, Londra libretto
28 Poro re delle Indie 2 febbraio 1731 King's Theatre, Londra libretto
29 Ezio 15 gennaio 1732 King's Theatre, Londra libretto
30 Sosarme 15 febbraio 1732 King's Theatre, Londra libretto
31 Orlando 27 gennaio 1733 King's Theatre, Londra libretto
32 Arianna in Creta 26 gennaio 1734 King's Theatre, Londra
33 Ariodante 8 gennaio 1735 Covent Garden Theatre, Londra libretto
34 Alcina 16 aprile 1735 Covent Garden Theatre, Londra libretto
35 Atalanta 12 maggio 1736 Covent Garden Theatre, Londra libretto
36 Arminio 12 gennaio 1737 Covent Garden Theatre, Londra libretto
37 Giustino 16 febbraio 1737 Covent Garden Theatre, Londra libretto
38 Berenice 18 maggio 1737 Covent Garden Theatre, Londra
39 Faramondo 3 gennaio 1738 King's Theatre, Londra libretto
40 Serse 15 aprile 1738 King's Theatre, Londra libretto
A 14 Giove in Argo 1º maggio 1739 King's Theatre, Londra Pasticcio di precedenti musiche di Händel
41 Imeneo 22 novembre 1740 Teatro Lincoln's Inn Fields, Londra
42 Deidamia 10 gennaio 1741 Teatro Lincoln's Inn Fields, Londra libretto

Musica varia[modifica | modifica wikitesto]

HWV Titolo Prima Luogo Note Testo
43 L'Alchimista 14 gennaio 1710 Queen's Theatre, London Musica strumentale.
44 Musica per Comus circa 9 giugno 1745 Exton, Rutland
45 Alceste Non eseguito Composta nel dicembre 1749—gennaio 1750.
218 Love's but the frailty of the mind 17 marzo 1740 Drury Lane Theatre, London
348 Musica sull'acqua Suite No 1 in F major 17 luglio 1717 Londra, rive del Tamigi La prima esecuzione avvenne sulle rive del Tamigi su un'imbarcazione contenente circa 50 orchestrali al cospetto del re Giorgio I il quale insistette affinché la musica fosse ripetuta più volte. Il manoscritto autografo è andato perduto. Il testo fu pubblicato nel 1788.
349 Musica sull'acqua Suite No 2 in D major 17 luglio 1717 Londra, rive del Tamigi La prima esecuzione avvenne sulle rive del Tamigi su un'imbarcazione contenente circa 50 orchestrali al cospetto del re Giorgio I il quale insistette affinché la musica fosse ripetuta più volte. Il manoscritto autografo è andato perduto. Il testo fu pubblicato nel 1788.
350 Musica sull'acqua Suite No 3 in G major 17 luglio 1717 Londra, rive del Tamigi La prima esecuzione avvenne sulle rive del Tamigi su un'imbarcazione contenente circa 50 orchestrali al cospetto del re Giorgio I il quale insistette affinché la musica fosse ripetuta più volte. Il manoscritto autografo è andato perduto. Il testo fu pubblicato nel 1788.
351 Musica per i reali fuochi d'artificio 21 e 27 aprile 1749 Vauxhall Gardens e Green Park, Londra La musica fu commissionata dal re Giorgio II per celebrare la Pace di Aquisgrana del 18 ottobre 1748 che poneva fine alla Guerra di successione austriaca (1740-1748). Alla rappresentazione nel Green Park assistettero oltre 12.000 persone. L'orchestra si trovava su una piccola imbarcazione progettata dall'architetto franco-italiano Giovanni Niccolò Servandoni che si incendiò proprio in seguito ai fuochi artificiali. Nell'incidente persero la vita tre spettatori.

Oratori[modifica | modifica wikitesto]

HWV Title Premiere Venue Text
46a Il trionfo del Tempo e del Disinganno giugno 1707 Roma
46b Il trionfo del Tempo e della Verità 17 marzo 1737 Londra
47 La resurrezione 8 aprile 1708 Roma
48 Passione di Brockes 23 marzo 1719 Amburgo
50a/b Esther probabilmente 1718 Londra Stanford
51 Deborah 21 febbraio 1733 King's Theatre, Londra Stanford
52 Athalia 10 luglio 1733 Sheldonian Theatre, Oxford Stanford
53 Saul 16 gennaio 1739 King's Theatre, Londra Stanford
54 Israele in Egitto 4 aprile 1739 King's Theatre, Londra Stanford
55 L'Allegro, il Penseroso ed il Moderato 27 febbraio 1740 Teatro Lincoln's Inn Fields, Londra Stanford
56 Messiah 13 aprile 1742 New Music Hall, Dublino Stanford
57 Sansone 18 febbraio 1743 Covent Garden Theatre, Londra Stanford
58 Semele 10 febbraio 1744 Covent Garden Theatre, Londra Stanford
59 Joseph and his Brethren 2 marzo 1744 Covent Garden Theatre, Londra Stanford
60 Ercole 5 gennaio 1745 King's Theatre, Londra Stanford
61 Belshazzar 27 marzo 1745 King's Theatre, Londra Stanford
62 Oratorio occasionale 14 febbraio 1746 Covent Garden Theatre, Londra Stanford
63 Giuda maccabeo 1º aprile 1747 Covent Garden Theatre, Londra Stanford
64 Joshua 9 marzo 1748 Covent Garden Theatre, Londra Stanford
65 Alexander Balus 23 marzo 1748 Covent Garden Theatre, Londra Stanford
66 Susanna 10 febbraio 1749 Covent Garden Theatre, Londra Stanford
67 Salomone 17 marzo 1749 Covent Garden Theatre, Londra Stanford
68 Teodora 16 marzo 1750 Covent Garden Theatre, Londra Stanford
69 La scelta di Ercole 1º marzo 1751 Covent Garden Theatre, Londra Stanford
70 Jephtha 26 febbraio 1752 Covent Garden Theatre, Londra Stanford
71 The Triumph of Time and Truth 11 marzo 1757 Covent Garden Theatre, Londra Stanford

Antifone, mottetti e salmi in latino[modifica | modifica wikitesto]

HWV Tipo Titolo Tonalità Luogo e data

composizione

Luogo e data

prima esecuzione

Note
231 Mottetto Coelestis dum spirat aura Re maggiore /

sol maggiorel

Roma (?), 1707 Vignanello, giugno 1707 Mottetto per la festa di S.Antonio da Padova
232 Salmo Dixit Dominus Sol minore Roma, 1707 Testo del Salmo 110
235 Antifona Haec est Regina virginum Sol maggiore Roma (?), 1707 Roma, luglio (?) 1707
236 Salmo Laudate pueri dominum Fa maggiore Amburgo (?), 1706 Testo del Salmo 113
237 Salmo Laudate pueri dominum Re maggiore Roma, luglio 1707 Testo del Salmo 113
238 Salmo Nisi Dominus Sol maggiore Roma, luglio 1707 Roma, luglio (?) 1707 Testo del Salmo 127
239 Mottetto O qualis de coelo sonus Sol maggiore Roma (?), giugno 1707 Vignanello, giugno 1707 Per la Pentecoste
240 Mottetto Saeviat tellus inter rigors Re maggiore Roma (?), 1707 Roma, luglio (?) 1707
241 Antifona Salve Regina Sol minore Roma (?), 1707 Vignanello, giugno 1707
242 Mottetto Silete venti Si bemolle maggiore Londra, ca. 1723-1725
243 Antifona Te decus virgineum Sol minore Roma, 1707 Roma, luglio (?) 1707

Odi e Masque[modifica | modifica wikitesto]

HWV Title Premiere Venue Text
72 Aci, Galatea e Polifemo 19 luglio 1708 Napoli
49a Aci e Galatea (masque) probabilmente 1718 Londra
49b Aci e Galatea (Serenata) 10 giugno 1732 King's Theatre, Londra Stanford
73 Parnasso in festa 13 marzo 1734 King's Theatre, Londra
74 Ode per il compleanno della Regina Anna 6 febbraio 1713 Palazzo Reale di Londra
75 Alexander's Feast 19 febbraio 1736 King's Theatre, Londra Stanford
76 Ode per il giorno di Santa Cecilia 22 novembre 1739 Teatro Lincoln's Inn Fields, Londra Stanford

Cantate[modifica | modifica wikitesto]

HWV Title Composed Premiere Notes Text
77 Ah che pur troppo è vero Firenze, ca. 1707
78 Ah! crudel, nel pianto mio Roma, agosto 1708 2 settembre 1708, Palazzo Bonelli, Roma
79 Diana cacciatrice o Alla caccia Roma, maggio 1707 Maggio-giugno 1707, Vignanello Trascritta per Ruspoli, 1707
80 Allor ch'io dissi: Addio Roma, 1707-9
81 Alpestre monte Firenze, circa 1707
82 Amarilli vezzosa o Daliso ed Amarilli o Il duello amoroso Roma, agosto 1708 Probabilmente 28 ottobre 1708 Trascritta per Ruspoli, 1708
83 Aminta e Fillide o Arresta il passo Inizio 1708 Roma, 14 luglio 1708 Trascritta per Ruspoli, 1708. La sezione "Chi ben ama" è stampata separatamente in HG 52b
84 Aure soavi, e lieti Roma, maggio 1707 Trascritta per Ruspoli, 1707, 1708, 1709
85 Venere e Adone o Behold where weeping Venus stands Londra, circa 1711 Non firmata - autenticità incerta
86 Bella ma ritrosetta Londra, circa 1717-18
87 Carco sempre di gloria Londra, 1737 16 marzo 1737, in mezzo a parti dell'"Alexander's Feast" (75), Londra Variazione inserita in "Cecilia, volgi un sguardo" (89), per le performance di "Alexander's Feast" (75), 1737, inclusa la musica per il castrato Annibali
88 Care selve, aure grate Roma, 1707/8
89 Cecilia, volgi un sguardo Londra, gennaio 1736 19 o 25 (?) febbraio 1736, Londra, Covent Garden Theatre. Eseguita tra le due parti di Alexander's Feast (75).
90 Chi rapì la pace al core Firenze, circa 1706–07 Trascritta per Ruspoli, 1709
91a Clori, degli occhi miei Firenze, tardo 1707
91b Clori, degli occhi miei Londra, dopo il 1710
92 Clori, mia bella Clori Roma, 1707–08
93 Clori, ove sei? Italia, 1707–08
94 Clori, si, ch'io t'adoro Non firmata, prima fonte circa 1738–40
95 Clori, vezzosa Clori Roma, luglio/agosto 1708 Trascritta per Ruspoli, 1708
96 Clori, Tirsi e Fileno o Cor fedele in vano speri Roma, luglio/settembre 1707 Trascritta per Ruspoli, 14 ottobre 1707.
97 Crudel tiranno Amor Londra, giugno 1721 Probabilmente eseguita il 5 luglio 1721, Londra, King's Theatre, Haymarket. Eseguita al concerto di beneficenza per Margherita Durastanti.
98 Cuopre tal volta il cielo Italia, 1708
99 Il delirio amoroso o Da quel giorno fatale Roma, il (o prima del) 14 gennaio 1707. Al palazzo del Cardinal Pamphili nel maggio 1707.
100 Da sete ardente afflitto Italia, 1708–09 Trascritta per Ruspoli, 1709. (101a & 101b: Dal fatale momento. Spuria, di F. Mancini).
102a Dalla guerra amorosa Italia, 1708–09 Trascritta per Ruspoli, 1709
102b Dalla guerra amorosa Italia, 1708–09 Trascritta per Ruspoli, 1709
103 Deh! lasciate e vita e volo Londra, circa 1722–25 Libretto di Paolo Antonio Rolli
104 Del bel idolo mio Roma, 1708–09 Trascritta per Ruspoli, 1709
105 Armida abbandonata o Dietro l'orme fuggaci Roma, giugno 1707 Forse 26 giugno 1707, Palazzo Bonelli, Roma Trascritta per Ruspoli, 1707, 1709.
106 Dimmi, o mio cor Italia, 1707–09 Vedi nota 132.
107 Ditemi, o piante Roma, luglio/agosto 1708 Trascritta per Ruspoli, 1708
108 Dolce mio ben, s'io taccio Non firmata. Nessuna fonte attribuita ad Handel.
109a Dolc' è pur d'amor l'affanno Londra, circa 1717–18 Libretto di Paolo Antonio Rolli
109b Dolc' è pur d'amor l'affanno Londra, dopo il 1718 Libretto di Paolo Antonio Rolli
110 Agrippina condotta a morire o Dunque sarà pur vero Italia, 1707-8 Inizio 1708 Prima esecuzione del soprano castrato Pasqualino Tiepoli Libretto: anonimo
111a E partirai, mia vita? Italia, 1707–09
111b E partirai, mia vita? Londra, circa 1725–28
112 Figli del mesto cor Probabilmente Italia, 1707–09 Senza firma né copie del periodo italiano
113 Figlio d'alte speranze Firenze, 1706–07
114 Filli adorata e cara Roma, 1707–08 Trascritta per Ruspoli, 1709
115 Fra pensieri quel pensiero Italia, 1707–08
116 Fra tante pene Firenze, 1706–07 Trascritta per Ruspoli, 1709
117 Hendel, non può mia musa luglio/agosto 1708 Trascritta per Ruspoli, 1708, 1709 Libretto del Cardinal Benedetto Pamphilj
118 Ho fuggito Amore anch'io Londra, circa 1722–23 Stampata senza l'aria finale in HG. Libretto di Paolo Antonio Rolli
119 Echeggiate, festeggiate, numi eterni o Io languisco fra le gioie Londra, circa 1710–12 In parte perduta. Frammenti stampati in ordine sbagliato in HG.
120a Irene, idolo mio Italia, 1707–09 Senza firma né copie del periodo italiano.
120b Irene, idolo mio Inghilterra, dopo il 1710 Senza firma né copie del periodo italiano.
121a La Solitudine o L'aure grate, il fresco rio Londra, circa 1722–23 frammento
121b La Solitudine o L'aure grate, il fresco rio Londra, prima del 1718
122 Apollo e Dafne o La terra è liberata Probabilmente iniziata a Venezia, 1709. Completata ad Hannover, 1710
123 Languia di bocca lusinghiera Forse composta ad Hannover, 1710 ?frammento
124 Look down, harmonious saint circa 1736 febbraio 1736, Londra, Covent Garden Theatre Recitativo ed aria; probabilmente un frammento scartato per "Alexander's Feast" (75), 1736. Apparso nella cantata HWV 89 Libretto di Newburgh Hamilton, dall'Ode Ceciliana 1720.
125a Lungi da me, pensier tiranno Italia, 1707–09 Senza firma né copie del periodo italiano. Una versione trascritta per Ruspoli, 1708.
125b Lungi da me, pensier tiranno Londra, dopo il 1710 Senza firma né copie del periodo italiano. Una versione trascritta per Ruspoli, 1708.
126a Lungi da voi, che siete poli Roma, luglio/agosto 1708
126b Lungi da voi, che siete poli Roma, 1708
126c Lungi da voi, che siete poli Probabilmente Londra, dopo il 1710.
127a Lungi dal mio bel nume Partitura completa, Roma, 3 marzo 1708
127b Lungi dal mio bel nume ?Londra, after 1710
127c Lungi dal mio bel nume Londra, circa 1725–28
128 Lungi n'andò Fileno Roma, agosto 1708 Trascritta per Ruspoli, 1708
129 Manca pur quanto sai Roma, luglio/agosto 1708 Trascritta per Ruspoli, 1708
130 Mentre il tutto è in furore Roma, agosto 1708 Trascritta per Ruspoli, 1708
131 Menzognere speranze Roma, settembre 1707 Trascritta per Ruspoli, 1707
132a Mi palpita il cor ?Londra, dopo il 1710 Prestiti: versione di "Dimmi, o mio cor" (106) con nuova apertura.
132b Mi palpita il cor ?Londra, dopo il 1718
132c Mi palpita il cor ?Londra, dopo il 1710
132d Mi palpita il cor ?Londra, circa 1711–12
133 Ne' tuoi lumi, o bella Clori Roma, settembre 1707 Trascritta per Ruspoli, 1707, 1709
134 Pensieri notturni di Filli o Nel dolce dell'oblio Roma, 1707–08. Partitura completa 1709
135a Nel dolce tempo Probabilmente Napoli, giugno/luglio 1708
135b Nel dolce tempo Londra, dopo il 1710 Senza firma né copie del primo periodo italiano.
136a Nell' Africane selve Napoli, giugno/luglio 1708
136b Nell' Africane selve Londra, dopo il 1710
137 Nella stagion che di viole e rose Roma, aprile/maggio 1707 Trascritta per Ruspoli, 1707, 1709. Probabilmente composta per il soprano Margherita Durastanti.
138 Nice, che fa? che pensa? ?Hannover, 1710
139a Ninfe e pastori Roma, 1707–09 Trascritta per Ruspoli, 1709
139b Ninfe e pastori Probabilmente Londra, dopo il 1710
139c Ninfe e pastori Londra, circa 1725–28
140 Nò se emenderá jamás Roma, settembre 1707 Trascritta per Ruspoli, 1707
141 Non sospirar, non piangere Firenze, autunno 1707
142 Notte placida e cheta Roma, 1707–08 Libretto anonimo
143 Olinto pastore, Tebro fiume, Gloria o O come chiare e belle Roma, agosto/settembre 1708 9 settembre 1708 al Palazzo Bonelli del Marchese Ruspoli. ?Trascritta per Ruspoli, 1708. Prima esecuzione del soprano Anna Marie di Piedz
144 O lucenti, o sereni occhi Roma, 1707–09
145 La Lucrezia o Oh numi eterni Agosto 1708 Trascritta per Ruspoli, 1709. Probabilmente composta per il soprano Margherita Durastanti. Libretto del Cardinal Benedetto Pamphili
146 Occhi miei che faceste? Roma, 1707–08 Trascritta per Ruspoli, 1709
147 Partì, l'idolo mio Londra, dopo il 1710 Senza firma né copie del primo periodo italiano.
148 Poiché giuraro amore Roma, inizio 1707 Trascritta per Ruspoli, 1707, 1709
149 Qual sento io non conosciuto Unica fonte circa 1738–40
150 Ero e Leandro o Qual ti riveggio, oh Dio Roma, 1707 Tratta dalla storia di Ero e Leandro. Libretto del Cardinal Pietro Ottoboni.
151 Qualor crudele, sì ma vaga Dori Londra, dopo il 1710 Senza firma né copie del primo periodo italiano.
152 Qualor l'egre pupille Roma, settembre 1707 Trascritta per Ruspoli, 1707
153 Quando sperasti, o core Probabilmente Napoli, giugno/luglio 1708 Trascritta per Ruspoli, 1708
154 Quel fior che all'alba ride Londra, circa 1738–40 Pubblicata in Handel (ed. Burrows), "Songs and Cantatas for Soprano."
155 Sans y penser Roma, settembre 1707 Composta in Italia. Trascritta per Ruspoli, 1707, 1709.
156 Sarai contenta un di Firenze, 1706–07
157 Sarei troppo felice Roma, settembre 1707 Trascritta per Ruspoli, 1707, 1708 (incompleta) Libretto di B. Pamphili.
158a Se pari è la tua fè Roma, 1708 Trascritta per Ruspoli, 1708, 1709.
158b Se pari è la tua fè Probabilmente Londra, dopo il 1710
158c Se pari è la tua fè Londra, circa 1725–28
159 Se per fatal destino Roma, inizio 1707 Trascritta per Ruspoli, 1707, 1709
160a La bianca rosa o Sei pur bella, pur vezzosa Roma, inizio 1707 Trascritta per Ruspoli, 1707, 1709
160b La bianca rosa o Sei pur bella, pur vezzosa Londra, circa 1725–28
160c La bianca rosa o Sei pur bella, pur vezzosa Londra, circa 1738-41
161a Sento là che ristretto Roma, 1708–09
161b Sento là che ristretto
161c Sento là che ristretto Londra, circa 1725–28
162 Siete rose ruggiadose (con variante), Londra, circa 1711-12.
163 Solitudini care, amata libertà Londra, dopo il 1710 Senza firme né copie del primo periodo italiano
164a Il Gelsomino o Son Gelsomino Londra, circa 1725–28
164b Il Gelsomino o Son Gelsomino Londra, circa 1717-18
165 Spande ancor a mio dispetto Italia, 1707–08
166 Splenda l'alba in oriente Londra, circa 1711-12 Sopravvissuta solo in forma frammentaria.
167a Stanco di più soffrire Italia, 1707–08
167b Stanco di più soffrire Roma, luglio/agosto 1708
168 Partenza di G. B. o Stelle, perfide stelle Roma, 1707
169 Torna il core al suo diletto Probabilmente Roma, 1707–08
170 Il consiglio o Tra le fiamme Roma, 1707–08 (forse primavera 1708 per l'eminente violista da gamba tedesco Ernst Christian Hesse) Libretto del Cardinal Benedetto Pamphili
171 Tu fedel? Tu costante? Firenze/Roma, 1706–07 Trascritta per Ruspoli, 1707, 1708
172 Udite il mio consiglio Firenze, 1706-7 Trascritta per Ruspoli, 1707
173 Un'alma innamorata Roma, maggio 1707 Probabilmente Vignanello, giugno 1707 Trascritta per Ruspoli, 1707
174 Un sospir a chi si muore Firenze, autunno 1707
175 Vedendo Amor Roma, 1707–08
176 Amore uccellatore o Venne voglia ad Amore Roma, 1707–08
177 Zeffiretto, arresta il volo Italia, 1707–09 ?Trascritta per Ruspoli, 1709

Composizioni liturgiche[modifica | modifica wikitesto]

HWV Titolo Tonalità Data di

composizione

Data prima

esecuzione

Luogo Note
278 Utrecht Te Deum Re maggiore 14 gennaio 1713 7 luglio 1713 Cattedrale di St Paul, Londra Per soli, coro, flauto traverso, 2 oboi, fagotto, 2 trombe, 3 violini, viola, violoncello, organo e continuo
279 Utrecht Jubilate Re maggiore Gennaio-febbraio 1713 7 luglio 1713 Cattedrale di St Paul, Londra Per soli, coro, 2 oboi, fagotto, 2 trombe, 3 violini, viola, violoncello, organo e continuo
280 Caroline Te Deum Re maggiore 1714 Settembre 1714 Royal Chapel, Londra Per soli, coro, flauto traverso, 2 trombe, 2 violini, viola e continuo
281 Chandos Te Deum Si bemolle maggiore 1717 - 1718 1717 - 1718 Londra Per soli, coro, flauto diritto, oboe, tromba, 2 violini e continuo
282 Te Deum La maggiore 1726 Gennaio 1726 Royal Chapel, Londra Per soli, coro, flauto traverso, oboe, fagotto, 2 violini, viola, violoncello, contrabbasso, organo e continuo
283 Dettingen Te Deum Re maggiore Luglio 1743 27 novembre 1743 Royal Chapel, Londra Per soli, coro, 2 oboi, fagotto, 3 trombe, timpano, 3 violini, viola, violoncello, contrabbasso, organo e continuo

Concerti per organo e orchestra[modifica | modifica wikitesto]

Opus 4[modifica | modifica wikitesto]

HWV Numero Tonalità Anno di composizione Prima esecuzione Anno di pubblicazione Movimenti Note
289 Op. 4 num. 1 Sol minore / Sol maggiore 1735-1736 19 febbraio 1736 1738 Larghetto, e staccato - Allegro - Adagio - Andante Eseguito per la prima volta come interludio dell'oratorio Alexander's Feast HWV 75. L'ultimo movimento è un minuetto con variazioni tratto dalla triosonata in fa maggiore op. 6 num. 6.
290 Op. 4 num. 2 Si bemolle maggiore 1735 5 marzo 1735 1738 A tempo ordinario, e staccato - Allegro - Adagio, e staccato - Allegro, ma non presto Eseguito per la prima volta come interludio dell'oratorio Esther HWV 50b. Il primo movimento è una versione ampliata della symphonia tratta dal mottetto per soprano Silete venti. Il secondo movimento riutilizza materiale tematico tratto dalla triosonata op. 2 num. 4.
291 Op. 4 num. 3 Sol minore 1735 5 marzo 1735 1738 Adagio - Allegro - Adagio - Allegro Dell'ultimo movimento esistono diverse versioni. Eseguito per la prima volta come interludio dell'oratorio Esther HWV 50b. Include parti tratte della triosonata op. 2 num. 6, dalla sonata per flauto op. 1 num. 2 e da un concerto per oboe. Le prime battute del primo movimento vennero riutilizzate nel concerto grosso op. 3 num. 3.
292 Op. 4 num. 4 Fa maggiore 25 marzo 1735 1º aprile 1735 1738 Allegro - Andante - Adagio - Allegro Originariamente concluso dell'Alleluja, un breve finale orchestrale probabilmente composto da Händel per le pubblicazioni di Walsh. Gran parte del primo movimento deriva dall'introduzione della seconda versione del coro Questo è in cielo dal primo atto dell'opera Alcina.
293 Op. 4 num. 5 Fa maggiore 1735 26 marzo 1735 1738 Larghetto - Allegro - Alla Siciliana - Presto Eseguito per la prima volta come interludio dell'oratorio Deborah HWV 51. Trascrizione della sonata per flauto op. 1 num. 1.
294 Op. 4 num. 6 Si bemolle maggiore 1736 19 febbraio 1736 1738 Andante allegro - Larghetto - Allegro moderato Eseguito per la prima volta come interludio dell'oratorio Alexander's Feast HWV 35. Originariamente composto per arpa.

Opus 7[modifica | modifica wikitesto]

HWV Numero Tonalità Anno di composizione Prima esecuzione Luogo Anno di pubblicazione Movimenti Note
306 Op. 7 num. 1 Si bemolle maggiore 17 febbraio 1740 27 febbraio 1740 Lincoln's Inn Fields Theatre, Londra 1761 Andante - Andante - Largo, e piano - Bourrée Il primo movimento include una parte indipendente per la pedaliera.
307 Op. 7 num. 2 La maggiore 5 febbraio 1743 18 febbraio 1743 Royal Opera House, Londra 1761 Ouverture - A tempo ordinario - Organo ad libitum - Allegro Eseguito per la prima volta come interludio dell'oratorio Sansone HWV 57.
308 Op. 7 num. 3 Si bemolle maggiore 1º-4 gennaio 1751 1º marzo 1751 Royal Opera House, Londra 1761 Allegro - Organo (adagio e fuga) ad libitum - Spiritoso - Minuetto - Minuetto Esistono due versioni autografe del primo movimento. Si tratta dell'ultimo lavoro orchestrale di Händel.
309 Op. 7 num. 4 Re minore Forse 1744 Forse 14 febbraio 1746 ? 1761 Adagio - Allegro - Organo ad libitum - Allegro Forse eseguito per la prima volta come interludio dell'oratorio The Occasional Oratorio HWV 62.
310 Op. 7 num. 5 Sol minore 31 gennaio 1750 16 marzo 1750 Royal Opera House, Londra 1761 Allegro ma non troppo, e staccato - Andante larghetto, e staccato - Gavotta Eseguito per la prima volta come interludio dell'oratorio Theodora HWV 68. La gavotta finale venne probabilmente aggiunta da John Christopher Smith.
311 Op. 7 num. 6 Si bemolle maggiore Forse 1748-1749 1749 ? 1761 Pomposo - Organo ad libitum - A tempo ordinario Assemblato nella forma che conosciamo oggi da John Christopher Smith dopo la morte di Händel per la pubblicazione di Walsh.

Lavori per clavicembalo[modifica | modifica wikitesto]

HWV Tipo Tonalità Anno di composizione Anno di pubblicazione Note
305b Arrangiamento Fa minore circa 1747 Usato come ouverture. Arrangiamento per tastiera solista del concerto per organo in Fa maggiore HWV 305.
425 Aria (sarabanda) Mi maggiore Solo un movimento.
426 Suite Vol. 1 No. 1 La maggiore prima del 1720 1720
427 Suite Vol. 1 No. 2 Fa maggiore prima del 1720 1720
428 Suite Vol. 1 No. 3 Re minore prima del 1720 1720
429 Suite Vol. 1 No. 4 Mi minore prima del 1720 1720
430 Suite Vol. 1 No. 5 Mi maggiore prima del 1720 1720 Il movimento conclusivo è noto come Il fabbro armonioso.
431 Suite Vol. 1 No. 6 Fa diesis minore prima del 1720 1720
432 Suite Vol. 1 No. 7 Sol minore prima del 1720 1720 Il movimento conclusivo è composto dalla celebre passacaglia, ripresa poi nel concerto per organo in Si bemolle maggiore HWV 306.
433 Suite Vol. 1 No. 8 Fa minore prima del 1720 1720
434 Suite Vol. 2 No. 1 Si bemolle maggiore 1710–1717 1733 Il minuetto in Sol minore è usato anche nella sonata per flauto HWV 375.
435 Suite Vol. 2 No. 2 Sol maggiore 1705–1717 1733 21 variazioni.
436 Suite Vol. 2 No. 3 Re minore circa 1721–1726 1733
437 Suite Vol. 2 No. 4 Re minore circa 1703–1706 1733 La sarabanda venne utilizzata nel film Barry Lyndon.
438 Suite Vol. 2 No. 5 Mi minore circa 1710–1717 1733
439 Suite Vol. 2 No. 6 Sol minore circa 1703–1706 1733
440 Suite Vol. 2 No. 7 Si bemolle maggiore circa 1703–1706 1733 Rivista nel 1717-18.
441 Suite Vol. 2 No. 8 Sol maggiore circa 1703–1706 1733
442 Suite Vol. 2 No. 9 Sol maggiore circa 1703–1706 1733 Preludio, ciaccona e 62 variazioni. Esistono due preludi alternativi.
443 Suite Do maggiore 1700–1703 Include una ciaccona e 26 variazioni.
444 Partita Do minore circa 1705–1706
445 Suite Do minore 1705–1706
446 Suite Do minore circa 1703–1706 Composta per due clavicembali, ci è pervenuta solo una parte.
447 Suite Re minore circa 1738–1739 Composta per la principessa Luisa insieme alla suite HWV 452.
448 Suite Re minore circa 1705–1706
449 Suite Re minore circa 1705
450 Partita Sol maggiore circa 1700–1705
451 Suite Sol minore circa 1703–1706 Solo allemanda e corrente.
452 Suite Sol minore circa 1738–1739 Composta per la principessa Luisa insieme alla suite HWV 447.
453 Suite Sol minore circa 1705–1706
454 Partita La maggiore circa 1703–1706
455 Suite Si bemolle maggiore circa 1705 Versione per clavicembalo dell'ouverture HWV 336.
456-1 Arrangiamento circa 1720–1727 Arrangiamento per clavicembalo dell'ouverture dell'opera Il pastor fido.
456-2 Arrangiamento circa 1720–1727 Arrangiamento per clavicembalo dell'ouverture dell'opera Amadigi.
456-3 Arrangiamento circa 1720–1727 Arrangiamento per clavicembalo dell'ouverture dell'opera Flavio.
456-4 Arrangiamento circa 1720–1727 Arrangiamento per clavicembalo dell'ouverture dell'opera Rodelinda.
456-5 Arrangiamento circa 1720–1727 Arrangiamento per clavicembalo dell'ouverture dell'opera Riccardo Primo.
457 Aria Do maggiore circa 1720–1721
458 Aria Do minore circa 1710–1720 Attribuzione dubbia.
459 Aria Do minore circa 1710–1720 Attribuzione dubbia.
460 Aria (marcia) Re maggiore circa 1720–1721
461 Aria Re minore circa 1717–1718
462 Aria e minuetto Re minore circa 1724–1726
463 Aria Fa maggiore circa 1707–1709
464 Aria Fa maggiore circa 1724–1726 Versione per clavicembalo dell'aria tratta dalla Water Music HWV 348–350.
465 Aria e due variazioni Fa maggiore circa 1710–1720
466 Aria Sol minore circa 1710–1720 Per clavicembalo a due manuali o per organo.
467 Aria Sol minore circa 1710–1720
468 Aria La maggiore circa 1727–1728
469 Aria Si bemolle maggiore circa 1738–1739 Riutilizzata in forma orchestrale nella HWV 347 e nel concerto d'organo HWV 311.
470 Aria Si bemolle maggiore circa 1710–1720 Per clavicembalo a due manuali o per organo.
471 Aria Si bemolle maggiore circa 1710–1720
472 Allegro Do maggiore circa 1705
473 Allegro Do maggiore 25 agosto 1738
474 Aria Sol maggiore circa 1736–1738 Basato sul primo coro di Aci e Galatea HWV 49a, forse per organo.
475 Allegro Re minore circa 1710–1720
476 Allemanda Fa maggiore circa 1730–1735
477 Allemanda La maggiore circa 1724–1726
478 Allemanda La minore circa 1705
479 Allemanda Si minore circa 1721–1722
480 Corale Sol minore circa 1736–1740 La melodia di Jesu meine Freude è presente nella sezione centrale. Forse per organo. Al termine c'è una parte di due battute, forse una prevista, e non realizzata, variazione.
481 Capriccio Fa maggiore circa 1703–1706
482-1 Arrangiamento circa 1720–1725 Arrangiamento per clavicembalo dell'ouverture dell'opera Rinaldo.
482-2 Arrangiamento circa 1720–1725 Arrangiamento per clavicembalo dell'ouverture dell'opera Floridante.
482-3 Arrangiamento circa 1720–1725 Arrangiamento per clavicembalo dell'ouverture dell'opera Radamisto.
482-4 Arrangiamento circa 1720–1725 Arrangiamento per clavicembalo dell'ouverture dell'opera Muzio Scevola.
483 Capriccio Sol minore circa 1720–1721
484 Ciaccona con 49 variazioni Do maggiore circa 1700–1705 Versione della ciaccona nella suite HWV 443.
485 Ciaccona Fa maggiore circa 1705 Per clavicembalo a due manuali.
486 Ciaccona Sol minore circa 1705
487 Concerto Sol maggiore circa 1710–1720 Due movimenti.
488 Allegro Fa maggiore circa 1717–1718 In sol maggiore per la suite HWV 442.
489 Corrente Si minore circa 1722
490 Fantasia Do maggiore circa 1703–1706
491 Gavotta Sol maggiore circa 1705
492 Gigua Fa maggiore circa 1726–1727
493 Giga Sol minore circa 1704–1705 Due versioni.
494 Bourrée Sol minore circa 1705
495 Lezione Re minore circa 1705–1710 Tratta dalla suite HWV 428.
496 Lezione La minore circa 1715–1720
Da 497 a 558 62 minuetti Varie tonalità Alcuni derivanti da altre composizioni.
559 Passapiede Do maggiore circa 1721–1722
560 Passapiede La maggiore circa 1705
561 Preludio Re minore circa 1705–1706 Versione del preludio dalla suite HWV 437.
562 Preludio Re minore circa 1711–1712
563 Preludio Re minore circa 1700–1703
564 Preludio Re minore circa 1705
565 Preludio Re minore circa 1710–1720 Versione del preludio dalla suite HWV 428.
566 Preludio Mi maggiore circa 1710–1720 In alcuni manoscritti associato alla suite HWV 433.
567 Preludio Fa maggiore circa 1710–1720
568 Preludio Fa minore circa 1710–1720 In alcuni manoscritti associato alla suite HWV 433.
569 Preludio Fa minore circa 1710–1720 Attribuzione dubbia.
570 Preludio Fa diesis minore circa 1717–1718 Originariamente associato alla suite HWV 431.
571 Preludio e capriccio Sol maggiore circa 1703–1706 Due movimenti.
572 Preludio Sol minore circa 1710–1717 Originariamente associato alla suite HWV 432.
573 Preludio Sol minore circa 1705
574 Preludio e allegro Sol minore circa 1705 Due movimenti.
575 Preludio La minore circa 1717–1718 In coppia con la lezione HWV 496.
576 Preludio e allegro La minore circa 1705–1706 Due movimenti.
577 Fantasia Do maggiore circa 1703–1705
578 Sonata Do maggiore circa 1750 Musica derivante dell'Amen HWV 277, dal concerto grosso in Alexander's Feast HWV 318 e dall'aria HWV 467.
579 Fantasia Sol maggiore circa 1707–1710 Per clavicembalo a due manuali.
580 Sonata Sol minore circa 1707–1710 Un movimento.
581 Sonatina Re minore circa 1705 Un movimento.
582 Sonatina Sol maggiore circa 1721–1722 Un movimento.
583 Sonatina Sol minore circa 1721–1722 Un movimento.
584 Sonatina La minore circa 1706–1708 Un movimento, attribuzione dubbia.
585 Sonatina Si bemolle maggiore circa 1721–1722 Un movimento.
586 Toccata Sol minore circa 1710–1720
Da 587 e 597 Undici pezzi Varie tonalità circa 1735–1740 Per organo meccanico. Arrangiamenti di alcune arie d'opera.
Da 598 a 604 Sette pezzi Do maggiore circa 1730–1740 La HWV 600 è chiamata A Voluntary for a Flight of Angels.
605 Fuga Sol minore circa 1711–1718 1735 Num. 1 delle Sei fughe o voluntary per organo o clavicembalo pubblicato da Walsh nel 1735.
606 Fuga Sol maggiore circa 1711–1718 1735 Num. 2 delle Sei fughe o voluntary per organo o clavicembalo pubblicato da Walsh nel 1735.
607 Fuga Si bemolle maggiore circa 1711–1718 1735 Num. 3 delle Sei fughe o voluntary per organo o clavicembalo pubblicato da Walsh nel 1735.
608 Fuga Si minore circa 1711–1718 1735 Num. 4 delle Sei fughe o voluntary per organo o clavicembalo pubblicato da Walsh nel 1735.
609 Fuga La minore circa 1711–1718 1735 Num. 5 delle Sei fughe o voluntary per organo o clavicembalo pubblicato da Walsh nel 1735.
610 Fuga Do minore circa 1711–1718 1735 Num. 6 delle Sei fughe o voluntary per organo o clavicembalo pubblicato da Walsh nel 1735.
611 Fuga Fa maggiore circa 1705 Senza autografo.
612 Fuga Mi maggiore Senza autografo, ma quasi certamente originale.
A15
1 – 37
Minuetti Varie tonalità Arrangiamenti di aria operistiche.

HWV deest[modifica | modifica wikitesto]

La dicitura deest indica composizioni prive di numero di catalogo.

HWV Numero Tonalità Anno di composizione Prima esecuzione Luogo Anno di pubblicazione Movimenti Note
Fantasia per clavicembalo num. 1 Do maggiore 1942 1 Attribuzione dubbia.
Fantasia per clavicembalo num. 2 La minore 1942 1 Attribuzione dubbia.
Fantasia per clavicembalo num. 3 Do maggiore 1942 1 Attribuzione dubbia.
Fantasia per clavicembalo num. 4 Fa maggiore 1942 1 Attribuzione dubbia.
Fantasia per clavicembalo num. 5 Re minore 1942 1 Attribuzione dubbia.
Fantasia per clavicembalo num. 6 Si bemolle maggiore 1942 1 Attribuzione dubbia.
Fantasia per clavicembalo num. 7 Mi minore 1942 1 Attribuzione dubbia.
Fantasia per clavicembalo num. 8 Sol maggiore 1942 1 Attribuzione dubbia.
Fantasia per clavicembalo num. 9 La maggiore 1942 1 Attribuzione dubbia.
Fantasia per clavicembalo num. 10 Sol maggiore 1942 1 Attribuzione dubbia.
Fantasia per clavicembalo num. 11 Mi maggiore 1942 1 Attribuzione dubbia.
Fantasia per clavicembalo num. 12 Do minore 1942 1 Attribuzione dubbia.