Lipophrys dalmatinus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Bavosa dalmatina
Lipophrys dalmatinus.jpg

Microlipophrys dalmatinus Cres.JPG
In basso la testa di un maschio in livrea nuziale

Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa Bilateria
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Osteichthyes
Classe Actinopterygii
Ordine Perciformes
Sottordine Blennioidei
Famiglia Blenniidae
Genere Lipophrys
Specie L.dalmatinus
Nomenclatura binomiale
Lipophrys dalmatinus
Steindachner & Kolombatovic, 1883
Sinonimi

Blennius dalmatinus

Individuo giovane

La Bavosa dalmatina (Lipophrys dalmatinus) è un pesce di mare appartenente alla Famiglia Blenniidae.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Si tratta di una specie endemica del mar Mediterraneo (una stazione anche nel golfo di Cadice).

Vive in acque basse e ben illuminate, in zone non troppo esposte alla furia del mare, su fondi rocciosi con alghe.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Molto simile alla bavosa adriatica da cui si distingue soprattutto per i caratteri della livrea:

  • Il ventre non è bianco ma ha una serie di macchie scure su fondo chiaro, spesso giallastro
  • ci sono 7-8 macchie scure sul dorso su uno sfondo spesso verde chiaro
  • una striscia scura va da una guancia all'altra, passando sotto il capo.

Anche in questa specie il maschio ha una maschera facciale nera su fondo giallo, come in Lipophrys adriaticus, Lipophrys nigriceps e Lipophrys canevai.

È un nano tra i Blenniidae mediterranei, infatti mediamente si aggira sui 3,5 cm e non supera i 4.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Avviene con modalità simili a quelle delle altre bavose.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Egidio Trainito, Atlante di flora e fauna del Mediterraneo, 2004ª ed., Milano, Il Castello, 2004, ISBN 88-8039-395-2.
  • Patrick Louisy, Guida all'identificazione dei pesci marini d'Europa e del Mediterraneo, a cura di Trainito, Egidio, Milano, Il Castello, 2006, ISBN 88-8039-472-X.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci