Lipoma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Lipoma
Lipoma 02.jpg
Un lipoma su di un braccio
Codici di classificazione
ICD-9-CM (EN) 214
ICD-10 (EN) D17

Il lipoma, anche chiamato fibromiolipoma o fibrolipoma è un tumore benigno del tessuto adiposo, che per propria natura può comparire in qualunque parte del corpo, sottocutanea o viscerale.

Istologia[modifica | modifica sorgente]

Voluminoso lipoma del dorso

Si tratta di un tumore ben differenziato (cellule indistinguibili da un adipocita maturo), dotato di una capsula che ne rende facile l'escissione chirurgica.

Le varianti sono:

  • Lipoma intramuscolare
  • Angiolipoma
  • Mielolipoma: associato a tessuto emopoietico
  • Lipoma polimorfo: dotato di cellule "fiorite", con disposizione dei nuclei a petali

In cardiologia[modifica | modifica sorgente]

I lipomi si possono osservare in qualunque età, non ci sono distinzioni di sesso e il diametro varia da piccole dimensioni fino a 15 cm con un peso anche di 4.8 kg (nei casi peggiori).

Si manifestano nel subendocardio o nel subpericardio, più comunemente nel ventricolo sinistro o nell’atrio destro.

Clinica[modifica | modifica sorgente]

In tali casi il Lipoma risulta asintomatico, infatti si arriva alla morte senza neanche aver saputo dell’esistenza di tale tumore (spesso viene evidenziato durante l’autopsia).

Caratteristica cardiologica è l’ipetrofia lipomatosa del setto interatriale.

Esami[modifica | modifica sorgente]

Si effettuano esami per comprenderne gravità e forma:

Trattamento[modifica | modifica sorgente]

Lipoma resecato

Il trattamento è necessario solo per i casi più gravi, quelli con sviluppo maggiore del lipoma. È necessario l’intervento chirurgico con escissione completa. Se tali lesioni non comportano rischi neoplastici è utile la resezione parziale per ristabilire il normale afflusso di sangue.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Joseph C. Sengen, Concise Dictionary of Modern Medicine, New York, McGraw-Hill, ISBN 978-88-386-3917-3.
  • Eugene Braunwald, Malattie del cuore (7ª edizione), Milano, Elsevier Masson, 2007, ISBN 978-88-214-2987-3.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina