Lintuzumab

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Lintuzumab
Caratteristiche generali
Massa molecolare (u) g·mol-1
Numero CAS [166089-32-3]
Codice ATC n.d.
Proprietà chimico-fisiche
Temperatura di fusione ° C
Temperatura di ebollizione ° C
Indicazioni di sicurezza

Il lintuzumab o SGN-33 è un anticorpo monoclonale umanizzato utilizzato nel trattamento di forme tumorali. Il farmaco è stato sviluppato da Seattle Genetics[1] per il trattamento della leucemia mieloide acuta (AML), una condizione che provoca la morte di 9.000 persone l'anno negli Stati Uniti. Lintuzumab è attiva sulla proteina CD33, che si sovraesprime nella ALM e in altre malattie mieloproliferative, mentre non appare molto presente nelle cellule normali.

Le ricerche sulla AML e il lintuzumab sono stati abbandonate nel 2010 quando un trial di fase IIb non è riuscito a mostrare un aumento della sopravvivenza.[2]

A partire dal 2010, Seattle Genetics conduce studi clinici di Fase II sul lintuzumab in associazione con bortezomib come trattamento delle sindromi mielodisplastiche.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Seattle Genetics.
  2. ^ (EN) Seattle Genetics Stops Trial of Lintuzumab, a Leukemia Drug - NYTimes.com.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Lintuzumab[modifica | modifica sorgente]