Linor Abargil

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Linor Abargil
Altezza 175 cm
Occhi Castani
Capelli Neri

Linor Abargil (לינור אברג'יל) (Netanya, 17 febbraio 1980) è una modella israeliana, vincitrice del concorso di bellezza Miss Mondo 1998[1].

Appena sette settimane prima di essere incoronata Miss Mondo, la allora diciottenne Abargil era stata vittima di uno stupro da parte di Uri Shlomo, cittadino israeliano che lavorava a Milano.[2] La modella rese il caso pubblico e Shlomo fu arrestato in Israele.[3][4] Abargil invitò altre donne a seguire il suo esempio.[5]

Da quel momento, e grazie alla visibilità mondiale del concorso, Linor Abargil è diventata portavoce internazionale nella lotta contro la violenza sulle donne.[6]

Abargil ha sposato il giocatore di basket lituano Šarūnas Jasikevičius in una cerimonia tenuta presso Barcellona, Spagna, nel luglio 2006. La coppia ha poi divorziato nel 2008.[3][7] Nello stesso anno la Abargil ha annunciato di avere intenzione di realizzare un film documentario sulla propria storia, insieme alla produttrice Cecilia Peck, figlia dell'attore Gregory Peck.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Linor cruises to Miss World title, BBC News, 27 novembre 1998. URL consultato il 12 luglio 2010.
  2. ^ Alex Kasriel, How Miss World made rapist pay, Jewish Chronicle Online, 21 maggio 2009. URL consultato il 12 luglio 2010.
  3. ^ a b c John Follain, Ex-Miss World to make graphic film of her rape, The Times Online, 21 dicembre 2008. URL consultato il 12 luglio 2010.
  4. ^ Pageant News Bureau (PNB) - Pageant News
  5. ^ The Linor Documentary Project. URL consultato il 22 dicembre 2008.
  6. ^ Take Back the Night features former Miss World Linor Abargil. URL consultato il 12 luglio 2010.
  7. ^ "Former Miss World to shoot 'inspirational' documentary about her rape"

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Miss Mondo Successore Beauty pageant tiara.png
Diana Hayden 1998 Yukta Mookhey