Lingue sudarabiche moderne

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Lingue sud arabiche moderne)
Lingue sudarabiche moderne
Regioni Penisola araba
Persone 204.700
Filogenesi Lingue afroasiatiche
 Lingue semitiche
  Lingue semitiche meridionali

Le lingue sudarabiche moderne[1][2] sono lingue semitiche meridionali parlate nella penisola araba.

Distribuzione geografica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo Ethnologue,[3] le lingue sudarabiche sono parlate complessivamente da 204.700 persone. Sono diffuse principalmente nello Yemen, dove contano 107.000 locutori, e nell'Oman, dove i parlanti sono 76.700. La lingua mehri è parlata anche in Kuwait da 14.000 persone, mentre la lingua soqotri ha 7.000 locutori negli Emirati Arabi Uniti.

La lingua mehri è l'idioma sudarabico più parlato, con 114.800 locutori; seguono la lingua soqotri con 64.000 e la lingua shehri con 25.000. Le altre lingue sudarabiche contano ognuna qualche centinaio di locutori.

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Insieme alle lingue semitiche moderne dell'Etiopia formano il ramo semitico meridionale.

Nella propria classificazione basata sulla glottocronologia, A. Militarev presenta le lingue sudarabiche moderne come un ramo semitico meridionale contrariamente ad un ramo semitico settentrionale, che include tutte le altre lingue semitiche.[4][5]

Secondo Ethnologue,[3] la classificazione delle lingue sudarabiche è la seguente:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sabatino Moscati, Il sistema consonantico delle lingue semitiche, Pontificio Istituto Biblico, 1954.
  2. ^ Giovanni Garbini, Le lingue semitiche: studi di storia linguistica, Istituto orientale, 1972.
  3. ^ a b (EN) Lewis, M. Paul, Gary F. Simons, and Charles D. Fennig (eds), South Arabian in Ethnologue: Languages of the World, Seventeenth edition, Dallas, Texas, SIL International, 2013.
  4. ^ СЕМИТСКИЕ ЯЗЫКИ | Энциклопедия Кругосвет
  5. ^ Militarev, Alexander, "Once more about glottochronology and the comparative method: the Omotic-Afrasian case". Università Statale Russa per le Scienze Umane, Mosca. http://starling.rinet.ru/Texts/fleming.pdf