Lingue sotho-tswana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lingue sotho-tswana
Parlato in Africa meridionale
Filogenesi Lingue niger-kordofaniane
 Lingue congo-atlantiche
  Lingue volta-congo
   Lingue benue-congo
    Lingue bantoidi
     Lingue bantu
South Africa 2001 Sotho-Tswana speakers proportion map.svg
Distribuzione delle lingue sotho-tswana in Sudafrica. Colori più scuri indicano percentuali crescenti di popolazione madrelingua

Le lingue sotho-tswana sono un sottogruppo delle lingue bantu parlato nell'Africa meridionale.

Distribuzione geografica[modifica | modifica sorgente]

Le lingue con il maggior numero di parlanti sono il sotho del sud (o sesotho), il sotho del nord (o sepedi), e lo tswana (o setswana).

Lingue ufficiali[modifica | modifica sorgente]

Ndebele del sud, sotho del sud, sotho del nord e tswana sono lingue ufficiali del Sudafrica;[1] il sotho del sud è la lingua ufficiale del Lesotho.[2]

Classificazione[modifica | modifica sorgente]

Il gruppo sotho-tswana comprende 8 lingue,[3] divise in numerosi dialetti e, almeno per alcune di esse, reciprocamente comprensibili:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ South Africa in The World Factbook, Central Intelligence Agency.
  2. ^ Lesotho in The World Factbook, Central Intelligence Agency.
  3. ^ (EN) Lewis, M. Paul (ed.), Sotho-Tswana (S.30) in Ethnologue: Languages of the World, Sixteenth edition, Dallas, Texas, SIL International, 2009.