Lingua udi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Udi
Parlato in Azerbaigian
Persone 3.800 (2009)
Classifica non nelle prime 100
Scrittura Alfabeto cirillico
Filogenesi Lingue caucasiche
 Lingue caucasiche nordorientali
Codici di classificazione
ISO 639-3 udi  (EN)
SIL udi  (EN)

La lingua udi è una lingua caucasica nordorientale parlata in Azerbaigian.

Distribuzione geografica[modifica | modifica sorgente]

Al censimento azero del 2009 la lingua udi risultava parlata da 3.800 persone, stanziate in prevalenza nei distretti di Oğuz e di Qabala. La lingua è attestata anche in altre repubbliche ex-sovietiche, quali Georgia, Russia e Turkmenistan.[1]

Dialetti e lingue derivate[modifica | modifica sorgente]

Si distinguono il dialetto di Nij (traslitterata anche come Niç, Nidzh o Nizh), località del distretto di Qabala, il dialetto di Oğuz, in via di estinzione, e il dialetto di Ok'tomber, villaggio della municipalità di Kvareli in Georgia.[1][2]

Classificazione[modifica | modifica sorgente]

Secondo Ethnologue,[1] la classificazione completa della lingua udi è la seguente:

  • Lingue caucasiche settentrionali
    • Lingue caucasiche orientali
      • Lingue lesghiane
        • Lingua udi

Sistema di scrittura[modifica | modifica sorgente]

La lingua udi è scritta in alfabeto cirillico.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d (EN) Lewis, M. Paul, Gary F. Simons, and Charles D. Fennig (eds), Udi in Ethnologue: Languages of the World, Seventeenth edition, Dallas, Texas, SIL International, 2013.
  2. ^ (EN) Moseley, Christopher (ed.)., Udi (Georgia) in Atlas of the World’s Languages in Danger, Parigi, UNESCO Publishing, 2010.