Lingua udi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Udi
Parlato in Azerbaigian
Persone 3.800 (2009)
Scrittura Alfabeto cirillico
Filogenesi Lingue caucasiche
 Lingue caucasiche nordorientali
Codici di classificazione
ISO 639-3 udi  (EN)
SIL udi  (EN)

La lingua udi è una lingua caucasica nordorientale parlata in Azerbaigian.

Distribuzione geografica[modifica | modifica wikitesto]

Al censimento azero del 2009 la lingua udi risultava parlata da 3.800 persone, stanziate in prevalenza nei distretti di Oğuz e di Qabala. La lingua è attestata anche in altre repubbliche ex-sovietiche, quali Georgia, Russia e Turkmenistan.[1]

Dialetti e lingue derivate[modifica | modifica wikitesto]

Si distinguono il dialetto di Nij (traslitterata anche come Niç, Nidzh o Nizh), località del distretto di Qabala, il dialetto di Oğuz, in via di estinzione, e il dialetto di Ok'tomber, villaggio della municipalità di Kvareli in Georgia.[1][2]

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Secondo Ethnologue,[1] la classificazione completa della lingua udi è la seguente:

  • Lingue caucasiche settentrionali
    • Lingue caucasiche orientali
      • Lingue lesghiane
        • Lingua udi

Sistema di scrittura[modifica | modifica wikitesto]

La lingua udi è scritta in alfabeto cirillico.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Lewis, M. Paul, Gary F. Simons, and Charles D. Fennig (eds), Udi in Ethnologue: Languages of the World, Seventeenth edition, Dallas, Texas, SIL International, 2013.
  2. ^ (EN) Moseley, Christopher (ed.)., Udi (Georgia) in Atlas of the World’s Languages in Danger, Parigi, UNESCO Publishing, 2010.