Lingua shuadit

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Shuadit
Filogenesi Lingue indoeuropee
 Lingue italiche
  Lingue romanze
   Lingue italo-occidentali
    Lingue romanze occidentali
     Lingue gallo-iberiche
      Lingue ibero-romanze
       Lingue d'Oc
Codici di classificazione
ISO 639-3 sdt  (EN)
SIL sdt  (EN)

Shuadit[1] o Giudeo-provenzale (conosciuto e scritto anche nelle forme come:Chouhadite, Chouhadit, Chouadite, Chouadit o Shuhadit e conosciuta anche come Judæo-Provençal, Judéo-Comtadin, Hébraïco-Comtadin o shoadit) è stata una varietà della lingua occitana, in particolare era una delle numerose lingue giudaiche esistenti nel passato.

La lingua ci è pervenuta attraverso rari documenti dell'XI secolo. La lingua ha subito un drastico declino a seguito dell'opera svolta dall'Inquisizione in Francia estinguendosi definitivamente con la morte del suo ultimo locutore, Armand Lunel, nel 1977.

La lingua Shuadit comsisteva di due distinte varianti:

  • la forma utilizzata per i testi religiosi
  • la forma popolare utilizzata quotidianamente dalle persone

Come la maggior parte delle lingue giudaiche, l'alfabeto utilizzato era una variante dell'Alfabeto ebraico.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Riconoscendo l'arbitrarietà delle definizioni, nella nomenclatura delle voci viene usato il termine "lingua" se riconosciute tali nelle norme ISO 639-1, 639-2 o 639-3. Per gli altri idiomi viene usato il termine "dialetto".