Lingua proto-polinesiaca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Proto-Polinesiaco, (codice linguistico internazionale PPN), è il proto-linguaggio ipotetico dal quale sarebbero derivate tutte le moderne Lingue polinesiane. Usando le tecniche della linguistica comparata, gli studiosi sono stai in grado di ricostruire la lingua primigenia, nello stesso modo del Proto-IndoEuropeo e del Proto-Uralico. Lo stesso metodo ha permesso di supportare le prove archeologiche ed etnografiche che indicavano come madre-patria, delle popolazioni che parlavano il Proto-Polinesiaco, la zona compresa tra Tonga, Samoa ed isole adiacenti.[1]

Fonologia[modifica | modifica sorgente]

La fonologia del Proto-Polinesiaco è molto semplice: 13 consonanti, 5 vocali.[2]

Consonanti[modifica | modifica sorgente]

Bilabiale Alveolare Velare Glottale
Occlusiva Sorda *p *t *k *q
Nasale *m *n
Fricativa *f *s *h
Vibrante *r
Laterale *l
Semivocale *w

Vocali[modifica | modifica sorgente]

Il Proto-Polinesiaco ha cinque vocali semplici, /a/ /e/ /i/ /o/ /u/, senza distinzioni di lunghezza. In diverse lingue figlie, sequenze di vocali successive si sono riunite per produrre vocali lunghe e dittonghi, ed in alcuni linguaggi questi suoni sono divenuti, più tardi, dei fonemi.[3]

Corrispondenze di suoni[modifica | modifica sorgente]

Proto-Polinesiaco *p *t *k *q (ʔ) *f *w *s *h *m *n *l *r
Lingua tongana p t k ʔ f v h h m n ŋ l Ø
Lingua niueana Ø
? ʔ/Ø h/Ø l/Ø
Polinesiaco-Proto-Nucleare ʔ w s Ø l
Lingua samoana ʔ Ø v
Lingua futuniana k ʔ/Ø
Lingua tikopia Ø ɾ
Lingua nukuoro Ø h l
Lingua rapanui ʔ/Ø v/h h ɾ
Proto-Polinesiaco orientale Ø f w h l
MVA, Lingua rarotongana  ?/v v ʔ ɾ
Lingua tuamotuana f/h/v v h ɾ
Lingua māori wh/h w ɾ
Lingua tahitiana ʔ f/v/h v ʔ ɾ
Lingua delle isole Marchesi settentrionali k h v k ʔ
Lingua delle isole Marchesi meridionali ʔ f/h v n ʔ
Lingua hawaiiana k ʔ h/w w n l

Vocabolario[modifica | modifica sorgente]

Di seguito una tavola che rappresenta semplici parole in differenti linguaggi[4] Il segno <'> rappresenta un'Occlusiva glottidale, IPA /ʔ/. Tutti i segnii <ng> (<g> nel samoano) rappresentano il singolo fonema /ŋ/. La lettera <r> in ogni caso rappresenta l'alveolare sonora /ɾ/.

Vocabolario Polinesiaco
Proto-Polinesiaco Tongano Niueano Samoano Rapanui Tahitiano Māori Rarotongano Marchesi sud Hawaiiano Italiano
*taŋata tangata tangata tagata tangata ta'ata tangata tangata ʻenata kanaka uomo
*sina hina hina sina hina hinahina hina ʻina hina brizzolato
*kanahe kanahe kanahe ʻanae 'anae kanae kanae ʻanae triglia
*tiale siale tiale tiale tiare tiare tīare tiare kiele fiore
*waka vaka vaka vaʻa vaka va'a waka vaka vaka waʻa canoa
*fafine fafine fifine fafine vi'e/vahine vahine wahine vaʻine vehine wahine donna
*matuqa[5] motuʻa motua matua matuʻa metua matua metua, matua motua makua genitore
*rua ua ua lua rua rua [6] rua rua ʻua lua due
*tolu tolu tolu tolu toru toru toru toru toʻu kolu tre

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Patrick Vinton Kirch, Roger Green, Hawaiki, Ancestral Polynesia: An Essay in Historical Anthropology, Cambridge University Press, 2001, pp. 99–119, ISBN 9780521783095.
  2. ^ E' uso indicare i fonemi e le parole ricostruite, facendole precedere da un asterisco (*).
  3. ^ Nicholas Rolle, The Phonetic Nature of Niuean Vowel Length in Toronto Working Papers in Linguistics (TWPL), 2009, p. 31.
  4. ^ C.K. Hockett The Reconstruction of Proto Central Pacific in Anthropological Linguistics vol.18 n.5 maggio 1976 pag.187-235.
  5. ^ L'occlusiva glottidale sorda è rappresentata come <*q> nella ricostruzione del Proto-Polinesiaco.
  6. ^ Arcaico: la parola moderna in Tahitiano per due è piti. Tuttavia, l'affinità rimane nella seconda persona duale 'ōrua, che si può tradurre come voi due.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]