Lingua partica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – "Partico" rimanda qui. Se stai cercando informazioni sul popolo antico, vedi Parti.
Partico
Parlato in Impero partico
Periodo III secolo a.C. - III secolo d.C.
Classifica estinta
Scrittura Pahlavi
Filogenesi Lingue indoeuropee
 Lingue indoiraniche
  Lingue iraniche
   Lingue iraniche occidentali
    Lingua persiana
Codici di classificazione
ISO 639-3 xpr  (EN)

Partico o lingua partica (oppure parto, lingua parta) è il nome attribuito dalla linguistica alla fase della lingua persiana coincidente con l'epoca dell'Impero partico (dinastia arsacide: 247 a.C. al 224 d.C.); per questo motivo è detta anche arsacide.

Assieme alla successiva fase evolutiva del persiano, il sasanide o pahlavi (224-650), costituisce la tappa storica del persiano (iranico) medio, compresa tra il persiano antico (VI-III secolo a.C.) e il persiano (o iranico) moderno (dal X secolo)[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Francisco Villar, Gli Indoeuropei e le origini dell'Europa, p. 585.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

linguistica Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di linguistica