Lingua licia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Licio
Parlato in Anatolia
Periodo estinta intorno al I secolo a.C.
Classifica estinta
Scrittura Alfabeto licio
Tipo SOV
Filogenesi Indoeuropeo
 Lingue anatoliche
  Licio
Codici di classificazione
ISO 639-3 xlc  (EN)

Il licio era una lingua indoeuropea, una delle lingue anatoliche parlate dai Lici nella regione della Licia in Anatolia, l'odierna Turchia. Alcuni specialisti credono che sia una lingua discendente dall'ittita o dal luvio o forse da entrambe. Si estinse all'incirca nel I secolo a.C. e venne rimpiazzata dal greco. La lingua è nota solo da poche iscrizioni estese, che sono state divise in Licio A e B a seconda della grammatica. Il licio possedeva un proprio alfabeto che era strettamente imparentato con l'alfabeto greco ma che aveva preso in prestito almeno un carattere dal cario.

Dalle iscrizioni, gli studiosi hanno identificato almeno due dialetti. Uno viene considerato il licio standard, l'altro è meno attestato ed è stato denominato milio.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]