Lingua buriata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Buriato
Parlato in Cina, Mongolia, Russia
Persone circa 500 mila
Classifica non nelle prime 100
Scrittura alfabeto cirillico
Filogenesi Lingue altaiche
 Lingue mongoliche
  Lingue mongoliche orientali
   Lingue oirate-khalkha
    Lingue khalkha-buriate
Statuto ufficiale
Nazioni Buriazia
Codici di classificazione
ISO 639-2 bua
ISO 639-3 bua  (EN)
SIL bua  (EN)

La lingua buriata è una lingua mongolica parlata in Cina, Mongolia e Russia.

Distribuzione geografica[modifica | modifica sorgente]

Secondo l'edizione 2009 di Ethnologue, il buriato è parlato da circa 500.000 persone, la maggior parte delle quale stanziate in Siberia;[1] i locutori in Cina e in Mongolia sono circa 65.000 per paese.[2][3]

Lingua ufficiale[modifica | modifica sorgente]

Il buriato è lingua ufficiale della Buriazia, repubblica della Federazione Russa.

Dialetti e lingue derivate[modifica | modifica sorgente]

Lo standard ISO 639-3 classifica il buriato come macrolingua composta dai seguenti membri:

  • lingua buriata della Cina [bxu]
  • lingua buriata della Mongolia [bxm]
  • lingua buriata della Russia [bxr]

Sistema di scrittura[modifica | modifica sorgente]

Per la scrittura viene utilizzato attualmente l'alfabeto cirillico.[1][2] In Mongolia in passato furono utilizzati anche l'alfabeto mongolo, fino al 1917, e l'alfabeto latino, fino agli anni 1930.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Ethnologue report for language code: bxr. URL consultato il 13-12-2012.
  2. ^ a b c Ethnologue report for language code: bxm. URL consultato il 13-12-2012.
  3. ^ Ethnologue report for language code: bxm. URL consultato il 13-12-2012.