Lingua buriata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Buriato
Parlato in Cina, Mongolia, Russia
Persone circa 500 mila
Scrittura alfabeto cirillico
Filogenesi Lingue altaiche
 Lingue mongoliche
  Lingue mongoliche orientali
   Lingue oirate-khalkha
    Lingue khalkha-buriate
Statuto ufficiale
Nazioni Buriazia
Codici di classificazione
ISO 639-2 bua
ISO 639-3 bua  (EN)
SIL bua  (EN)

La lingua buriata è una lingua mongolica parlata in Cina, Mongolia e Russia.

Distribuzione geografica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo l'edizione 2009 di Ethnologue, il buriato è parlato da circa 500.000 persone, la maggior parte delle quale stanziate in Siberia;[1] i locutori in Cina e in Mongolia sono circa 65.000 per paese.[2][3]

Lingua ufficiale[modifica | modifica wikitesto]

Il buriato è lingua ufficiale della Buriazia, repubblica della Federazione Russa.

Dialetti e lingue derivate[modifica | modifica wikitesto]

Lo standard ISO 639-3 classifica il buriato come macrolingua composta dai seguenti membri:

  • lingua buriata della Cina [bxu]
  • lingua buriata della Mongolia [bxm]
  • lingua buriata della Russia [bxr]

Sistema di scrittura[modifica | modifica wikitesto]

Per la scrittura viene utilizzato attualmente l'alfabeto cirillico.[1][2] In Mongolia in passato furono utilizzati anche l'alfabeto mongolo, fino al 1917, e l'alfabeto latino, fino agli anni 1930.[2]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Ethnologue report for language code: bxr. URL consultato il 13-12-2012.
  2. ^ a b c Ethnologue report for language code: bxm. URL consultato il 13-12-2012.
  3. ^ Ethnologue report for language code: bxm. URL consultato il 13-12-2012.