Lingua bodo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Bodo
Parlato in India, Nepal
Persone 1.333.300 (2001)
Scrittura Alfabeto bengalese, alfabeto devanagari, alfabeto latino
Filogenesi Lingue sinotibetane
 Lingue tibeto-birmane
Statuto ufficiale
Nazioni India

La lingua bodo (pronunciato /bɔɽo/) è una lingua tibeto-birmana parlata in India e in Nepal.

Distribuzione geografica[modifica | modifica wikitesto]

La maggior parte dei locutori è concentrata in India, dove al censimento del 2001 risultavano 1.330.000 persone di lingua bodo, stanziate principalmente negli stati nord-orientali di Assam, Bengala Occidentale, Manipur e Meghalaya. La lingua è attestata anche nel distretto di Jhapa, in Nepal, dove sono stati censiti, sempre nel 2001, 3.300 locutori.[1]

Dialetti e lingue derivate[modifica | modifica wikitesto]

Chote, Mech. È strettamente correlata con la lingua dimasa di Assam e la lingua garo di Meghalaya ma anche con la lingua kokborok parlata a Tripura.

Lingua ufficiale[modifica | modifica wikitesto]

La lingua è una delle lingue ufficiali dello stato di Assam,[2] e una delle 22 lingue ufficialmente riconosciute dall'allegato VIII della Costituzione dell'India.[3]

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Secondo Ethnologue,[1] la classificazione della lingua bodo è la seguente:

Sistema di scrittura[modifica | modifica wikitesto]

Per la scrittura vengono utilizzati l'alfabeto bengalese, l'alfabeto devanagari e l'alfabeto latino.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Lewis, M. Paul, Gary F. Simons, and Charles D. Fennig (eds), Bodo in Ethnologue: Languages of the World, Seventeenth edition, Dallas, Texas, SIL International, 2013.
  2. ^ Assam at a glance, The Government of Assam. URL consultato il 10 settembre 2013.
  3. ^ Germano Franceschini e Francesco Misuraca, 1.11. Le lingue del diritto indiano in India: diritto commerciale, doganale e fiscale, Wolters Kluwer Italia, 2006, p. 16, ISBN 88-217-2356-9.