Lingua baluchi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Baluchi (بلوچی baločî)
Parlato in Pakistan, Iran, Afghanistan
Persone 7 milioni
Scrittura Alfabeto arabo
Filogenesi Lingue indoeuropee
 Lingue indoiraniche
  Lingue iraniche
   Lingue iraniche occidentali
    Lingue iraniche nordoccidentali
Codici di classificazione
ISO 639-2 bal
ISO 639-3 bal  (EN)
SIL bal  (EN)


La lingua baluchi o beluci o baluci è una lingua iranica nordoccidentale, parlata prevalentemente in Iran sudorientale, nell'Afghanistan meridionale, e nel sud-ovest del Pakistan. Essa è pure parlata come seconda lingua da molti Brahui.

Distribuzione geografica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo l'edizione 2009 di Ethnologue, i locutori delle diverse varietà di baluchi sono circa 7 milioni, di cui 5,7 in Pakistan,[1][2][3] 856.000 in Iran,[1][2] e 200.000 in Afghanistan.[2]

La lingua è attestata anche negli Emirati Arabi Uniti,[1] India,[3] Oman[1] e Turkmenistan.[2]

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

La lingua baluchi appartiene alla branca iranica nordoccidentale delle lingue indoeuropee.

Secondo lo standard ISO 639 è codificata come macrolingua con i seguenti membri:

Sistema di scrittura[modifica | modifica wikitesto]

Per la scrittura viene usato l'alfabeto arabo stile nastaliq.[1][2][3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Ethnologue report for Balochi, Southern. URL consultato il 03-12-2012.
  2. ^ a b c d e Ethnologue report for Balochi, Western. URL consultato il 03-12-2012.
  3. ^ a b c Ethnologue report for Balochi, Eastern. URL consultato il 03-12-2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Balochistan Studies (già Newsletter of Baluchistan Studies), periodico dedicato alla lingua baluchi diretto da Adriano Valerio Rossi.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]