Linea Sigfrido

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La mappa della linea Sigfrido.

La linea Sigfrido o linea Siegfried fu una massiccia linea fortificata tedesca che si contrapponeva alla linea Maginot.

La linea era notevolmente profonda ed era lunga circa 600 km; partiva dalla regione di Aquisgrana, fino ad arrivare al confine svizzero. La linea di difesa fu eretta dai tedeschi durante la prima guerra mondiale da Arras a La Fère. Il nome della linea è dovuto a Sigfrido, un eroe dell'epopea germanica.

La linea venne creata nel 1916-17 come segmento della cosiddetta linea Hindenburg. A seguito dell'uscita della Germania dal regime dei trattati di Versailles, le fortificazioni vennero riutilizzate nell' ambito del processo di ri-militarizzazione tedesco, venendo però chiamate Westwall. Tuttavia, gli alleati continuarono a preferire l'uso dell' espressione Linea Sigfrido.

Nel 1939 all'inizio della seconda guerra mondiale, durante la cosiddetta Sitzkrieg (letteralmente guerra seduta, ovvero il contrario della blitzkrieg) dei primi giorni tra tedeschi e franco-inglesi, alcuni preparativi difensivi furono effettuati per evitare attacchi alleati, visto che le armate tedesche erano impegnate in gran parte in Polonia. La linea fu poi superata dagli eventi bellici e riattivata solo dopo lo sbarco in Normandia, risultando poco efficace contro l'urto delle formazioni corazzate alleate che potevano contare su un massiccio appoggio aereo.

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]