Linea Mannerheim

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Linea Mannerheim
Mannerheim-linja
Carta della linea Mannerheim, nei confini 1939.
Carta della linea Mannerheim, nei confini 1939.
Localizzazione
Stato Finlandia Finlandia
Stato attuale Russia Russia
Informazioni generali
Tipo Linea fortificata
Utilizzatore Finlandia Finlandia
URSS URSS
Funzione strategica Difesa dei confini nazionali con l'Unione Sovietica
Termine funzione strategica 1945
Inizio costruzione 1920
Termine costruzione 1939
Costruttore Finlandia Finlandia
Materiale Calcestruzzo e acciaio
Demolizione 1945
Condizione attuale Distrutta
Visitabile no
Azioni di guerra Guerra d'Inverno
Guerra di Continuazione

[senza fonte]

voci di architetture militari presenti su Wikipedia

La linea Mannerheim (in finlandese Mannerheim-linja) fu una linea fortificata di difesa sviluppata sull'Istmo careliano in Finlandia lunga 132 km, per difendersi dall'Unione Sovietica. Durante la Guerra d'inverno è divenuta nota grazie al generale Carl Gustaf Emil Mannerheim. Alcuni episodi della guerra furono combattuti qui.

Storia della linea difensiva[modifica | modifica sorgente]

Soldati della fanteria in trincea

Dopo la fine della guerra civile finnica, la Finlandia decise di costruire alcune fortificazioni per difendere il proprio territorio; la via principale era proprio quella che passava per l'istmo careliano.

Un primo piano per la linea difensiva si ebbe da un volontario svedese, A. Rappe all'inizio di maggio 1918, ma verso la fine del mese, il progetto fu abbandonato.

I tedeschi ordinarono al colonnello O. von Brandenstein di studiare una sistemazione difensiva dell'istmo careliano, che lui inviò il 16 luglio. Fu infatti il primo a pensare di utilizzare l'istmo, il lago Suvanto e il fiume Vuoski. Il piano fu quindi approvato dall'alto Comando finnico nell'agosto 1918; nell'ottobre furono stanziati 30.000 marchi per il suo sviluppo, che però furono insufficienti. Con la sconfitta della Germania della prima guerra mondiale, lo sviluppo della linea cadde.

Nell'ottobre 1919 il generale O. Enckell decise di riprendere in mano il progetto, e seguire per lo più il progetto iniziale. Anche con l'aiuto francese, la linea fu edificata in due fasi: 1920-1924 e 1932-1939. Durante l'ultima fase, alcune fortificazioni vennero anche ammodernate.

Struttura della linea difensiva[modifica | modifica sorgente]

La linea correva dal golfo di Finlandia attraverso il fiume Vuoski e terminava a Taipale. Consisteva in 157 postazioni per mitragliatrici e 8 postazioni per artiglieria.

Sulla costa del golfo di Finlandia la linea era sorvegliata dal forte Saarenpää e sulla costa del lago Ladoga dal forte Järisevä. Questa artiglieria costiera era dotata di cannoni da 5", 6" e 10".

Comparando la francese linea Maginot e altre simili fortificazioni con bunker e linee di denti di drago con la linea Mannerheim, quest'ultima era sviluppata seguendo principalmente il territorio naturale.

Il nome della linea difensiva fu coniato da Jorma Gallen-Kallela per i giornalisti.

Guerra d'inverno[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Guerra d'inverno.

Durante la guerra d'inverno la linea fermò l'avanzata sovietica per due mesi. Il forte Saarenpää fu attaccato da due navi della marina sovietica, la Marat e la Oktyabrskaya Revolutsiya diverse volte nel dicembre 1939 e nel gennaio 1940, attacchi che provocarono più che altro il danneggiamento di una delle due navi, costrette a rientrare nel porto.

A parte queste due fortificazioni, la linea era per lo più costituita da trincee, e da qualche piccolo bunker.

Dopo la guerra d'inverno[modifica | modifica sorgente]

Dopo la guerra i sovietici distrussero le rimanenti installazioni della linea difensiva. Nella Guerra di Continuazione la linea venne nuovamente riutilizzata da entrambi gli schieramenti, nonostante non fosse stata rinforzata o ristrutturata.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

guerra Portale Guerra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di guerra