Linea M5 (metropolitana di Milano)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Milano linea M5.svg
Linea M5
Linea della metropolitana di Milano
Inaugurazione 2013
Ultima estensione 2014
Gestore ATM
Materiale rotabile Metrò Automatico AnsaldoBreda
Scartamento 1435 mm
Trazione 750 V CC (tramite terza rotaia)
Stazioni 9
Lunghezza 6,1 km
Tempo di percorrenza 10 min
Passeggeri
al giorno
all'anno
Fonte: Corriere della Sera
27 000 (primi 6 mesi 2013)
5 000 000 (primi 6 mesi 2013)
Note La tratta Garibaldi FS–San Siro Stadio è in costruzione
Pianta della linea

La linea M5 è una linea della metropolitana di Milano, in parte in costruzione. Una volta completata, attraverserà la città da nord (con capolinea a Bignami) a ovest, attestandosi al capolinea di San Siro Stadio.

La linea 5 è anche chiamata "linea lilla" dal colore con cui è disegnata nelle mappe e che risulta essere il colore principale utilizzato nella decorazione delle stazioni e dei treni.

Incrocia la linea M3 nella stazione Zara, la linea M2 e le linee S1, S2, S5, S6, S7, S8, S11, S13 nella stazione di Garibaldi FS. A regime, dovrebbe incrociare la linea M1 nella stazione di Lotto e le linee S3, S4 nella stazione di Domodossola.

La prima tratta, tra le stazioni di Bignami e Zara, è stata inaugurata e aperta al pubblico il 10 febbraio 2013[1] e la seconda tratta, tra le stazioni di Zara e Garibaldi, il 1º marzo 2014.[2] Per la terza tratta (Garibaldi-San Siro Stadio), infine, è previsto il completamento nel 2015.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Progettazione[modifica | modifica sorgente]

Cantiere della stazione Garibaldi

L'idea di dotare viale Zara e viale Fulvio Testi di una linea metropolitana risale al 1999, stimando un carico di circa 14mila passeggeri all'ora[3].

Nel 2003, con il metodo della finanza di progetto, ad aggiudicarsi la concessione del progetto fu il gruppo "Metro 5 SpA", costituito dalle società Astaldi, Ansaldo Sistemi, Ansaldo Breda, Alstom, ATM e Torno. La Linea 5 nacque come unione di due progetti di tratte differenti: una da Porta Garibaldi a Bignami, l'altra da Garibaldi FS allo Stadio San Siro e a Settimo Milanese. Inizialmente questi due progetti erano stati considerati separatamente, tuttavia i progettisti si trovarono a fronteggiare il problema per cui queste due nuove linee avrebbero dovuto incrociare perpendicolarmente la Linea 2 presso la fermata di Garibaldi FS. Si sarebbe dunque pregiudicata la possibilità per queste due linee di avere successive estensioni oltre tale fermata; si decise pertanto di unire i due progetti. La Linea 5, o "linea lilla", avrebbe quindi congiunto le due tratte, e la fermata di Garibaldi FS sarebbe stata posta a maggiore profondità, sotto quella della Linea 2[4]. Nel novembre 2006 si deliberò l'approvazione del progetto e si completarono i finanziamenti[5].

Lavori[modifica | modifica sorgente]

I lavori per la prima tratta iniziarono ufficialmente il 16 luglio 2007, mentre quelli per la seconda tratta, tra Garibaldi e San Siro, iniziarono il 22 novembre 2010. Sette giorni dopo i primi due convogli furono calati nel cantiere tra viale Marche e via Keplero[6]. Nel maggio dell'anno seguente iniziò la fase di collaudo[7]. Per la seconda tratta, da Garibaldi a San Siro Stadio, i lavori preliminari sono cominciati nel 2010[8], mentre gli scavi nella stazione di San Siro Stadio sono partiti il 19 marzo 2012 con la messa in funzione della tunnel boring machine, destinata a congiungersi nella stazione Tre Torri nella prima metà del 2013[9], con la "talpa" gemella partita da Monumentale. Il 26 marzo 2013 le talpe partite da San Siro abbattono l'ultimo muro nel pozzo di Citylife: così le gallerie della tratta San Siro Stadio-Tre Torri sono completate (allo stato rustico).[10] Proseguono intanto il loro lavoro le due talpe partite da Monumentale.

Completamento[modifica | modifica sorgente]

La stazione Istria
Banchina della stazione di Garibaldi FS

Benché l'amministrazione comunale auspicasse di aprire temporaneamente la prima tratta della linea da Bignami a Zara in occasione dell'Incontro Mondiale delle Famiglie tra il 30 maggio e il 3 giugno 2012, così da creare un collegamento senza fermate intermedie con l'aeroporto di Bresso, una commissione ministeriale ritenne non sufficiente il tempo per il collaudo.[11] In un primo momento, l'apertura della Bignami-Zara era comunque prevista per ottobre,[12]ma subì poi successivi slittamenti; secondo gli accordi, a partire dal 1º novembre 2012 il consorzio Metrò 5 S.p.A. è tenuto al pagamento al comune di trentaduemila euro di penale per ogni giorno di ritardo sulla consegna.[13]

Il 20 novembre 2012 è arrivato il benestare dell'USTIF a iniziare la fase di pre-esercizio per la nuova linea, durata 45 giorni e a cura dell'Atm. Il 10 febbraio 2013 è avvenuta l'inaugurazione della tratta Bignami-Zara e il 1º marzo 2014 della tratta Zara-Garibaldi FS.[1][14]

Per l'apertura del tronco Garibaldi FS-San Siro Stadio esiste un vincolo contrattuale per l'aprile 2015[4][13].

Consorzio e costi[modifica | modifica sorgente]

La progettazione, costruzione e gestione è a cura della società Concessionaria Metro 5 S.p.A., che finanzia il progetto per circa il 40% e a cui spetterà la gestione della linea per ventisette anni. È una società privata costituita da:

Solo per la tratta Garibaldi-Bignami (treni inclusi), il costo previsto è di 557 milioni di euro. L'intervento è realizzato in finanza di progetto ed è contribuito per il 60% da fondi pubblici (circa 257 milioni di euro dello Stato e 69 milioni di euro del Comune di Milano) e per il 40% da privati (circa 231 milioni di euro da Metro 5 SpA)[1][15][16][17][18].

Per il restante tracciato San Siro - Garibaldi è previsto un costo pari a 795.85 milioni di euro, di cui 391 a carico dello Stato, 83 del Comune di Milano e 321.85 di Metro 5 S.p.A[19].

Metro5 S.p.A. gestirà la Linea Metropolitana M5 fino al 2040[20], mentre l'esercizio è affidato ad ATM.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Porte di banchina nella stazione Istria
Metrò Automatico AnsaldoBreda in servizio sulla linea M5

La linea lilla ha un'alimentazione a terza rotaia ed è la prima linea di Milano con un sistema di guida completamente automatico. Tutte le stazioni hanno le banchine completamente separate dai treni tramite porte di banchina, che si aprono solo quando i treni sono completamente fermi ed allineati. Queste barriere sono realizzate in vetro e alluminio anodizzato; la distanza fra il treno e la banchina è al massimo di 10mm. Ogni facciata, che ricopre interamente la banchina, è compatibile con i treni a quattro casse, cioè lunga dai 49,30 ai 50 metri ed è suddivisa in otto pannelli di uguale lunghezza dotati di maniglioni antipanico apribili dal lato del treno o dalla banchina, ma in quest'ultimo caso solo da personale autorizzato. Questo sistema, che verrà applicato anche nelle stazioni più affollate della linea rossa, ha i seguenti vantaggi principali:

  • isolare termicamente le stazioni in cui è attivo l'impianto di aria condizionata dalla galleria, cosa che non è possibile fare altrimenti;
  • evitare che persone o cose cadano o si buttino sui binari, soprattutto negli orari di maggior affollamento;
  • evitare che persone non autorizzate abbiano accesso alla galleria;
  • permettere il movimento passeggeri da e verso il treno solo quando esso è fermo nella posizione corretta;
  • scongiurare il pericolo che i passeggeri si incastrino nelle porte chiuse e vengano trascinati dai treni in movimento;
  • isolare elettricamente la facciata delle porte di banchina dalla struttura in cemento della banchina;
  • facilitare la manutenzione e la sostituzione delle vetrate, composte da elementi modulari.

Tutta la linea è controllata e comandata da un'unica centrale di controllo, situata nel deposito/officina della linea, a Bignami, da cui è possibile eseguire qualsiasi comando sui treni in movimento e su tutti gli altri ambienti.

Le banchine sono lunghe solo 50 metri, contro i 110 delle prime tre linee di Milano; tuttavia, grazie alle frequenze dei treni molto alte possibili grazie al completo automatismo della linea e alle porte di banchina (è possibile avere una frequenza di 90 secondi, riducibile fino a 75), può trasportare fino a 24.000 passeggeri all'ora, nonostante la modesta dimensione dei treni[21].

Materiale rotabile[modifica | modifica sorgente]

La M5 percorre la tratta che va dalla fermata Bicocca alla fermata Ca' Granda - Pratocentenaro.

I convogli sono dodici[22] complessi Metrò Automatico AnsaldoBreda a quattro casse non separabili e intercomunicanti, della lunghezza di 48 metri e larghezza di 2,65 metri. La capienza è di 536 passeggeri, di cui 72 seduti e 2 in carrozzella. La velocità commerciale è di 30 km/h, per un tempo di percorrenza della linea inferiore ai 26 minuti.

L'intervallo dei treni è di tre minuti nelle ore di punta, che sale a quattro minuti in quelle di morbida e durante il diurno festivo.

I treni corrono a una profondità variabile tra i 12 e i 22 metri; il progetto ha previsto la costruzione di una galleria a canna doppia nella tratta Bignami-Marche, e di due gallerie a canna singola nel tratto Marche-Zara.

Stazioni[modifica | modifica sorgente]

Tratte M5.jpg

La linea in esercizio è lunga 6.1 km ed è composta da nove stazioni. Nell'elenco che segue, a fianco a ogni stazione, sono indicati i servizi presenti e gli eventuali interscambi ferroviari.

A regime, la linea dovrebbe essere lunga 12.6 km e avere diciannove stazioni.

Bignami Accessibilità per portatori di handicap Parcheggio di scambio
Ponale Accessibilità per portatori di handicap
Bicocca Accessibilità per portatori di handicap
Ca' Granda Accessibilità per portatori di handicap
Istria Accessibilità per portatori di handicap
Marche Accessibilità per portatori di handicap
Zara Accessibilità per portatori di handicap Milano linea M3.svg
Isola Accessibilità per portatori di handicap
Garibaldi FS Accessibilità per portatori di handicap Logomi info.gif Milano S1.svg Milano S2.svg Milano S5.svg Milano S6.svg Milano S8.svg Milano S11.svg Milano S13.svg Logomi r.svg Metropolitana di Milano Treno.svg Milano linea M2.svg
Tratta in costruzione: apertura prevista nel 2015
Monumentale Accessibilità per portatori di handicap
Cenisio Accessibilità per portatori di handicap
Gerusalemme Accessibilità per portatori di handicap
Domodossola FN Accessibilità per portatori di handicap Milano S3.svg Milano S4.svg Logomi r.svg
Tre Torri Accessibilità per portatori di handicap
Portello Accessibilità per portatori di handicap
Lotto Accessibilità per portatori di handicap Milano linea M1.svg
Segesta Accessibilità per portatori di handicap
San Siro Ippodromo Accessibilità per portatori di handicap
San Siro Stadio Accessibilità per portatori di handicap

Depositi[modifica | modifica sorgente]

La linea ha un solo impianto di deposito e officina situato nei pressi del capolinea di Bignami, dove è situata anche la centrale di controllo.

Prolungamenti[modifica | modifica sorgente]

Sono stati ipotizzati due prolungamenti in entrambe le direzioni della linea: uno verso ovest in direzione di Settimo Milanese e uno verso nord fino a Monza Bettola, dove avverrebbe un altro interscambio con la linea 1[21].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c M5. Domenica 10 febbraio apre la metro lilla, Comune di Milano, 2013. URL consultato il 9 marzo 2013.
  2. ^ A Milano la Notte Lilla inaugura le nuove stazioni della metrò 5, Milka partecipa agli eventi con psLIVE - Event Report
  3. ^ Progetti - Costruzione linea 5 in Sottomilano.it, 2006. URL consultato il 9 marzo 2013.
  4. ^ a b Linea 5 (colore fucsia) in Cityrailways.it. URL consultato il 9 marzo 2013.
  5. ^ Nuova linea metropolitana M5 da Garibaldi a Monza Bettola - Tratta Garibaldi-Bignami e variante alla stazione Garibaldi FS (PDF) in Sistemi urbani, Camera dei deputati, p. 4. URL consultato il 9 marzo 2013 (archiviato il 12 febbraio 2013).
    «Il Comune di Milano, con delibera di Giunta n. 2641 del 17 novembre, delibera l'approvazione del progetto definitivo della linea 5, tratta Garibaldi–Bignami, per un costo aggiornato pari a 502,24 M euro.».
  6. ^ M5, arriva il primo treno «lilla» in Corriere.it, 29 novembre 2010. URL consultato il 9 marzo 2013.
  7. ^ Linea 5, il metrò senza conducente in Corriere.it, 5 maggio 2011. URL consultato il 9 marzo 2013.
  8. ^ Ilaria Carra, Metrò 5, una corsa contro il tempo per arrivare a San Siro entro il 2015 in repubblica.it, 9 settembre 2010. URL consultato il 9 marzo 2013.
  9. ^ Gabriele Ferraresi, Metro 5, la "talpona" scende a San Siro in 02blog.it, 19 marzo 2012. URL consultato il 9 marzo 2013.
  10. ^ M5, 'TALPE' SI INCONTRANO A CITYLIFE: COMPLETATA GALLERIA | Milano la Repubblica.it
  11. ^ Gabriele Ferraresi, Metro linea 5, niente viaggio inaugurale con il Papa in 02blog.it, 23 maggio 2012. URL consultato il 9 marzo 2013.
  12. ^ Dichiarazione dell'ingegnere Giovanni D'Alò in Gabriele Ferraresi, Metro Linea 5, inaugurazione in vista in 02blog.it, 26 marzo 2012. URL consultato il 9 marzo 2013.
  13. ^ a b Armando Stella, Slitta fino al 2013 l'inaugurazione del metrò 5 Zara-Bignami in Corriere.it, 27 settembre 2012. URL consultato il 9 marzo 2013.
  14. ^ Metropolitane a Milano - Metropolitana Milanese
  15. ^ Metropolitana M5 in milanofree.it. URL consultato il 9 marzo 2013.
  16. ^ OTI Nordovest, OTI Nordovest Accessibilità a EXPO 2015, dicembre 2008. URL consultato il 9 marzo 2013.
  17. ^ Giovanni Paparo, Pronto per il 2012 il primo tratto della linea 5 di metropolitana in Pianeta costruzioni, nº 1, 2009, p. 17. URL consultato il 9 marzo 2013.
  18. ^ Mario Gerevini, Il Metrò 5 inciampa sui debiti in Corriere.it, 26 aprile 2011. URL consultato il 9 marzo 2013.
  19. ^ Metropolitana di Milano - M5 lotto 2: Garibaldi-San Siro in Cantieri Italia, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. URL consultato il 9 marzo 2013.
  20. ^ Comune di Milano e Metro 5, Schema di convenzione integrativa per la concessione della costruzione e della gestione del prolungamento Garibaldi-San Siro della M5, 26 gennaio 2011. URL consultato il 9 marzo 2013.
  21. ^ a b Metro 5 - La linea lilla che collegherà Garibaldi a Monza, Metropolitana Milanese. URL consultato il 9 marzo 2013.
  22. ^ AnsaldoBreda: entrano in esercizio altri treni della Metro di Milano AnsaldoBreda

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]