Linea Karasuma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Subway KyotoKarasuma.png Linea Karasuma
烏丸線
Linea della metropolitana di Kyōto
Inaugurazione 1981
Ultima estensione 1997
Gestore Kyōto City Transportation Bureau
Materiale rotabile EMU serie 10
Scartamento 1.435 mm
Trazione elettrica 1500V
Stazioni 15
Lunghezza 13,7 km
Tempo di percorrenza 26 min
Pianta della linea

La linea Karasuma (烏丸線 Karasuma-sen?) è una delle due linee della metropolitana di Kyōto, gestita dall'operatore Kyōto City Transportation Bureau a Kyōto, nella prefettura omonima in Giappone. È contrassegnata dal colore verde e le sue stazioni sono indicate con una K seguita da un numero.

Percorso[modifica | modifica sorgente]

La linea scorre, nella sua parte centrale, sotto la strada Karasuma ( (烏丸通り Karasuma-dōri?)), e da qui deriva il nome. Presso la stazione di Karasuma-Ōike la linea incontra la linea Tōzai, l'altra linea del sistema metropolitano di Kyoto, e alla stazione di Shijō è presente l'interscambio con la linea suburbana Hankyū Kyōto che collega Kyoto con Osaka, presso la stazione di Karasuma. Procedendo a sud, la linea serve la stazione di Kyoto dove è possibile effettuare l'interscambio sulle diverse linee JR West, la linea Kintetsu Kyoto e il Tōkaidō Shinkansen, il treno ad alta velocità che collega Tokyo a Osaka e prosegue quindi a sud. La linea continua quindi uscendo da Kyoto e spingendosi verso sud fino alla stazione di Takeda, dove alcuni treni terminano la corsa, mentre altri continuano senza rottura di carico innestandosi sulla linea Kintetsu Kyoto fino alla stazione di Nara, salendo quindi in superficie.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La linea è stata completata il 29 maggio 1981 fra le stazioni di Kitaōji e di Kyōto, e sette anni dopo è stata estesa fino a Takeda. Dallo stesso anno sono iniziati anche i servizi in cooperazione con le Ferrovie Kintetsu fino alla stazione di Shin-Tanabe. Nel 1990 il capolinea nord è arrivato a Kitayama, mentre l'ultima estensione risale al 1997, fino al nuovo capolinea nord di Kokusaikaikan. Nell'anno 2000 i servizi in cooperazione con Kintetsu sono stati estesi alla stazione di Kintetsu-Nara.

Elenco delle stazioni[modifica | modifica sorgente]

Numero Stazione
Sottotitolo
Giapponese Distanza da stazione precedente Distanza totale Passeggeri medi
al giorno (2009)
Collegamenti Posizione
K01 Kokusaikaikan
Dōshisha Iwakura Campus Mae
国際会館
同志社岩倉キャンパス前
- 0.0 19,939 Ferrovie Eizan:
Linea Kurama (presso la stazione di Iwakura)
Sagyō-ku
K02 Matsugasaki
Takaragaike jidōsha kyōshūsho mae
松ヶ崎
宝池自動車教習所前
1.6 1.6 10,304  
K03 Kitayama
Kyōto concert hall mae
北山
京都コンサートホール前
1.0 2.6 13,106   Kita-ku
K04 Kitaōji
Ōtani Daigaku mae
北大路
大谷大学前
1.2 3.8 28,317  
K05 Kuramaguchi
Arkray kabushikigaisha Kyōto Kenkyūsho mae
鞍馬口
アークレイ株式会社京都研究所前
0.8 4.6 9,657   Kamigyō-ku
K06 Imadegawa
Dōshisha mae
今出川
同志社前
0.8 5.4 21,298  
K07 Marutamachi
Daigaku chūgaku
kōtōgakkō Heian Jōgakuin mae
丸太町
大学(国際観光学部)・中学
・高等学校 平安女学院前
1.5 6.9 19,997   Nakagyō-ku
K08 Karasuma-Oike
Adachi Hospital mae
烏丸御池
足立病院前
0.7 7.6 37,430 Metropolitana di Kyōto:
■ Linea Tōzai (T13)
K09 Shijō
Daimaru Department Store
四条
大丸京都店前
0.9 8.5 86,882 Ferrovie Hankyū:
Linea principale Kyōto (Stazione di Karasuma)
Shimogyō-ku
K10 Gojō
Sunchlorella mae
五条
サン・クロレラ前
0.8 9.3 11,624  
K11 Kyōto
Porta mae
京都
ポルタ前
1.0 10.3 103,660 JR logo (central).svgCentral Japan Railway Company:
Tōkaidō Shinkansen

JR logo (west).svgWest Japan Railway Company:
Linea principale Tōkaidō (Linea JR Kyoto, Linea Biwako)
Linea Kosei
Linea principale San'in (Linea Sagano)
Linea Nara
KintetsuLogo.svg Ferrovie Kintetsu:
Linea Kintetsu Kyōto

K12 Kujō 九条 0.8 11.1 3,843   Minami-ku
K13 Jūjō
NS Slitter Nishimura seisakusho mae
十条
NSスリッター 西村製作所前
0.7 11.8 5,953  
K14 Kuinabashi
Ryūkoku University mae
くいな橋
龍谷大学前
1.2 13.0 4,956   Fushimi-ku
K15 Takeda 竹田 0.7 13.7 47,621 KintetsuLogo.svg Ferrovie Kintetsu:
Linea Kintetsu Kyōto
Servizio in collaborazione con le Ferrovie Kintetsu Servizio locale: fino alla stazione di Shin-Tanabe
Servizio espresso: fino alla stazione di Kintetsu Nara

Note[modifica | modifica sorgente]


Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]