Linea D (metropolitana di Buenos Aires)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Línea D (SBA).svg Linea D
Linea della metropolitana di Buenos Aires
Inaugurazione 1937
Ultima estensione 2000
Gestore Metrovías
Materiale rotabile Alstom Metrópolis e Fiat Materfer
Scartamento 1435 mm
Trazione 1500 V CC
Stazioni 16
Lunghezza 12 km
Distanza media
tra stazioni
750 m
Tempo di percorrenza 26 min

La Linea D della metropolitana di Buenos Aires, venne aperta al pubblico il 3 giugno 1937, si estende per 12 km tra le stazioni di Catedral e di Congreso de Tucumán. È composta di 16 stazioni e il colore che la identifica è il verde. Negli anni '90 la linea è stata prolungata più e più volte, fino a raggiungere l'attuale capolinea.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Particolare della stazione Facultad de Medicina

La linea venne aperta ufficialmente al pubblico il 3 giugno 1937. Venne aperto un tratto composto da tre stazioni: da Catedral a Tribunales. Nel 1940 venne aperto il primo prolungamento della linea: la linea venne prolungata fino alla stazione Palermo. Poi per oltre 40 anni sulla linea non vennero effettuati lavori, ovvero fino a quando non venne aperta ufficialmente al pubblico nel 1987 la stazione Ministro Carranza.

Successivamente tra il 1997 e il 2000 vennero aperte quattro nuove stazioni sulla linea: Olleros, José Hernández, Juramento e Congreso de Tucuman, portando così a quello che è l'odierno tracciato. Vi sono progetti, alcuni dei quali risalgono al 1935, che prevedono l'estensione della linea oltre Tucuman, con una fermata chiamata Manuela Pedraza.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

La linea è elettrificata tramite linea aerea con tensione a 1500 volt a corrente continua, così come la Linea C e la Linea E.

È composta in totale da 16 stazioni e si estende per 12 km.

Stazioni[modifica | modifica wikitesto]

Nell'elenco che segue, a fianco ad ogni stazione, sono indicati i servizi presenti e gli eventuali interscambi ferroviari:

Rappresentazione grafica
Treni della Linea D
Particolare della stazione Ministro Carranza
Fermata Apertura Interscambi Note
Catedral 3 giugno 1937 Línea A (SBA).svg Línea E (SBA).svg Feature ticket office.svg Handicapped Accessible sign.svg
9 de Julio Línea B (SBA).svg Línea C (SBA).svg Feature ticket office.svg
Tribunales Feature ticket office.svg Handicapped Accessible sign.svg
Callao 23 febbraio 1940 Feature ticket office.svg Handicapped Accessible sign.svg
Facultad de Medicina Feature ticket office.svg Handicapped Accessible sign.svg
Pueyrredón Línea H (SBA).svg* Feature ticket office.svg
Agüero Feature ticket office.svg
Bulnes Feature ticket office.svg
Scalabrini Ortiz Feature ticket office.svg
Plaza Italia Feature ticket office.svg
Palermo Stazione ferroviaria Bus di interscambio Feature ticket office.svg
Ministro Carranza 29 dicembre 1987 Stazione ferroviaria Feature ticket office.svg
Olleros 13 novembre 1997 Feature ticket office.svg
José Hernández Feature ticket office.svg
Juramento 21 giugno 1999 Feature ticket office.svg Handicapped Accessible sign.svg
Congreso de Tucuman 27 aprile 2000 Feature ticket office.svg Handicapped Accessible sign.svg
* Apertura nel 2015

Progetti futuri[modifica | modifica wikitesto]

Il 17 gennaio 2012 sono iniziati i lavori della stazione Santa Fe della Linea H che permetterà lo scambio tra queste due linee. La possibilità di interscambio tra le due linee sarà possibile a partire dal 2015.

Incidenti[modifica | modifica wikitesto]

Sulla Linea D pochi sono stati gli incidenti che sono avvenuti:

  • Nel 1975, uno scontro tra due treni porta a quattro persone ferite in modo lieve
  • Nel marzo 1985 uno scambio difettoso porta al deragliamento di un treno che va a sbattere contro un pilastro del tunnel. Il fatto provoca 4 morti e 35 feriti
  • Nel 1999 uno scontro tra treni sulla linea causa 18 feriti lievi

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti